Alto Perfezionamento

Batteria Jazz
55 €

Batterista e Compositore

Nato ad  Atessa (CH) si trasferisce a Roma giovanissimo ed è proprio nella capitale che inizia ad affiancarsi ad artisti italiani e internazionali di grande profilo.

Negli anni ha collaborato con numerosi artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Tim Warfield, Emmanuel Bex, Kirk Lightsey, George Cables, Joanne Brakeen, Fabrizio Bosso, Massimo Urbani, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Flavio Boltro, Giovanni Tommaso, Mario Biondi, Daniele Scannapieco, Maurizio Giammarco, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Luca Mannutza, Salvatore Bonafede, Karima, Max Ionata, Ada Montellanico, Nicola Conte.

Il suo ultimo album si Intitola “SPARKLE” per Jando Music/Via Veneto jazz (Aprile 2016) con alcune stelle del jazz italiano: Flavio Boltro – tromba, Luca Mannutza – piano, Luca Fattorini – contrabbasso  e la partecipazione di Karima sul brano “E po che fa” di Pino Daniele.
Molti i suoi dischi di successo TRANETY  e  TRANETY live, quest’ ultimo uscito in allegato con la rivista JAZZIT con Claudio Filippini al piano e Luca Bulgarelli al contrabbasso, “DRUMPET”, disco realizzato in duo insieme a Fabrizio Bosso alla tromba, ricordiamo anche LUNAR, disco sperimentale per l’etichetta Schema Records in duo con Luca Mannutza al piano e tastiere, “DRUMONK” omaggio a Thelonius Monk, l’album d’esordio SWEET REVELATION del 2000 e recentemente  rimasterizzato in giappone per la Alborè jazz, SCHEMA SEXTET altro disco importantissimo con Petrella, Giuliani, Bosso, Lussu, PHIL WOODS meets the italian new generation con la partecipazione di Franco D’ Andrea, PARADOXA con Salvatore Bonafede etc

Nel 2009, Tucci raccoglie accanto a se vari amici e star del jazz italiano: da Gianluca Petrella a Daniele Scannapieco a Alice Ricciardi, Pietro Lussu, Luca Mannutza, Walter Ricci, Max Ionata, Fabrizio Bosso, Pietro Ciancaglini  e pubblica TOUCH, che oltre a essere il titolo dell’album è diventato lo pseudonimo di Tucci il cui tocco, appunto, riesce a essere tanto adrenalinico e coinvolgente quanto raccolto e suggestivo.

Lorenzo Tucci è  fondatore e cooleader insieme a Fabrizio Bosso e Daniele Scannapieco degli  HIGH FIVE quintet, considerati la migliore formazione jazz degli ultimi anni e ribattezzati “i Beatles del jazz” grazie alla presenza di stelle nazionali tra i quali oltre a Tucci e Bosso: Daniele Scannapieco al sax, Julian Mazzariello (nel Primo album) Luca Mannutza al piano, Pietro Ciancaglini e Tommaso Scannapieco  al contrabbasso, hanno all’attivo sei CD tra cui anche un live registrato al Blue Note di Tokyo, uno dei templi del jazz mondiale, oltre 30.000 copie vendute.
Proprio con gli High Five quintet  Tucci incontra Mario Biondi e insieme registrano l’album che lo trasforma in rivelazione del soul/jazz: Handful of Soul del 2006, oltre 500. 000 copie vendute e un grande successo di critica e pubblico
Negli anni Tucci infittisce le collaborazioni con Fabrizio Bosso facendo parte di innumerevoli formazione e tour mondiali realizzando con lui più di dieci album tra i quali You’ve Changed  (Blue note) e “Enchantment”, tributo a Nino Rota, realizzato con la London Symphony Orchestra, un altro disco degno di nota sarà TRUMPET LEGACY con Flavio Boltro e Fabrizio Bosso, proprio da questa collaborazione nasce il gruppo latin/jazz “Latin Mood ” con Javier Girotto,
e registrato due importanti album all’attivo: VAMOS e  SOL

Tra le preziose collaborazioni a lungo termine di Tucci troviamo anche quella con il sassofonista Rosario Giuliani con il quale nel 1996 vincono il primo premio come miglior gruppo europeo under 30 al “Europe Jazz Contest”, tenutosi a Bruxelles  e con il quale realizza ben cinque dischi, tra cui “LUGGAGE”, per la  prestigiosa Dreyfus Jazz e TENSION per la schema rec

Un’altra formazione di cui Lorenzo Tucci è  co-leader è l’ “LTC Trio” (Lussu, Tucci, Ciancaglini). Il trio ha inciso “HIKMET” (2005) con la straordinaria partecipazione del sassofonista newyorkese Mark Turner e “A DIFFERENT VIEW” (2007), che ha riscosso uno straordinario successo di pubblico e critica anche in Giappone.

Grazie alla sua versatilità, Lorenzo Tucci ha collaborato per anni con il deejay e produttore Nicola Conte, con cui ha inciso l’album d’esordio “Other Directions” (2005, Blue Note), “Spiritual” e “The modern sound of Nicola Conte” (per Schema Records), e con la cantante brasiliana Rosalia de Souza, con la quale realizza “Garota Moderna” e “D’ Improvviso”

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Pianoforte Jazz - Improvvisazione - Armonia
50 €

Nato a Milano nel 1977, inizia lo studio del pianoforte classico a 8 anni.

Scopre il jazz nell’adolescenza e studia con: Ray Santisi presso i seminari della Berklee School a Umbria Jazz nel 1994, Franco D’Andrea e Enrico Pieranunzi a Siena Jazz 1996, Enrico Intra e Roberto Pronzato presso i Civici Corsi di Jazz di Milano, dove ottiene il diploma nel 1999.

Nel 1995 entra a far parte della Big Band diretta da Enrico Intra con cui incide quattro CD: “Italian Club Graffiti” per la Erga-Peer Music, “Night Creature”, “New Perspectives” e “New Italian Graffiti” per la Soul Note e accompagna, tra gli altri: Dave Liebman, Max Roach, Bobby Watson, Bob Brookmeyer, David Murray, Eddie Daniels, David Raksin, Franco Cerri, Enrico Rava, Franco Ambrosetti, Giovanni Tommaso.

Nel 2000, ispirandosi alla musica del pianista Ahmad Jamal, fonda CUES Trio assieme a Lucio Terzano e Tony Arco, con cui incide nel 2001 “Introducing CUES trio” per la DDQ-SoulNote e nel 2002 “Cues trio meets David Liebman – FEEL” per la Abeat records.

Nel 2003 incontra in una jam session a New York James Cammack, contrabbassista da oltre vent’anni al fianco di Ahmad Jamal stesso, con cui tiene successivamente una serie di concerti in Italia e registra nel 2008 l’album “Rather Odd”, in trio, a nome del batterista Tony Arco.400-11

Nell’ottobre 2005 registra con il quartetto di Nat Su il CD “Volatile”, uscito per la TCB-Montreux. Nel Dicembre 2005 registra dal vivo con Dave Liebman nell’ambito di un tour italiano; da queste sessioni nascono due album: “Dream of Nite” e “Negative Space”, entrambi prodotti in Europa dalla Emarcy-Universal e usciti negli USA per la prestigiosa etichetta VERVE.

All’inizio del 2006 si trasferisce a New York per sei mesi, dove svolge un’intensa attività concertistica nei club e registra con la cantante Alice Ricciardi il CD “Comes Love”, uscito poco dopo per la Blue NoteEMI Music. Di questo periodo sono anche le registrazioni di “The Right place” (Emarcy-Universal) di Gaetano Partipilo, “13 Floors” e “Dig Deep” (Music Center) e “Locomotion” (SoundHills) con Franco Ambrosetti e Michele Bozza.

Di ritorno dagli Stati Uniti viene scelto assieme ad altri undici pianisti in tutto il mondo (tra cui Aaron Parks e Gerald Clayton) per partecipare al prestigioso “Thelonious Monk International Piano Competition”, esibendosi di fronte ad una giuria presieduta da Herbie Hancock e comprendente, tra gli altri, Danilo Perez e Andrew Hill.

Nel 2008 si trasferisce a Roma e inizia una intensissima attività concertistica al fianco di Stefano Di Battista e Rosario Giuliani, collaborando altresì con Roberto Gatto, Maurizio Giammarco, Dario Deidda, Fabio Zeppetella, Fabrizio Bosso, Max Ionata e praticamente tutti i migliori musicisti della scena italiana.

Compare nel 12° DVD “La grande storia del Jazz” in un progetto diretto da Massimo Nunzi.

Con Stefano Di Battista incide incide un disco per Casa del Jazz uscito nel 2009 nella collana del periodico L’Espresso e due dischi con la cantante Nicky Nicolai (“Più Sole” per la Emarcy-Universal e “Sophisticated Lady” per l’Espresso). Sempre nel 2009 escono “One Day I’ll Fly Away”, registrato in trio per la DejaVu, che riscuote un ottimo successo di vendite in Giappone, e “Night Walk” con il sassofonista Max Ionata, prodotto dalla stessa etichetta.

Nel 2010 realizza, assieme a Roberto Pistolesi, Pietro Ciancaglini, Stefano Di Battista e Dario Deidda: “Involving, evolving, revolving”, uscito per Alice Records a giugno 2011.

E’ del 2012 la registrazione del CD “Images” di Rosario Giuliani, effettuata a New York assieme a John Patitucci, Joe Locke e Joe LaBarbera. Registra parte delle musiche del film premio Oscar “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, uscito nel 2013 e suona in una serie di concerti con Gino Paoli.

Nel 2013 realizza il suo lavoro discografico “Other Digressions”, uscito di recente per Abeat Records.

Di recente uscita è il suo ultimo CD dal vivo “Trio Live”, con Dario Deidda e Roberto Pistolesi.

Attualmente è impegnato in tour europei ed italiani al fianco di Rosario Giuliani, Roberto Gatto (con la band Tributo a Miles Davis), oltre a collaborare stabilmente con Fabio Zeppetella, Pilàr e con il quintetto francese Equilibre de Nash.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di insegnamento:

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Contrabbasso Jazz
55

Nasce l´8 Dicembre 1957 a Riposto, cittadina di mare alle pendici dell’Etna. Non è un caso. L’energia esplosiva e trascinante del musicista è la stessa del magico vulcano.

Nel 1960, la famiglia Bonaccorso si trasferisce a Imperia, in Liguria, dove Rosario, all’età di sedici anni comincia a suonare il basso elettrico e a muovere i primi passi nell’ambiente musicale.
É in questa fase che matura il desiderio di suonare il contrabbasso e l’artista comincia a interessarsi alla musica jazz, di cui si innamora profondamente. Il momento è intenso e fertile, lo seducono gli stili di coloro che hanno tracciato l’evoluzione del linguaggio contrabbassistico contemporaneo: Ron Carter, Charles Mingus, Oscar Pettiford, Paul Chambers, Ray Brown, Charlie Haden.

Ma è la successiva maturità musicale che lo porta sviluppare il proprio stile: sulla scorta della tradizione dei grandi bassisti della musica afroamericana, Rosario Bonaccorso crea un nuovo modus artistico, personale, pervasivo che nasce non solo dalla rivisitazione dei classici ma anche dalla loro reinterpretazione attraverso una verve intellettuale e appassionata, al tempo stesso.

A conferma di tutto ciò, trentacinque anni di collaborazioni, incisioni e concerti sui palcoscenici di tutto il mondo al fianco di centinaia di artisti americani ed europei del calibro di Elvin Jones, Benny Golson, Billy Cobham, Pat Metheny, Michael Brecker, Stefano Bollani, Joe Lovano, Mark Turner, Gato Barbieri, James Moody, Lee Konitz, Steve Wilson, Ivan Lins, Dianne Reeves, Adrienne West, Clark Terry, Jon Faddis, Charles Tolliver, Franco Ambrosetti, Kenny Davern, Bob Wilber, Tony Scott, Slide Hampton, Kenny Barron, Jacky Terrason, Cedar Walton, George Cable, Ralph Sutton, Jimmy Cobb, Albert “Tootie“ Heath, Vernel Fournier, Naco, Aldo Romano, Dede Ceccarelli, Tommy Campbell, Sangoma Everett, Tullio de Piscopo, Luis Nash, Herlin Riley, Adam Nussbaum, Antonio Sanchez e molti altri artisti…

Innumerevoli le sue collaborazioni con artisti italiani; ne citiamo solo alcune, tra le più durature: dal 1997 al 2007 ha lavorato stabilmente nel Quartetto di Stefano di Battista suonando oltre cinquecento concerti in Europa e toccando mete prestigiose nel mondo come Parigi, New York, Tokyo, Montreal, Buenos Aires; per dieci anni ha suonato nei gruppi di Enrico Rava, oltre che nel progetto Un Incontro in Jazz con Gino Paoli, Rava, Boltro, Rea, Gatto; ed ancora nei gruppi di Eric Legnini, di Roberto Gatto, di Dado Moroni, di Francesco Cafiso

Questi sono alcuni dei grandi nomi con cui Rosario Bonaccorso è stato ed è tuttora impegnato, incidendo oltre sessanta CD per importanti case discografiche come: ECM, PMR, BLUE NOTE, VIA VENETOJAZZ, JANDO MUSIC, LABEL BLEU, VERVE, UNIVERSAL e suonando in prestigiosi palchi internazionali tra cui New York, Tokyo, Parigi, la Scala di Milano, L’Auditorium della Musica di Roma, la Statt Opera di Vienna.

Rosario Bonaccorso è apprezzato per il suo spirito musicale comunicativo, immediato, oltre che per una spiccata creatività e la sua solida conoscenza della tradizione. Qualità che traspaiono nella cifra specifica che sa imprimere alla sezione ritmica e che lo hanno fatto diventare nel tempo uno tra i più richiesti contrabbassisti. C’è poi il tratto di uno spirito d’improvvisazione originale che ha un vertice espressivo significativo nel connubio stilistico ed emotivo tra il suono della sua voce e quella del suo strumento.

Un’esperienza così ampia come “sideman” non poteva che concretizzarsi nella realizzazione dei propri progetti artistici grazie ai quali Rosario Bonaccorso ha cominciato a farsi conoscere come leader e compositore.

Con il suo gruppo, Travel Notes Quartet, ha dato alla luce nel 2009 al CD “TRAVEL NOTES” e nel novembre 2011 al CD “IN CAMMINO”. I due dischi, entusiasticamente accolti dalla critica, presentano una raccolta di brani ideati e maturati nell’arco di molti anni, suonando per il mondo.

Ogni partitura musicale è la fotografia di uno spaccato di vita tra palco e realtà, un percorso umano e musicale “autobiografico” in grado di raccontare l’artista sotto molti aspetti. I due CD sono stati prodotti dall’etichetta discografica Parco della Musica Records e distribuiti da EGEA.

Nel Novembre 2013 in allegato alla rivista Musica Jazz e con la coproduzione di Jando-Music è uscito l’ultimo lavoro del contrabbassista che si intitola “IN MEZZO C’E’ SOLO…IL MARE”
“… Una magnifica incisione in trio del contrabbassista Rosario Bonaccorso, in compagnia di Fabrizio Bosso alla tromba e Roberto Taufic alla chitarra. Un disco splendido, che parla dritto al cuore…”
(Luca Conti )

Marzo 2015 Esce il suo ultimo lavoro discografico “VIAGGIANDO”, prodotto da Jando Music e Via Veneto Jazz. Al suo fianco grandi nomi del jazz internazionale, l’italiano Fabrizio Bosso, l’argentino Javier Girotto e il brasiliano Roberto Hasbun Taufic. Una musica che viaggia tra i luoghi del mondo e i luoghi dell’Anima grazie all’innata forza della scrittura melodica e all’attraente forma canzone su cui da anni lavora, che continuano ad essere i punti di forza compositivi del contrabbassista Rosario Bonaccorso.

Di seguito le attuali formazioni a suo nome:

New Tour 2015-16 Viaggiando con Dino Rubino/Fabrizio Bosso (tp) Javier Girotto(sax) Roberto Taufic (gt)

Romantically Yours Quartet – Ballads and More
con Dino Rubino (tp), Enrico Zanisi (pn) Dedè Ceccarelli (dr)

Rosario Bonaccorso Travel Notes Quartet / Quintet
con Fabrizio Bosso/ alt. Flavio Boltro – Andrea PozzaNicola Angelucci
(su richiesta special guest Stefano di Battista)

NEW 2015 Rosario Bonaccorso “Follow The Ghost” new trio con Rita Marcutulli e Bebo Ferra

BO-BO Duo con Flavio Boltro / alt. Fabrizio Bosso

Dois .. Mais con Roberto Taufic (gt) e special Guest Mariapia De Vito (vc)

Rosario Bonaccorso Drums Ensemble – Un Viaggio in Musica –
con Javier Girotto (sax) – Roberto Taufic (gt) Marco Fadda – Gilson Silveira – Nicola Angelucci (perc)

Altre collaborazioni stabili con:

Un Incontro in Jazz
con Gino Paoli, Flavio Boltro, Danilo Rea, Roberto Gatto

Fabrizio Bosso Enchantment Quartet
con Fabrizio Bosso, Lorenzo Tucci, Claudio Filippini

Giovanni Mazzarino quartet “In Sicilia Una Suite“
Con Giovanni Mazzarino, Max Ionata, Nicola Angelucci

Francesco Cafiso “Blue Island Quartet”
Con Francesco Cafiso, Dino Rubino, Giovanni Mazzarino

A musical Tribute to the King, the Duke and the Count
(rielaborazioni musicali dedicate a Nat King Cole, Duke Ellington e Count Basie
con la partecipazione di Adrienne West, Dado Moroni

A musical Tribute to Nat King Cole
(dedicato a Nat King Cole)
con la partecipazione di Adrienne West, Dado Moroni, Alessio Menconi

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%
Austriaco
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Clarinetto Classico
30 €

Si è diplomato in clarinetto nel 1984 presso il Conservatorio “A.Casella” di L’Aquila con il massimo dei voti .

Dal 1989 al 2004 ha ricoperto il ruolo di 1’clarinetto nell’ Orchestra Sinfonica Abruzzese, dove ha svolto, tra l’altro, intensa attività solistica, eseguendo concerti di Mozart, Stamitz, Danzi, etc.

Il concerto di Danzi, per clarinetto-fagotto e orchestra, è stato inciso per iniziativa della Sinfonica Abruzzese, riscuotendo un enorme succeso.

Collabora stabilmente con l’Officina Musicale, con cui ha svolto numerosissime tournée (Serbia, Germania, Francia, etc.) in qualità di clarinetto principale.

È stato invitato ad eseguire il concerto da solista per clarinetto -viola e orchestra di Max Bruch sia in Polonia ( Danzixa, Koscialin) sia in Romania (Brasov, Bucarest) con le rispettive Filarmoniche.

  • 1″ Idoneo Concorso Nazionale per il posto di primo clarinetto presso l’Orchestra Sinfonica Abruzzese;
  • Finalista al Concorso Europeo( Ecyo) per la formazione di un’ Orchestra Internazionale;
  • Vincitore di molte audizioni in varie Orchestre Nazionali
  • Premiato al Concorso Internazionale (Città di Stresa)”

Collabora periodicamente con attori di teatro di livello internazionale, tra cui, Michele Placido, Giorgio Albertazzi, Paola Gassman, Ugo Pagliai , Lello Arena, Edoardo Siravo,eseguendo musiche per clarinetto solo.

Nell’anno 2008 ha cominciato a studiare Tuba con ottimi risultati. Fa parte del quintetto di ottoni “Bernstein Brass”, con il quale ha già all’attivo numerosi concerti in diverse città italiane. Ha collaborato con l’ “Orchestra Bernstein” di Pescara eseguendo pagine sinfoniche e liriche ,tra cui il “Nabucco”.

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Pianoforte Moderno Pop Jazz - Accompagnamento Pianoforte Moderno - Songwriting - Arrangiamento e Composizione - Armonia
55 €
Pianista – Tastierista – Compositore – Arrangiatore.

Nato a Torino, è diplomato in pianoforte e composizione al conservatorio A. Casella (Aq) e in pianoforte jazz alla Berklee School di Boston.

Ha inoltre studiato jazz con Enrico Pieranunzi, Franco D’Andrea e altri stimati insegnanti.

Ha registrato in studio e suonato in numerosi concerti live con Renato Zero, Lucio Dalla, Milva, Massimo Ranieri, Ornella Vanoni, Franco Battiato, Alice, Enzo Jannacci.

Ha scritto la musica di tredici brani cantati da Renato Zero, tra i quali “Nei giardini che nessuno sa (incisa anche da Laura Pausini) e ha fatto parte dell’orchestra del festival di Sanremo e in altre orchestre in programmi televisivi Rai e Mediaset, accompagnando artisti come Mariah Carey, Phil Collins ed altri.

Ha collaborato con Pino Donaggio e con il M° Natale Massara firmando diverse colonne sonore per il cinema e per la televisione. Negli ultimi anni compone soprattutto musiche e sigle per varie prestigiose trasmissioni televisive della Rai e per altri progetti discografici strumentali.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di insegnamento:

Medio Avanzato Perfezionamento
Contrabbasso Jazz - Moderno
40 €

Nato a Monopoli (Bari), comincia a studiare musica in tenera età, dedicandosi all’Oboe e al Pianoforte, quindi al Basso elettrico e al Contrabbasso. Frequenta la classe di Pianoforte del Maestro Giovanni Saponara presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli, giungendo fino al quarto anno di corso.
Nel 1998 passa nella classe di Contrabbasso sotto la guida del Maestro Michele Cellaro, con il quale si diploma, con votazione di 10/10, nel 2006. Frequenta nel contempo i corsi di perfezionamento dei Maestri Franco Petracchi, Stefano Scodanibbio ed Ermanno Ferrari.
Parallelamente agli studi classici conduce gli studi di Basso elettrico, Armonia Moderna e Arrangiamento presso le scuole romane Università della Musica e Percentomusica, sotto la guida di Massimo Moriconi, Luca Pirozzi, Gianfranco Gullotto, Marco Siniscalco, Andrea Avena, Michelle Audisso, Massimo Fedeli, conseguendovi il diploma del corso quinquennale nel Giugno 2002.
Nel 2006 si trasferisce in Olanda per specializzarsi in Jazz presso il Royal Conservatory de L’Aia , dove ha studiato Contrabbasso jazz con Hein Van de Geyn (Chet Baker, Lee Konitz, ecc.) e Frans Van der Hoeven (Jack De Jonnette, Tom Harrell, ecc.) , Contrabbasso classico con Roelof Meijer (Residentie Orchestra), Improvvisazione col sassofonista americano John Ruocco e col pianista Rob Van Bavel e Arrangiamento con Henk Huzinga, diplomandosi nel 2009 (voto: 9,50/10 con menzione speciale).

Nel Maggio del 2011 consegue il titolo di Master Degree (Diploma di II livello) (votazione 9/10) presso il medesimo Conservatorio olandese, presentando una tesi sulla Didattica del Jazz. Frequenta inoltre le lezioni di John Patitucci, Dave Liebman, Dave Holland, Barry Harris, Alain Caron, Mike Manieri, Harvie S., Jerry Bergonzi, Aaron Parks, Miguel Zenon, Paul Jeffrey e altri.

Non poche volte è stato vincitore di premi internazionali cui ha partecipato, fra cui il il Baronissi Jazz 2001 (Primo premio nella categoria emergenti). Da anni si va esibendo in alcuni fra più rinomati Jazz Festivals e Clubs in Italia, Olanda, Germania, Francia, Belgio, Danimarca, Inghilterra, Lettonia, Lituania, Polonia, India, Svizzera, Austria, Scozia, Finlandia, Turchia, Svizzera, Etiopia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Grecia, Irlanda, Serbia, Montenegro, Repubblica Ceca. Fra i Festivals sono da annoverare, fra gli altri: North Sea Jazz Festival (Rotterdam, Olanda), Copenaghen Jazz Festival (Danimarca), Pure Jazz Festival (Den Haag, Olanda), The Hague Jazz (Den Haag, Olanda), Oxford Jazz Festival (Oxford, Inghilterra), Aarhus Jazz Festival (Aarhus-Danimarca), Helsinki Jazz Espa (Helsinki, Finlandia), Karelia Jazz (Finlandia), ME-BA Jazz Festival 2011(Sczecin-Polonia), Festival Villa Celimontana (Roma), Bari in Jazz, Brazilian Festival (Koln/ Stutgard-Germania), Munich Lange Nakt of Musik Festival (Germania), Arnhem Jazz Festival (Arnhem-Olanda), Talos Festival (Ruvo di Puglia-BA), Utrecht Jazz Festival (Utrecht-Olanda), Vodige Jazz Festival (Vodige- Croazia ), Rodi in jazz (Rodi Garganico – FG), Labin Jazz Festival (Labin- Croazia), Brac na Bol Jazz (Brac- Croazia), Mali Losjni Jazz and Blues Festival (Malj Losinj- Croazia), Ankara Jazz Festival (Turchia), Notti di Stelle (Bari), Kaunas Jazz Festival (Lituania), Festival della Cultura Italiana di Banja Luka (Bosnia Erzegovina), Petrovac Jazz Festival (Montenegro), Bologna Jazz Festival, Latina Jazz Festival, Locomotive Jazz Festival (Lecce), VDU Jazz (Kaunas- Lituania), Young Talent Jazz in Town (Foligno-PG), Roccella Jonica Jazz Festival (RC), Lamezia Jazz , Musica Sulle Bocche Festival (S. Teresa di Gallura-OL), Sovrano Festival (Alberobello-BA), Lecce Jazz Festival (Lecce), Reggio in Jazz (Reggio Calabria), Prudnik Jazz Festival (Prudnik- Repubblica Ceca), Jazz in the Ruins (Gliwice-Polonia), ecc.

Fra i teatri e jazz clubs nei quali si è esibito sono da annoverare: Teatro San Carlo (Napoli), Bimhuis (Amsterdam), Teatro dell’Opera di Ankara (Turchia), Jazz Club Sunset- Sunside (Parigi), Jazz Club Charles Wright International (Londra), Teatro Marcello (Roma, Auditorium Parco della Musica (Roma), Teatro dell’Ambasciata Italiana di Marsiglia (Francia), Teatro Lantaren Vestern (Rotterdam, Olanda), The Jazz Bar (Edimburgo, Scozia), Pavlov jazz Café (Den Haag, Olanda), Cristhiania Jazz Club (Copenaghen, Danimarca), Jazz Club Badcuyp (Amsterdam), Teatro dell’Istituto di Cultura Italiano di Adiss Abeba (Etiopia), Teatro Banski Dvor (Banja Luka- Bosnia- Erzegovina), Auditorium della Rai di Torino, Torino Jazz Club, Teatro Piccinni (Bari), Casa del Jazz (Roma), Alexander Platz Jazz Club (Roma), Teatro Filarmonika Kaunas (Lituania), Jazz Land Club (Vienna), Teatro dell’Ambasciata Giapponese a Berna (Svizzera), Teatro Lauro Rossi (Macerata), Auditorium della Radio Nazionale Polacca (Varsavia, Polonia), Hipnoza Jazz Club (Katowice), Teatro Mancinelli (Orvieto-PG), Royal Jazz Club (Szczecin Polonia), Fluxus Ministeria (Vilnius), Teatro dell’Ambasciata Americana di Turchia (Izmir), Dizzy Jazz Cafè (Rotterdam), Artelis Jazz Club (Riga- Lettonia), Teatro del Museo Van Goog (Amsterdam), Teatro Politeama Siracusa (Reggio Calabria), Teatro Paesello (Lecce), Le cantine dell’Arena (Verona), Chet Baker (Bologna), Statgarten (Koln – Germania), Zapada (Stutgart – Germania),Cantina Bentivoglio (Bologna), Harris Piano Jazz Club (Cracovia- Polonia)), Barometer (Varsavia- Polonia), Salumeria della Musica (Milano), Bravo Caffè (Bologna), Take Five Jazz Club, (Bologna), e tantissimi altri.

Vanta numerose collaborazioni, principalmente nell’ambito della musica jazz e della musica improvvisata.
In ambito jazzistico, si ricordano quelle con Benny Golson, Jim Mc Nelly, Steve Grossman, Mike Manieri, Toninho Horta, Teddy Charles, Philip Harper, Victor Lewis, Tommy Smith, John Ruocco, Billy Hart, Emanuele Cisi, Fabrizio Bosso, Billy Harper, Rachel Gould, Joe Cohn, John Betsch, Keith Tippet, John Escreet, Dusko Goykovich, Newman Taylor Baker, Roberto Gatto, Steve Potts, Tom Kirkpatrick, Ernst Reijeseger, Francesco Bearzatti, Pietro Tonolo, Gianluigi Trovesi, Louis Moholo, Stefano Battaglia, Bruno Tommaso, Michele Hendricks, Renato Chicco, Reggie Moore, Fabrizio Sferra, Sakis Papadimitriou, Makoto Kuriya, Fabio Zeppetella, Tom McClung, Giovanni Amato, Marco Tamburini, Max Ionata, Maurizio Giammarco, Javier Girotto, Peter Beets, Piotr Wojtasik, Ettore Fioravanti, Daniele Scannapieco, Erik Ineke, Antonio Onorato, Sebastian de Krom, Steve Mc Craven, Bebo Ferra, Howard Curtis, Nicola Andrioli, Walter Wolff, Eric Allen, Piero Odorici, Jimmy Villotti, Rembrandt Frerichs, Pino Iodice, Anders Bergrantz, Vladimir Kostadinovic, Andrea Pozza, Nicola Angelucci, Andreas Fryland, Gaetano Partipilo, Pino Minafra, Roberto Ottaviano, Domenico Caliri, e tantissimi altri.

Ha inciso circa 30 dischi per etichette internazionali fra cui: Challenge Records, Ambiences Magnetiques, O.A.P. Records, Jazz Engine, Anakrousis, Splash, Your Favourite Records, Alpha Music, A beat Records, Dodicilune, Four Records, ecc. È co-leader di un progetto chiamato Alice-Live (www.alicealive.it) inseme alla sorella Giorgia Angiuli, esponente di spicco della musica elettronica europea. Il progetto è basato sulla fusione della musica elettronica con l’improvvisazione. Oltre all’attività concertistica, svolge intensa attività didattica, essendo spesso invitato a tenere workshops in diversi Conservatori e Accademie Internazionali fra cui: Conservatorio di Adiss Abeba (Etiopia), Conservatorio di Vilnius (Lituania), Yasaar University di Izmir (Turchia), Università VDU di Kaunas (Lituania), International Campus Musica di Polignano a Mare (BA), Sualkrasti Jazz Festival Summer Camp (Lettonia), Conservatorio Stzuki di Szczecin (Polonia) e altri. E’ docente di Tecnica di Improvvisazione e Musica d’Insieme presso il Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia. Ha collaborato come docente di strumento (Contrabbasso e Basso elettrico) e di Tecniche di improvvisazione presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, il Conservatorio Nino Rota” di Monopoli, il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia e il Conservatorio “Egidio Duni” di Matera. Ha pubblicato il testo “Giri di Jazz, esperienze ed itinerari didattici” per la Florestano Editore. Diverse volte è stato, in formazione, ospite di trasmissioni televisive e radiotelevisive nazionali e internazionali (Rai 1, Rai 3, Radio 6 Amsterdam, ecc.)

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%
Olandese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Batteria Jazz
50 €

Nato a Napoli il 5 Marzo 1989, Francesco Ciniglio ha iniziato a studiare la batteria con il Maestro Sergio Di Natale all’eta’ di 6 anni. Nel 2010 si e’ trasferito a New York con una student visa, iscritto al Jazz Department del City College of New York. Qui ha avuto la possibilita’ di studiare con John Patitucci, Fred Hersch, Mike Holober, Dan Carillo e Scott Reeves, e ha studiato batteria privatamente con Gregory Hutchinson.

Nel Gennaio 2015, un anno dopo essersi laureato, Francesco si e’ trasferito a Roma e a Marzo 2015 ha registrato il suo primo album con Aaron Parks al piano e Joe Sanders al contrabbasso. L’album, registrato al Bunker Studios a Brooklyn, e pubblicato dalla prestigiosa etichetta catalana Fresh Sound New Talent, è composto da alcuni brani originali di Francesco, insieme a jazz standars e alcune free improvisations.

Fin da quando Francesco ha iniziato a lavorare con la musica a livello professionale, ha avuto la possibilita’ di condividere il palcoscenico con alcuni dei musicisti piu’ attivi sul panorama jazzistico internazionale.

Nel Marzo 2015 e’ stato in tour con “Little Big”, il nuovo progetto del pianista Aaron Parks, insieme al chitarrista Charles Altura e al bassista elettrico Anders Christensen. Il 15 Maggio 2015 ha suonato con “Infinity” il gruppo del contrabbastista Americano Joe Sanders al Duc Des Lombards a Parigi, insieme a Logan Richardson al sax alto e Laurent Coq al piano.

Il 5 Novembre 2015 ha suonato con il trio del pianista Shai Maestro al Blues and Jazz Festival in Bangladesh con Jorge Roeder al contrabbasso. Inoltre ha suonato in jazz club importanti a New York, come Smalls Jazz Club, Dizzy’s Club Coca Cola, Blue Note, Jazz Gallery, Jazz Standard, Birdland, Minton’s, Bar Next Door, 55 Bar; poi Bimhuis (Amsterdam), Duc Des Lombards e Sunset–Sunside (Paris), Jamboree (Barcellona), Gregory’s (Roma) e altri.

Altre collaborazioni importanti sono: Dayna Stephens, Joel Frahm, Donny McCaslin, John Ellis, Scott Colley, Sheila Jordan, Nir Felder, Peter Slavov, Mark Sherman, Vincent Gardner, Wayne Tucker, Melissa Aldana, Jure Pukl, Dida Pelled, Alex Claffy, Marco Panascia, Alan Hampton, Harish Raghavan, Ari Roland, Mike Karn, Cyrille Aimee, Stefano di Battista, Rosario Giuliani, Alessandro Presti, Alessandro Lanzoni, Gabriele Evangelista, Giuseppe Bassi e Daniele Tittarelli, per citarne alcuni.

Ora Francesco e’ un touring musician con base a Roma. Un freelance jazz drummer, punto di riferimento per world touring artists.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Basso Elettrico
40 €

Nato a Monopoli (Bari), comincia a studiare musica in tenera età, dedicandosi all’Oboe e al Pianoforte, quindi al Basso elettrico e al Contrabbasso. Frequenta la classe di Pianoforte del Maestro Giovanni Saponara presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli, giungendo fino al quarto anno di corso.
Nel 1998 passa nella classe di Contrabbasso sotto la guida del Maestro Michele Cellaro, con il quale si diploma, con votazione di 10/10, nel 2006. Frequenta nel contempo i corsi di perfezionamento dei Maestri Franco Petracchi, Stefano Scodanibbio ed Ermanno Ferrari.
Parallelamente agli studi classici conduce gli studi di Basso elettrico, Armonia Moderna e Arrangiamento presso le scuole romane Università della Musica e Percentomusica, sotto la guida di Massimo Moriconi, Luca Pirozzi, Gianfranco Gullotto, Marco Siniscalco, Andrea Avena, Michelle Audisso, Massimo Fedeli, conseguendovi il diploma del corso quinquennale nel Giugno 2002.
Nel 2006 si trasferisce in Olanda per specializzarsi in Jazz presso il Royal Conservatory de L’Aia , dove ha studiato Contrabbasso jazz con Hein Van de Geyn (Chet Baker, Lee Konitz, ecc.) e Frans Van der Hoeven (Jack De Jonnette, Tom Harrell, ecc.) , Contrabbasso classico con Roelof Meijer (Residentie Orchestra), Improvvisazione col sassofonista americano John Ruocco e col pianista Rob Van Bavel e Arrangiamento con Henk Huzinga, diplomandosi nel 2009 (voto: 9,50/10 con menzione speciale).

Nel Maggio del 2011 consegue il titolo di Master Degree (Diploma di II livello) (votazione 9/10) presso il medesimo Conservatorio olandese, presentando una tesi sulla Didattica del Jazz. Frequenta inoltre le lezioni di John Patitucci, Dave Liebman, Dave Holland, Barry Harris, Alain Caron, Mike Manieri, Harvie S., Jerry Bergonzi, Aaron Parks, Miguel Zenon, Paul Jeffrey e altri.

Non poche volte è stato vincitore di premi internazionali cui ha partecipato, fra cui il il Baronissi Jazz 2001 (Primo premio nella categoria emergenti). Da anni si va esibendo in alcuni fra più rinomati Jazz Festivals e Clubs in Italia, Olanda, Germania, Francia, Belgio, Danimarca, Inghilterra, Lettonia, Lituania, Polonia, India, Svizzera, Austria, Scozia, Finlandia, Turchia, Svizzera, Etiopia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Grecia, Irlanda, Serbia, Montenegro, Repubblica Ceca. Fra i Festivals sono da annoverare, fra gli altri: North Sea Jazz Festival (Rotterdam, Olanda), Copenaghen Jazz Festival (Danimarca), Pure Jazz Festival (Den Haag, Olanda), The Hague Jazz (Den Haag, Olanda), Oxford Jazz Festival (Oxford, Inghilterra), Aarhus Jazz Festival (Aarhus-Danimarca), Helsinki Jazz Espa (Helsinki, Finlandia), Karelia Jazz (Finlandia), ME-BA Jazz Festival 2011(Sczecin-Polonia), Festival Villa Celimontana (Roma), Bari in Jazz, Brazilian Festival (Koln/ Stutgard-Germania), Munich Lange Nakt of Musik Festival (Germania), Arnhem Jazz Festival (Arnhem-Olanda), Talos Festival (Ruvo di Puglia-BA), Utrecht Jazz Festival (Utrecht-Olanda), Vodige Jazz Festival (Vodige- Croazia ), Rodi in jazz (Rodi Garganico – FG), Labin Jazz Festival (Labin- Croazia), Brac na Bol Jazz (Brac- Croazia), Mali Losjni Jazz and Blues Festival (Malj Losinj- Croazia), Ankara Jazz Festival (Turchia), Notti di Stelle (Bari), Kaunas Jazz Festival (Lituania), Festival della Cultura Italiana di Banja Luka (Bosnia Erzegovina), Petrovac Jazz Festival (Montenegro), Bologna Jazz Festival, Latina Jazz Festival, Locomotive Jazz Festival (Lecce), VDU Jazz (Kaunas- Lituania), Young Talent Jazz in Town (Foligno-PG), Roccella Jonica Jazz Festival (RC), Lamezia Jazz , Musica Sulle Bocche Festival (S. Teresa di Gallura-OL), Sovrano Festival (Alberobello-BA), Lecce Jazz Festival (Lecce), Reggio in Jazz (Reggio Calabria), Prudnik Jazz Festival (Prudnik- Repubblica Ceca), Jazz in the Ruins (Gliwice-Polonia), ecc.

Fra i teatri e jazz clubs nei quali si è esibito sono da annoverare: Teatro San Carlo (Napoli), Bimhuis (Amsterdam), Teatro dell’Opera di Ankara (Turchia), Jazz Club Sunset- Sunside (Parigi), Jazz Club Charles Wright International (Londra), Teatro Marcello (Roma, Auditorium Parco della Musica (Roma), Teatro dell’Ambasciata Italiana di Marsiglia (Francia), Teatro Lantaren Vestern (Rotterdam, Olanda), The Jazz Bar (Edimburgo, Scozia), Pavlov jazz Café (Den Haag, Olanda), Cristhiania Jazz Club (Copenaghen, Danimarca), Jazz Club Badcuyp (Amsterdam), Teatro dell’Istituto di Cultura Italiano di Adiss Abeba (Etiopia), Teatro Banski Dvor (Banja Luka- Bosnia- Erzegovina), Auditorium della Rai di Torino, Torino Jazz Club, Teatro Piccinni (Bari), Casa del Jazz (Roma), Alexander Platz Jazz Club (Roma), Teatro Filarmonika Kaunas (Lituania), Jazz Land Club (Vienna), Teatro dell’Ambasciata Giapponese a Berna (Svizzera), Teatro Lauro Rossi (Macerata), Auditorium della Radio Nazionale Polacca (Varsavia, Polonia), Hipnoza Jazz Club (Katowice), Teatro Mancinelli (Orvieto-PG), Royal Jazz Club (Szczecin Polonia), Fluxus Ministeria (Vilnius), Teatro dell’Ambasciata Americana di Turchia (Izmir), Dizzy Jazz Cafè (Rotterdam), Artelis Jazz Club (Riga- Lettonia), Teatro del Museo Van Goog (Amsterdam), Teatro Politeama Siracusa (Reggio Calabria), Teatro Paesello (Lecce), Le cantine dell’Arena (Verona), Chet Baker (Bologna), Statgarten (Koln – Germania), Zapada (Stutgart – Germania),Cantina Bentivoglio (Bologna), Harris Piano Jazz Club (Cracovia- Polonia)), Barometer (Varsavia- Polonia), Salumeria della Musica (Milano), Bravo Caffè (Bologna), Take Five Jazz Club, (Bologna), e tantissimi altri.

Vanta numerose collaborazioni, principalmente nell’ambito della musica jazz e della musica improvvisata.
In ambito jazzistico, si ricordano quelle con Benny Golson, Jim Mc Nelly, Steve Grossman, Mike Manieri, Toninho Horta, Teddy Charles, Philip Harper, Victor Lewis, Tommy Smith, John Ruocco, Billy Hart, Emanuele Cisi, Fabrizio Bosso, Billy Harper, Rachel Gould, Joe Cohn, John Betsch, Keith Tippet, John Escreet, Dusko Goykovich, Newman Taylor Baker, Roberto Gatto, Steve Potts, Tom Kirkpatrick, Ernst Reijeseger, Francesco Bearzatti, Pietro Tonolo, Gianluigi Trovesi, Louis Moholo, Stefano Battaglia, Bruno Tommaso, Michele Hendricks, Renato Chicco, Reggie Moore, Fabrizio Sferra, Sakis Papadimitriou, Makoto Kuriya, Fabio Zeppetella, Tom McClung, Giovanni Amato, Marco Tamburini, Max Ionata, Maurizio Giammarco, Javier Girotto, Peter Beets, Piotr Wojtasik, Ettore Fioravanti, Daniele Scannapieco, Erik Ineke, Antonio Onorato, Sebastian de Krom, Steve Mc Craven, Bebo Ferra, Howard Curtis, Nicola Andrioli, Walter Wolff, Eric Allen, Piero Odorici, Jimmy Villotti, Rembrandt Frerichs, Pino Iodice, Anders Bergrantz, Vladimir Kostadinovic, Andrea Pozza, Nicola Angelucci, Andreas Fryland, Gaetano Partipilo, Pino Minafra, Roberto Ottaviano, Domenico Caliri, e tantissimi altri.

Ha inciso circa 30 dischi per etichette internazionali fra cui: Challenge Records, Ambiences Magnetiques, O.A.P. Records, Jazz Engine, Anakrousis, Splash, Your Favourite Records, Alpha Music, A beat Records, Dodicilune, Four Records, ecc. È co-leader di un progetto chiamato Alice-Live (www.alicealive.it) inseme alla sorella Giorgia Angiuli, esponente di spicco della musica elettronica europea. Il progetto è basato sulla fusione della musica elettronica con l’improvvisazione. Oltre all’attività concertistica, svolge intensa attività didattica, essendo spesso invitato a tenere workshops in diversi Conservatori e Accademie Internazionali fra cui: Conservatorio di Adiss Abeba (Etiopia), Conservatorio di Vilnius (Lituania), Yasaar University di Izmir (Turchia), Università VDU di Kaunas (Lituania), International Campus Musica di Polignano a Mare (BA), Sualkrasti Jazz Festival Summer Camp (Lettonia), Conservatorio Stzuki di Szczecin (Polonia) e altri. E’ docente di Tecnica di Improvvisazione e Musica d’Insieme presso il Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia. Ha collaborato come docente di strumento (Contrabbasso e Basso elettrico) e di Tecniche di improvvisazione presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, il Conservatorio Nino Rota” di Monopoli, il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia e il Conservatorio “Egidio Duni” di Matera. Ha pubblicato il testo “Giri di Jazz, esperienze ed itinerari didattici” per la Florestano Editore. Diverse volte è stato, in formazione, ospite di trasmissioni televisive e radiotelevisive nazionali e internazionali (Rai 1, Rai 3, Radio 6 Amsterdam, ecc.)

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%
Olandese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Trombone Tenore Classico
35 €

Inizia gli studi del trombone all’età di 14 anni, nel 2009 si diploma a pieni voti al conservatorio Luca Marenzio di Brescia sotto la guida del Maestro Guido Delmonte.

Nel frattempo studia e partecipa a corsi di perfezionamento con strumentisti quali: Christian Lindberg, Michel Becquet, Joseph Alessi, Vincent Lapape, Daniele Morandini, Bruno Flahou, Jorgen Van Rijen, Fred Mills, Ronald Romm e Pierre Volders.
emenuele-2
Nel 2010 viene ammesso al CNR di Parigi dove ha studiato per 2 con anni con Jaques Mauger (solista internazionale ed ex primo trombone dell’Operà di Parigi), David Maquet (secondo trombone alla Radio France), Jean Jacques Herbin (specialista e docente di musica antica).


Dal 2007 intraprende la carriera solistica ed orchestrale, collaborando con numerose orchestre italiane e francesi in qualità di primo trombone, tra cui: Orchestra Giovanile Mediterranea della Francia, Teatro Carlo Felice di Genova, Solisti Europei, Orchestra di Padova e del Veneto, Teatro Regio di Parma, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra Giovanile Luigi Cherubini. Ha collaborato con i seguenti direttori: Donato Renzetti, Kent Nagano, Ennio Morricone e altri.

È inoltre membro fondatore del quartetto Mascoulisse Quartet con cui suona attualmente vantando piu di 400 concerti nel territorio mondiale. Il proprio repertorio personale lo vede impegnato nella letteratura contemporanea e del ‘900 dimostrando sempre la propria musicalità raffinata assecondata da un dinamismo unico.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato Perfezionamento
Contrabbasso Classico
40 €

“Ho scritto BRAEVISSIMO, il concerto per Contrabbasso e Archi, per Maurizio Turriziani. L’ho scritto e dedicato a Maurizio perché è un contrabbassista di grande tecnica, di grande bravura, di grande fantasia interpretativa, di grande virtuosismo.”

Così Ennio Morricone, intervistato da Massimo Giletti e dal prof. Maurizio Agamennone dell’Università di Firenze, parla di Maurizio Turriziani.

MAURIZIO TURRIZIANI
Solista di contrabbasso è nato a Frosinone, ed ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio della sua città, perfezionandosi successivamente a Londra, Vienna e New York. Ha iniziato giovanissimo l’attività concertistica collaborando con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Orchestra Regionale Toscana.

fb_img_1459368511964
Come solista si esibisce regolarmente nelle più importanti città del mondo, presso le più prestigiose istituzioni concertistiche. Come interprete attribuisce particolare interesse alla musica contemporanea, e ciò è testimoniato dalle numerose composizioni originali,a lui dedicate da compositori quali:
Ennio Morricone, Federico Ermirio, Andrea Morricone, Paolo Ricci, Massimo Ceccarelli, Hans Werner Henze, e presentate nei Festival Internazionali di Vienna, Berlino, Darmstadt, Londra, Palermo, Venezia, San Pietroburgo, New York, Varsavia. Ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche e televisive, per la Rai, la BBC, la Radio Austriaca e Tedesca. Ha inciso cd per la CAM, BMG – Ariola, Sony, Brilliant, Naxos, Bongiovanni. Nel corso della sua attività ha collaborato e stretto rapporto di amicizia con alcune delle più grandi personalità artistiche, tra gli altri Leonard Bernstein, Ruggiero Ricci, Daniele Paris, Ravi Shankar, Carmelo Bene, Ennio Morricone, Cecilia Gasdia, Uto Ughi.
Si è esibito nelle più importanti sale del mondo, sotto la guida di direttori quali, Augusto Vismara, Ennio Morricone, Andrea Morricone, Karl Martin, Vincenzo Mariozzi, Flavio Emilio Scogna, Arthur Fagen. Come Primo Contrabbasso Solista collabora con l’orchestra del Teatro Massimo di Palermo, Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra “Alessandro Scarlatti” di Napoli, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra di Roma e del Lazio, ed il Gruppo Strumentale “Musica d’Oggi – Roma Sinfonietta”.

fb_img_1460179759536
Significative sono le sue collaborazioni con Rodolfo Maltese, Mauro Pagani, ed Ector Ulisses Passarella. Ha interpretato con i più importanti musicisti il repertorio solistico di Giovanni Bottesini: ”Tutto il mondo serra” con Cecilia Gasdia, “Gran Duo Concertante”con Ruggiero Ricci, Maryse Regard, Lidia Kantardjieva, Massimo Barrale,” Gran Duo con Clarinetto ” con Ciro Scarponi, Bruno Di Girolamo e Vincenzo Mariozzi. Come camerista collabora da 25 anni con “Uto Ughi ed i Filarmonici di Roma”, il “Quartetto Bernini” , il “Quartetto Pessoa” i Solisti Aquilani, ed altre prestigiose formazioni. Si esibisce in Duo con Silvia Cappellini Sinopoli, Gilda Buttà e Marco Attura. Dal 2004, al 2014 è stato Primo Contrabbasso Solista dell’Orchestra Sinfonica di Roma. È direttore artistico dell’Orchestra da Camera di Frosinone.

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:
Composizione - Violoncello
80 €

Nelson Tordera nasce a Milano nel 1989. Intraprende gli studi musicali all’eta’ di 12 anni. Si diploma nel 2008 al conservatorio di L’Aquila in violoncello e nel 2011 al conservatorio di Milano in composizione con il maestro Lorenzo Ferrero. Finiti gli studi svolge attività’ di primo assistente del compositore di colonne sonore per film Carlo Crivelli. Nel 2011 e’ selezionato per il master in musica per cinema tenuto all’ Accademia Chigiana di Siena dal premio Oscar Luis Bacalov, dove la sua partitura viene eseguita e registrata e dove riceve anche la borsa di studio per due volte consecutive. In seguito torna a vivere a Milano e inizia a scrivere colonne sonore per vari brand di moda, dopo essersi perfezionato al SAE Institute di Milano svolgendo un master in produzione di musica elettronica. Nel febbraio 2012 vince il premio per miglior colonna sonora della settimana della moda di New York per la sfilata del marchio Prete&Bruno. Attualmente scrive e crea colonne sonore per i maggiori brand del lusso italiano e internazionale quali Dolce&Gabbana, Cartier, YSL, Escada, Gianvito Rossi, Jacob Cohen, Vivienne Westwood, Lancome, Kiton, Zanellato, Kickers, Blauer, Biotherm e molti altri.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di insegnamento:

Medio Avanzato Perfezionamento
Arrangiamento - Orchestrazione - Computer Music - Musica da Film - Musica per il Teatro - Armonia
40 €
Diplomato in percussioni al Conservatorio di S. Cecilia in Roma, ha successivamente conseguito un master breve in Musiche da Film presso il Berklee College of Music di Boston.

Nel 2013 ha orchestrato la musica di Danilo Rea per la colonna sonora del docufilm “Quando c’era Berlinguer” con la regia di Walter Veltroni, uscito nelle sale cinematografiche a marzo 2014 e successivamente distribuito da Sky Cinema.

Ha lavorato e lavora come arrangiatore per Gino Paoli, Dee Dee Bridgewater, Nina Zilli, Fabio Concato, Ron, Giò Di Tonno, Simona Molinari e altri. Ha partecipato alla 64° edizione del Festival della Canzone Italiana a Sanremo in veste di arrangiatore e direttore d’orchestra accompagnando due ospiti d’eccezione: Gino Paoli e Danilo Rea.

Nella veste di compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, ha inciso nel 2011 “Enchantment” con Fabrizio Bosso e la London Symphony Orchestra, un CD dedicato alla musica di Nino Rota, per il quale ha avuto anche la commissione esclusiva della Sugar di Caterina Caselli ad elaborare e arrangiare un brano inedito tratto da “Ragazzo di borgata”, sempre dello stesso Nino Rota. Con “Enchantment” è in tour in Italia e all’estero già da agosto 2011.

Autore delle colonne sonore dei film The set up di Boanerges Centeno e La città invisibile di Giuseppe Tandoi, ha inoltre composto le sigle di Radio Rai Gr Parlamento, dello spot Televisivo e Radiofonico dell’UNICEF, e di quello della Ricciarelli sapori in onda sulle reti nazionali, con il quale ha vinto il premio mediakey, un importante riconoscimento nel settore televisivo. La sua musica è utilizzata in diverse trasmissioni televisive, tra cui: La vita in diretta; Uno Mattina; La storia siamo noi; La grande storia; Sulla via di Damasco; Timbuctu; Gaia Files; Un mondo a colori; Otto e mezzo; Cominciamo Bene; compare in molti DVD, in commercio e in abbinamento editoriale con le più importanti testate giornalistiche nazionali (La Repubblica, Il Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport).

Le sue composizioni sono eseguite in numerosi teatri italiani ed esteri, riscuotendo notevole successo di critica e pubblico, tanto da essere stato definito dalla rivista Guitar Club: “[…] il vero erede musicale di Ennio Morricone[…]”.

Nella duplice veste di compositore e direttore d’orchestra ha inoltre inciso, nel 2006 Angeli Vs Demoni (edizioni Rai Trade), commissionato da Rai Trade; nel 2007 Falcone e Borsellino – Il coraggio della solitudine, (edizioni Rai Trade), commissionato dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese; nel 2008 Padre Pio – La voce di un Uomo (edizioni Icarus).

Ha tenuto concerti presso: Royal Albert Hall, Apollo Theatre (Londra), Radio City Hall, Palazzo di vetro dell’ONU (New York), Palazzo dei Congressi (Parigi), International Forum Center (Tokyo), Teatro Erode Attico (Acropoli di Atene), Henry Crown Symphony Hall (Gerusalemme), Radio Nazionale Austriaca (Vienna), Arena di Verona, Parco della Musica (Roma), Aula Paolo VI (Vaticano), Mazda Palace (Milano).

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Trombone Basso
35 €

Inizia lo studio della musica e del trombone all’età di nove anni, nel 2004 viene ammesso al conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia sotto la guida del M° Guido Delmonte dove si diploma nel 2009 con il massimo dei voti e la lode.

Dal 2006 si perfeziona in trombone basso grazie ai maestri Stefan Schulz e Thomas Leyendecker (BPO), Giuseppe Grandi (Teatro alla Scala), Vincent Lepape (Teatro Regio di Torino), Diego Gatti (Arena di Verona), Michel Becquet (Solista), Jacques Mauger (Solista) Laurent Fouqueray (Suisse Romande), Roger Bobo, Joseph Alessi (NYPO) e Charles Vernon (CSO) con i quali ha un rapporto di studio costante grazie alle masterclass e soprattutto alle lezioni private.

Dal 2007 è trombone basso del “Mascoulisse quartet” con il quale si è esibito in oltre 400 concerti in importanti stagioni e festival in Italia, Europa, USA, Cina, vincendo inoltre numerosi concorsi internazionali di musica da camera e incidendo ben 7 dischi, fra cui 3 LIVE, 3 in Studio e 1 DVD.

Oltre all’attività cameristica svolge un’intensa carriera orchestrale, fra cui: l’Orchestra del teatro “Carlo Felice” di Genova con il quale collabora tuttora in qualità di trombone tenore e basso, l’Orchestra del “Gran Teatro La Fenice” di Venezia, l’Orchestra del “Teatro Regio” di Torino, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, l’Orchestra Verdi di Parma, l’Orchestra de “I Pomeriggi musicali di Milano”, l’Orchestra Statale di Milano, l’Orchestra sinfonica di Savona, l’Orchestra Filarmonica Italiana e l’Orchestra dei Virtuosi Italiani, suonando con alcuni dei più importanti direttori, fra cui: Riccardo Muti, Gianandrea Noseda, Carlo Gelmetti, Fabio Luisi, Wayne Marshall, Manfred Honeck, Aldo Ceccato, Bruno Bartoletti, Jonathan Webb, Andrea Battistoni, Andrej Boreyko, Ennio Morricone, Gabriele Ferro e Daniel Oren. 
Nella musica pop ha collaborato con: Giovanni Allevi, Jovanotti, Bocelli, Stefano Bollani, Modà, Milva, Zucchero, Jeff Beck, Elisa, Angelo Branduardi, Mango, Fedez, J-Ax, Club Dogo, Anastacia, Pharrel Williams.

Ha collaborato con varie radio, case discografiche e televisive fra cui: BMG Sony (Evolution Tour di Giovanni Allevi), Rai Italia, Radio3 RAI (Recensione del disco del Mascoulisse quartet “Onde Antiche”), Sky international, RTL 102.5, Radio Italia, Radio Onda Cero (Mascoulisse quartet, Spagna).

Inoltre è ideatore e direttore di MasterBrass, contenitore di eventi, corsi e quant’altro dedicato al mondo degli ottoni, dove svolge il ruolo di responsabile eventi e di docente di trombone, trombone basso e basso tuba (www.masterbrass.it).

Nel biennio 2009/2011 ha ricoperto il ruolo di Trombone basso nell’”Orchestra Giovanile Italiana”, vincendo per i due anni consecutivi la borsa di studio come prima parte dell’Orchestra.
Nel 2011 è stato premiato all’unanimità dalla città di Palazzolo sull’Oglio con la Benemerenza civica cittadina.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
50%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato Perfezionamento
Percussioni Classiche - Timpani - Marimba
40 €

Antonello Cancelli , nato a L’Aquila il 30/05/1984 , inizia a studiare percussioni con il M° Maurizio Trippitelli. In seguito studia presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” con il M° Clara Perra conseguendo nel 2009, “cum laude” , la Laurea di Primo Livello in Strumenti a Percussione.
Si specializza in percussioni orchestrali con il M° Edoardo Giachino ed ottiene già dalle prime audizioni riscontri positivi ottenendo idoneità presso le orchestre del panorama nazionale quali Orchestra Regionale Toscana, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e Orchestra del Teatro alla Scala di Milano con la quale si instaura sin dalle prime produzioni una collaborazione fissa che si protrae dal 2011 ad oggi.

Collabora con I più grandi direttori del panorama internazionale sia in ambito Operistico che Sinfonico esibendosi sotto la direzione di: Claudio Abbado, Riccardo Muti, Daniel Barenboim, George Pretre, Zubin Metha, Gustavo Dudamel, Daniel Harding, Riccardo Chailly, Esa-Pekka Salonen, Valery Gergiev, Fabio Luisi e molti altri. Si esibisce in numerosi teatri internazionali e prende parte a numerose tournee in Italia, Austria, Germania, Russia , Francia, Belgio, Lussemburgo e Giappone collaborando con i più grandi solisti del panorama internazionale quali Yuja Wang, Daniel Barenboim, Stefano Bollani, Lang Lang, Leonidas Kavakos e molti altri.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di insegnamento:

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Pianoforte Classico
50 €

Liszt e Venezia sono due costanti di questo pianista italiano nato nel 1967, che iniziò i suoi studi musicali all´età di sei anni, fece il suo debutto con undici nella città dei canali e si formò in qualità di discepolo della scuola di Liszt, geniale compositore ed interprete che compose a Venezia, a cento metri dalla casa natale di Ambrosini, molti dei suoi brani.

Ambrosini studiò pianoforte, organo, violino e composizione con M. I. Biagi (scuola italiana di Liszt), R. Cappello e U. Amendola. Al finire i suoi studi in Italia con il massimo dei voti e cum laude, continuò il perfezionamento con G. Oppitz a Monaco di Baviera (ramo germanica di Liszt), M. de Silva-Telles a Parigi e J. Soriano a Madrid, città dove gli fu assegnato il Premio de Honor de Final de Carrera del Real Conservatorio. È dottore in Filosofia Morale (Etica e Politica) persso la Universitat Jaume I de Castellón dove ha ricevuto per la sua tesi dottorale “Ética y Humanismo en Franz Liszt: la oculta dimensión masónica” il massimo dei voti e la lode.

Acclamato in numerose occasioni per le sue interpretazioni, piene di colori e di momenti di gran trascendenza, i critici hanno scritto su di lui:

La sua Sonata di Liszt è stata una sacra rappresentazione: una interpretazione monumentale. (El País, Madrid – Spagna)

Il suo pianismo sinfonico è brillato in tutte le sue interpretazioni. (Westfälische Rundschau, Dortmund – Germania)

La giusta scelta: un pianista sempre elegante e raffinato. (Pianotime, Milan – Italia).

Vincitore del Primo Premio nel XXXIV Concurso Internacional de Piano “Premio Jaén” e, nella stessa edizione, del “Premio Rosa Sabater” alla migliore interpretazione di musica spagnola. Primer Premio, Premio Debussy e Premio Beethoven nel Concurso Internacional de Piano “Cidade do Porto”. Laureato nel X Concurso Internacional de Piano de Santander “Paloma O’Shea“. Secondo Premio nel Concurso Internacional de Piano “José Iturbi” di Valencia. Secondo Premio e Premio “Arpa d´Oro” nel Concours International “Jeunesses Musicales” di Belgrado. Vincitore del “Piano Festival Alumni Prize” nel International Piano Competition “William Kapell” di College Park (Washington D.C., U.S.A.).

Dal suo debutto con orchestra nella Liederhalle (Beethovensaal) di Stoccarda nel 1986, ha offerto numerosi concerti come solista in Europa, Stati Uniti e Giappone, assieme a formazioni come la Orchestra Reale del Concertgebouw di Amsterdam, la Royal Philharmonic Orchestra, la Orquesta Filarmonica de Belgrado, Scottish Chamber Orchestra, New Philharmonia of Japan ed Orchestra Statale del Ermitage di San Pietroburgo, suonando accompagnato da direttori come M. Bamert, H. Vonk e A. Ros-Marbá.

Iniziato alla musica da camera dal suo maestro Claudio Ronco, forma duo dal 1990 con il violinista russo M. Lubotsky e dal 2000 con il violinista russo I. Grubert, collaborando assiduamente con i quartetti Prazak e Brodsky e con il pianista olandese David Kuyken.

Ha inciso CD per le etichette discografiche Symphonia, Almaviva, ETG, Several e Dynamic, ed ha realizzato registrazioni per importanti reti radiotelevisive europee e per la NHK giapponese. In risalto la sua speciale collaborazione con Radio Clásica (Radio Nacional de España) frutto della quale sono, fino ad ora, più di 380 brani registrati. Dal 2016 ha iniziato la collaborazione con la casa discografica PlayClassics.

Autori come H. Vartan, V. Suslin, R. Flender, F. Llàcer-Pla, T. Catalán, C. Cruz de Castro, Z. de la Cruz, T. Marco, J. Jacinto, J. Medina, J. M. Sáchez-Verdú, A.Soriano, C. Maresca, A. Meoli y G. F. Prato gli hanno dedicato loro composizioni.

Ambrosini ha presentato in prima in Spagna composizioni di differenti autori tra i quali A. Pärt, N. Roslawietz, S. Gubaidulina, S. Slonimsky, A. Bax, B. Britten e F. Delius. Particolare attenzione ha ricevuto lo studio delle opere del compositore russo Alfred Schnittke, di cui ha interpretato brani in Europa, Russia e Giappone, ed ha impartito Masterclass per la London University e la Russische Musik Akademie di Dortmund sulla interpretazione della sua musica. Membro di onore della Deutsche Alfred Schnittke Gesellschaft e dal 2011 professore della Alfred Schnittke Akademie International di Amburgo.

Professore in diversi corsi di prefezionamento in Spagna, Italia, Germania, Austria, Olanda, Regno Unito e Polonia, professore di pianoforte principale presso il Conservatorio Superior di Castellón, è ora professore presso il Conservatorio Superiore di Salamanca. È stato professore invitato del Goldsmith Institute (London University) ed è professore di interpretazione pianistica (Master) della VIU – Universidad Internacional de Valencia. Professore della Schnittke Akademie di Amburgo. Membro della Giuria di importanti concorsi internazionali pianistici e membro del consiglio della Franz Liszt Foundation (France).

Nel 2011, in occasione dell´anno Liszt, ha offerto Recitals ed ha suonato con orchestre in Germania, Francia, Olanda, Italia, Polonia e Spagna. Nel 2012 è uscito il suo ultimo CD con brani di F.Liszt, tra cui la Sonata in si minore.

È membro della Pegasus Gesellschaft, del Club Renacimiento di Madrid e Gran Knight Commander dell´Ordine “Knights of Thunderbolt”.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Spagnolo
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Trombone Tenore Classico - Euphonium
35 €

Inizia gli musicali all’età di 14 anni, nel 1999 si iscrive al conservatorio “L. Marenzio” di Brescia con il M° Eugenio Abbiatici e nel 2005 si diploma con il massimo dei voti sotto la guida del M° Guido Delmonte.

Consegue successivamente il Biennio Superiore di specializzazione presso l’ Istituto Musicale Pareggiato di Aosta con il maestro Vincent Lepape.

Ha studiato presso l’HKB di Berna con il M° Ian Boufield (ex 1° trombone della London Symphony Orchestra e dei Wiener Philarmonic).

Attualmente studia Composizione al conservatorio “Luca Marenzio” di Darfo Boario Terme con il M° Vincenzo Simmarano.

Dal 2003 comincia il proprio percorso di perfezionamento con i maestri: Christian Lindberg, Joseph Alessi, Charles Vernon, Andrea Bandini, Eitan Bezalel, Michel Becquet, Jorgen van Rijen e Steven Mead (Euphonium).

Partecipa a concorsi di esecuzione musicale ottenendo ottimi risultati:

1° premio al concorso della Yamaha Music Foundation of Europe nel 2000 con l’Euphonium, 3° premio al 1° Concorso internazionale città di Aosta,
1° premio al Concorso Chimeri di Brescia.

Ottiene l’idoneità in diverse orchestre italiane: Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Giovanile Italiana, Accademia del Maggio Musicale Fiorentino etc.

Collabora con alcune tra le più importanti orchestre Italiane: Orchestra del Teatro Regio di Torino; Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra Filarmonica Marchigiana; Orchestra “I solisti veneti“; Orchestra del Teatro lirico di Cagliari; Orchestra da camera di Padova e del Veneto; OFI Orchestra Filarmonica Italiana; Orchestra del Teatro Regio di Parma; Orchestra del teatro Olimpico di Vicenza; Orchestra Filarmonica del festival “Arturo Benedetti Michelangeli” di Brescia; Orchestra dell’Opera Italiana; Orchestra Filarmonia Veneta, suonando con molti dei grandi Direttori d’Orchestra fra cui: Bruno Bartoletti, Jurij Temirkanov, Donato Renzetti, Andrea Battistoni e altri.

Ha un’intensa attività cameristica con il Mascoulisse Quartet con cui ha inciso oltre sette Dischi fra cui tre dischi LIVE, due dischi in studio, un DVD e un disco per quartetto e duo di pianoforti.

Con i Mascoulisse Quartet è organizzatore del Festival MASterBrass.

Collabora con la casa editrice Aldebaran Editions in qualità di arrangiatore, in particolare per le collane “Bach for all” e “Mascoulisse Collection”.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
50%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato Perfezionamento
Trombone Tenore Classico - Tenore Contralto
35 €

Diplomato con il massimo dei voti all’istituto musicale pareggiato “Gaetano Donizetti” di Bergamo sotto la guida del prof. Ermes Giussani nell’anno 2007/08.

Prosegue i propri studi partecipando alle masterclass di Joseph Alessi, Ian Bousfield, Rex Martin, Stefan Schulz, Andrea Conti, Andrea Bandini, Jacques Mauger, Gianluca Gagliardi, Daniele Morandini e Vincent Lepape.

Studia e ha studiato inoltre con i prof. Andrea Conti, Antonello Mazzucco e Renato Filisetti.

Vincitore di 2 borse di studio stanziate dalla provincia di Bergamo e dal Conservatorio “Gaetano Donizetti di Bergamo”.

Partecipando a varie audizioni ottiene l’idoneità per l’”Orchestra Sinfonica di Savona”, “Orchestra Giovanile Italiana” e “l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano”.

Collabora e ha collaborato con “l’Orchestra Giovanile Italiana”, ”l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini”, “l’Orchestra Giovanile internazionale Fedele Fenaroli”, “l’orchestra “Bergamo Musica Festival”, “l’orchestra della bassa bergamasca”, “Filarmonica Mousikè di Bergamo”, l’orchestra “I pomeriggi musicali”, “Orchestra Filarmonica Italiana”, “Orchestra Sinfonica di Sanremo” e con il “Teatro alla Scala di Milano”.

Attualmente è membro del quartetto di tromboni “Mascoulisse Quartet” con cui svolge un’intensa attività cameristica e solistica.

 

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato Perfezionamento