Dipartimento Musica Jazz

Tromba Jazz
Flavio Boltro è nato a Torino in Italia il 05/05/1961. Il padre é trombettista e appasionato di jazz mentre la madre é maestra. Immerso nel jazz fin dalla più tenera età, a nove anni inizia a suonare la tromba, seguito dal padre,a tredici anni si iscrive al conservatorio nazionale G. Verdi a Torino, dove studia con Carlo Arfinengo ( prima tromba dell’orchestra sinfonica di Torino) il quale lo segurirà per prepararlo all’esame di ammissione al conservatorio che frequenterà per sette anni.
PERIODO ITALIANO
All’età di venticinque anni entra a far parte di una formazione, nota come Lingomania, con Maurizio Giammarco al sax, Umberto Fiorentino alla chitarra, Roberto Gatto alla batteria e Furio Di Castri al basso, che si aggiudicherà per due volte consequtive il premio per il miglior disco e miglior gruppi dell’anno.
Più o meno nello stesso periodo risale la collaborazione con Steve Grossman, con il quale si esibisce in club e festival internazionali in quintetto con Cedar Walton, Billy Higgins e David Williams alla sezione ritmica, ma anche con Clifford Giordan e Jimmy Cobb.
Altra determinante e oroginale formazione per il suo percorso musicale é il trio con Manu Roche e Furio Di Castri, poi in seguito trasformatosi in quartetto con Joe Lovano.
Nel 1988 si esibisce al festival di Ivrea e al Jazz Club Capolinea di Milano con il grande Freddie Hubbard, quintetto a due trombe.
Nel 1984 viene eletto ” miglior talento” dell’anno dalla rivista Musica Jazz e l’anno successivo miglior musicista dell’anno.
PERIODO FRANCESE
Nei primi anni novanta, forma un quartetto con Antonio Faraó al piano, Manu Roche alla batteria e Paolino Dalla Porta al basso e si esibisce al Festival di Calvi in Corsica, dove viene notato dal compositore e arrangiatore Laurent Cugny. Nel 1993 Cugny sceglie Boltro e Di Battista come solisti dell’O.N.J, Orchestra Nazionale di Jazz di Parigi. Dopo questa esperienza durata tre anni, entrerà nel sestetto di Michel Petrucciani e ne farà parte fino al 1999, l’anno della morte del mitico Petrucciani.
Nel 1997 con Stefano Di Battista formano un quintetto con Eric Legnini al piano, Benjamin Henocq alla batteria e Rosario Bonaccorso al basso.
Nel 2000 inizia una collaborazione nel quintetto di Michel Portal, e resterà fino al 2005.
Nel 2003, Flavio Boltro forma un quartetto con Eric Legnini, Remi Vignolo e Franck Aghulon. Registra l’album 40 gradi per Blue Note Record.
Nel 2003, partecipa al trio AIR Con Giovanni Mirabassi al piano e Glenn Ferris al trombone. L’album AIR importa il premio come miglior disco internazionale dell’anno.
Nel 2007 il cantante popolare italiano Gino Paoli realizza un sogno: formare un gruppo con musicisti di jazz e nasce un quintetto con Flavio Boltro, Roberto Gatto, Danilo Rea e Rosario Bonaccorso e Paoli alla voce. Il gruppo registra due album Milleston per Blue Note e nel 2007 un incontro in jazz, etichetta Parco Della Musica.
Nel 2011 l’etichetta ACT Music propone a Flavio Boltro di registrare grandi arie d’opera italiana in duo con il pianista Danilo Rea, avendo entrambi una solida preparazione classica. L’album verrà registrato in un giorno (registrazione live) a Shloss Elmau. Il duo si produce oggi nei teatri europei e in Asia ( Giappone, Cina e Corea del Sud).
Alla ricerca dello spirito defli straordinari anni 1960, omaggiando il trombettista Lee Morgan, Boltro monta un nuovo quintetto nel 2012: Joyful, un quintetto All Star, composto da Rosario Giuliani al sax, Pietro Lussu al piano, Andrè Ceccarelli alla batteria e Darryl Hall al basso. Ospite alla voce Alex Ligertwood cantante di Carlos Santana negli anni 1970.
Nel 2008 forma un quartetto italiano con Giovanni Mazzarino al piano, Marco Micheli basso e Francesco Sotgiu alla batteria.
Attualmente si produce, in attesa di registrare l’album, con il suo BBB trio, con Mauro Battisti al basso e Mattia Barbieri alla batteria.
In ricordo del grande Petrucciani Flavio Boltro quartet ” Play Petrucciani”
Andrea Pozza al piano Paolo Ghetti Al basso e Manhu Roche alla batteria
Discografia
* 2012 – Joyful ( Bonsai Music)
* 2011 – ” Opera at Schloss Elmau” – Duo Danilo Rea/ Flavio Boltro – (ACT Music)
* 2009 – ” Casa del Jazz di Roma” – Flavio Boltro 4tet ( l’Espresso – La Republica)
* 2005 – ” Trumpet Legacy” – Fabrizio Bosso & Flavio Boltro 5tet ( Soundhills)
* 2003 – AIR – Trio Govanni Mirabassi, Flavio Boltro, Glenn Farris ( Sketch)
* 2003 – 40° – Flavio Boltro 4tet ( Blue Note Record)
* 1999 – Roadrunner – Flavio Boltro 5tet e friends ( Blue Note Record)
* 1991 – Flabula – Flavio Boltro 4tet
* 1987 – Into the Blue – Flavio Boltro 5tet ( Red Record)
* 1987 – Immagini – trio Boltro, DiCastri, Roche ( Red Record)
In un’intervista fatta a Wynton Marsalis su ” Don Beat” nel novembre del 1998, Marsalis designa Boltro come uno dei migliori trombettisti della scena jazz mondiale insieme a : Terence Blanchaed, Wallace Roney, Nicholas Payton, Marcus Printup, Roy Hargrove, Tom Harrell.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Francese
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Perfezionamento
Arrangiamento Jazz
39 €

Premiato in vari concorsi di Composizione e Arrangiamento Jazz (Barga Jazz, “Scrivere in Jazz “ di Sassari, “Euro Jazz Writing Contest” di Parigi, Roccella Ionica, borsa di studio della Manhattan School of Music di New York) ha composto e arrangiato per orchestra sinfonica, quartetto d’archi, Jazz Orchestra, coro, Orchestra d‘archi, quintetto di ottoni….
Suoi brani sono stati eseguiti in Italia, Francia, Cina, Stati Uniti, Spagna, Svizzera, Olanda, Russia, Argentina, Brasile, Inghilterra da ensemble quali: l’Orchestra Jazz della Sardegna con: Paolo Fresu, Javier Girotto, Cinzia Tedesco; l’Orchestra del festival “Veneto Jazz” con: John Mosca, Dick Oatts, Cecil Bridgewater; L’Euro Jazz Big Band” di Parigi; la Chicago Jazz ensemble, la Western Illinois University Big Band, la Thessaloniki State Symphony Orchestra con: Dee Dee Bridgewater; la Big Band del Conservatorio Superiore di Musica di La Coruna (Spagna) con: Rosario Giuliani, L’Orchestra ritmo-sinfonica di San Paolo del Brasile, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, L’Orchestra Sinfonica della Magna Grecia, la Colours Jazz Orchestra diretta da Massimo Morganti. Il Solstice String Quartet (Londra), la Exit Orchestra diretta da Marco Tiso, L’ Italian Big Band’, la “Apulian Orchestra” con Paolo Fresu, L’Atem sax quartet, la Saint Louis Big Band, il quartetto “Pessoa”, lo Iatalsax quartet di Gianni Oddi, la “Forma Jazz Orchestra” con Dee Dee Bridgewater….
Ha all’attivo varie incisioni discografiche in qualità di compositore e arrangiatore, ha curato, fra gli altri, gli arrangiamenti di: “Nahuel” (ed. Manifesto) di Javier Girotto e vertere string quartet, presentato, fra gli altri, al Festival di Villa Celimontana, ad Atina Jazz, all’ Auditorium Parco della Musica, al Teatro della Pergola di Firenze, al festival “Le strade del Jazz” di Bologna e su Rai Radio3.
Alcuni brani di questo progetto sono stati eseguiti da Federico Mondelci con la Moscow Chamber Orchestra alla “Sala Tchaikovsky” di Mosca, a Monaco con l’Orchestra Sinfonica di Padova e del Veneto, alla Aram Khachaturian Concert Hall, a Tabernash (Colorado), con il Carpe Diem String Quartet, al Burton Center for Performing Arts, Fallbrook, California, con l’Italian saxophone quartet.
“Besides – Songs from the Sixties” (Schema Records) di Gaetano Partipilo con: Pietro Lussu, Alice Ricciardi, Rosalia De Souza, Fabrizio Bosso, Heidi Vogel e archi, presentato fra gli altri, nel 2013, al “Blue Note” di Milano e al Teatro Forma di Bari.
“OJS plays the Music of James Taylor”, dell’Orchestra Jazz della Sardegna con il cantante e compositore belga David Linx. Presentato al Teatro Lirico di Cagliari.
Alcuni brani di questo lavoro, sono stati eseguiti nel 2014 al Centre for the Performing Arts di Vancouver dalla “A Band” diretta da Brad Turner.
Extempora (ed. Parco della Musica Records) con Daniele Tittarelli e NTJO diretta da Mario Corvini, presentato alla Casa del Jazz e all’Auditorium parco della Musica di Roma.
Torna a collaborare con il sassofonista argentino Javier Girotto, curando gli arrangiamenti di “Musica Argentina para Big Band” (ed. Parco della Musica records) con la “Parco della Musica Jazz Orchestra”; presentato: all’Auditorium, al “Teatro Coliseo” di Buenos Aires, al North Sea Jazz Festival, al Festival Internazionale del Jazz di Cordoba, al “Teatro Eliseo di Roma” con Beppe Servillo, a Zagabria con la Big Band della Radio Croata.
Nel Dicembre del 2008 i brani di questo progetto sono stati eseguiti dalla “Jazz Orchestra of the Concertgebouw” di Amsterdam per una tournée in tutta l’Olanda.
Nel maggio del 2010 la Western Illinois University Orchestra ha eseguito sue musiche alla Carnegie Hall di New York.
Altre sue partecipazioni in qualità di compositore e arrangiatore comprendono: Umbria Jazz, Villa Celimontana, Atina, Bergamo Jazz, Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia, Teatro Petruzzelli di Bari.
Sue musiche vengono eseguite in occasione del Festival “Autumn in Jazz”, organizzato dall’Auditorium Parco della Musica, in cui dodici direttori (fra i quali Bruno Tommaso, Marco Tiso, Mario Raja, Maurizio Giammarco….) dirigono la PMJO in un repertorio composto da arrangiamenti e composizioni originali.
Sue composizioni e arrangiamenti sono stati eseguiti alla Casa del Jazz, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, nell’ambito della trasmissione Web notte di Assante e Castaldo con Stefano Di Battista, dalla NTJO diretta da Mario Corvini.
Viene invitato ad arrangiare una suite di Paolo Fresu per l’Orchestra Jazz dei Conservatori, eseguita al teatro Puccini di Firenze, a Bruxelles in occasione
del semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea, al Piccolo Teatro Strehler, ad “Umbria Jazz”, al Festival Jazz di Nantes, a L’Aquila nell’ambito della “Giornata del Jazz italiano per L’Aquila”, al Teatro Eliseo di Roma, al Torino Jazz Festival, All’uditorium Parco della Musica di Roma.
Nel 2012, cura gli arrangiamenti per ensemble di un concerto di Gino Paoli.
Suoi brani sono stati eseguiti dalle Big Band dei conservatori di: Adria, Rovigo, Pescara, Roma e dall’esemble di sassofoni del conservatorio di Bari.
Torna a collaborare con L’Orchestra Jazz della Sardegna in una nuova produzione con Marta Raviglia, intitolata “Lapses of Silence”. Un lavoro in cui vengono rivisitate le musiche di Bernstein, Ives, Copland e Barber.
Ha frequentato, per quattro anni la Scuola di Musica di Testaccio di Roma, studiando, fra gli altri, con: Aldo Clementi, Marcello Piras, Marco Tiso, Martin Joseph….
Ha frequentato il corso di alto perfezionamento in composizione e arrangiamento di Siena Jazz sotto la guida di Giancarlo Gazzani, di cui è divenuto in seguito assistente.
Ha svolto un periodo di studi negli Stati Uniti, frequentando il Postgraduate Diploma in Composizione Jazz alla Manhattan School of Music di New York dove ha avuto modo di studiare, fra gli altri, con: Richard DeRosa, , Chris Rosemberg, Joan Stiles, Elias Tanenbaum, Ludmila Ulehla.

Livelli di Insegnamento

Medio Avanzato Perfezionamento
Clavinet - Hammond Organ - Pianoforte Moderndo
55 €

Pianoforte acustico e elettrico, Organo Hammond, Clavinet, Moog, Keyboards, Live Electronics, Composer, Arranger, Production, classe 1972.
Oltre gli studi classici e prevalentemente jazzistici si é specializzato nei vari aspetti della musica afroamericana (jazz, blues, gospel, funk, soul, pop, live eletronics). Nel ’95 vince una borsa di studio e frequenta il triennio di Alta Qualificazione Professionale per musicisti jazz finanziato dalla CEE presso Siena Jazz. Studia con D’Andrea e Pieranunzi.
Si é in seguito specializzato presso la Berklee School Of Music di Boston. Ha seguito seminari fra gli altri con K.Barron, Shirley Scott, P.Metheny, D.Liebman, Ray Brown.

Profondo conoscitore della musica afroamericana è tra i più richiesti pianisti/ hammondisti europei negli USA, portando avanti un discorso musicale che fonde i vari aspetti della musica di matrice africana con musica improvvisata e musica contemporanea.
Ha al suo attivo oltre 40 incisioni in qualità di sideman e 2 in qualità di leader/ composer.
Tra le COLLABORAZIONI LIVE e IN STUDIO: JAZZ: Gianluca Petrella, Roberto Gatto, F.Bearzatti, P.Dalla Porta, D.Deidda, M.Manzi, D.Liebman, S.Gibellini, A.Tavolazzi, F.Morgera, G.Cifarelli, Ed Neumeister, T.Ghiglioni, JD Allen, Paolo Fresu, Bobby Previte, Chris Dave, Charlie Hunter, Orchestra Siena Jazz, etc. ROCK/BLUES/SOUL: Susan Tedeschi, Etta James, Robben Ford, Ledisi, Irma Thomas, John Mayall, Ana Popovic, Rudy Rotta, Brian Auger, Sugar Blue, Peter Green, Marvin Warren, Kenny Neal, Koko Taylor, William Bell, Melvia “Chick” Rogers, Los Angeles Gospel Choir, etc…

POP: Jovanotti, Celentano, Gabriella Ferri, Noemi, Patti Austin, Patty Pravo, Dolcenera, Karima Ammar, Articolo 31, Irene Grandi, Anna Oxa, Nina Zilli, Max Pezzali, Withney Houston, Roberto Gualdi, Phil Palmer, Pino Palladino, etc…
Ha partecipato ai maggiori festivals jazz, rock, blues e gospel sia europei che statunitensi ed asiatici ed a numerose incisioni come sideman.
Dalla fine degli anni ’90 é molto richiesto come turnista in vari studi americani (per produzioni gospel, blues, funk, pop, jazz), in particolare Nashville dove si specializza nello stile pop-gospel e New Orleans in cui approfondisce l’omonimo stile pianistico e dove si esibisce nello storico club “Tipitina” in una solo piano performance.
Ha registrato negli ultimi anni con diversi artisti americani nei celebri studi londinesi della radio BBC.
E’ stato nominato da referendum su riviste specializzate tedesche, francesi e olandesi miglior pianista-organista blues/soul europeo 2001,2002,2003,2005 e 2007 e citato sulla rivista newyorkese Down Beat tra i nuovi talenti nella categoria “Keyboards” 2008 e 2009.
Attualmente, oltre alle sue formazioni, collabora stabilmente con vari artisti tra cui Ana Popovic, Dolcenera, Noemi, Gianluca Petrella, Bosso, Omar, ed altri.
Contemporaneamente all’intensa attività concertistica é attivo in campo didattico con seminari sull’organo hammond, piano acustico, piani elettrici, clavinet e synth nell’ambito della musica afroamericana e della sua influenza nella musica contemporanea, in alcune istituzioni musicali italiane (CPM di Milano, Saint Louis e UM, Università La Sapienza, Fonderia delle Arti di Roma, Scuola di musica di Fiesole), in Olanda e Francia.
Ha insegnato per oltre 15 anni Piano jazz e moderno, tastiere, armonia e musica d’insieme in numerose scuole italiane, CAM (Centro Attività Musicali), Athenaeum Fiorentino , Moderne Academy, Lizard, etc…. Collabora stabilmente con la Lizard Music School nella produzione di libri di didattica musicale per Ricordi/Universal music.
E’ stato direttore didattico della Full Music di Firenze. Attualmente é docente stabile presso il Saint Louis College Of Music di Roma, dove tiene corsi di pianoforte, organo hammond, black music, synth analogici, armonia e numerosi altri laboratori.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Alto Perfezionamento
Chitarra Elettrica e Improvvisazione
55 €

E’ stato il vincitore della prima edizione (1991) del prestigioso concorso Eddie Lang Guitar Contest, dedicato alle giovani generazioni di chitarristi jazz.

Dal 1997 collabora regolarmente col compositore e direttore ENNIO MORRICONE, plurinominato e vincitore di diversi Oscar, Golden Globe, Bafta Awards e David di Donatello, collaborando sia nelle registrazioni di colonne sonore di film che nei concerti dal vivo, esibendosi nei migliori teatri e location del mondo quali Tokio International Forum, Royal Albert Hall di Londra, The Kremlin a Mosca, Palais des Congrès a Parigi, Arena di Verona, Teatro alla Scala di Milano, 2010 Shanghai Expo, Great Hall of the People di Pechino, Herodion Theater di Atene, Sejong Cultural Centre di Seoul, Radio City Music Hall di New York City e poi di Rio De Janeiro, Dublino, Santiago del Cile, Adelaide, Perth, Praga, Budapest e tanti altri.

Nel 2007, sempre con il maestro Morricone, si è esibito presso la Sala dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York per salutare la nomina del nuovo segretario generale Ban Ki-Moon. Questa alle Nazioni Unite per Rocco è stata la secondo esperienza, poiché già nel 2005 fu invitato con la sua stessa band a New York all’annuale International Symposium. Sempre a NewYork, nello stesso periodo, dopo un’audizione, è entrato nella band Mahavishnu Project con cui è stato in tour negli Stati uniti ed in Europa.

Come sideman, Rocco ha realizzato centinaia di dischi e concerti con grandi musicisti jazz e pop quali Jeff Berlin, Danny Gottlieb, Paul Mc Candless, Tony Scott, Bob Mintzer, Gege’ Telesforo, Massimo Urbani, Matthew Garrison, Dominique Di Piazza, Paolo Belli, Giorgia, Ivano Fossati, Renato Zero, Cristiano De Andrè, Dulce Pontes, Teresa Salgueiro (Madredeus), Angelo Branduardi, Pietro Iodice, Pino Iodice, Pippo Matino, Lester Bowie, Stefano Di Battista, Rosario Giuliani, Steve Hunt, e molti altri.

Dal 1996 al 2006 è stato chitarrista aggiunto dell’Orchestra della Rai di Roma partecipando a numerose trasmissioni televisive tra cui Sanremo, Fantastico, ecc. sotto la direzione di grandi direttori e compositori quali Gianni Ferrio, Pippo Caruso, Peppe Vessicchio e Gianfranco Lombardi.

Suona inoltre l’oud elettrico, il mandolino, la chitarra fretless, la chitarra synth ed altri strumenti a corda mediterranei e sudamericani, alcuni inventati e costruiti per le sonorità richieste, specialmente nelle sedute di registrazione, per colonne sonore, sonorizzazioni varie e librerie musicali; è anche esperto di informatica musicale e tecnologia applicata alla musica, esperienze consolidate nel suo studio di registrazione “Z-Studio” di Roma.

Collabora e ha collaborato come consulente ed endorser di prestigiosi marchi internazionali quali DV-Mark Amplifier, Ernie Ball Strings, Agostin Custom Guitars, Yamaha, Godin Guitars, Galli strings, Roland e Boss pedals e Ableton Live, rappresentandoli presso i più importanti eventi fieristici italiani ed internazionali come il Music Messe di Francoforte ed il NAMM di Los Angeles.

Il suo primo disco, “LYNDON” (prodotto dalla Via Veneto Jazz e distribuito dalla Universal) è stato il risultato di anni di maturazione ed esperienza musicale, dimostrando le sue doti di compositore, arrangiatore e band leader. Infatti, l’interpretazione e l’arrangiamento della composizione “Havona” di Jaco Pastorius (contenuta in LYNDON) è stata scelta dalla prestigiosa etichetta tedesca E.S.C. per essere inclusa nel CD tributo alla grande fusion band Weather Report, “Mysterious Voyages – A Tribute To Weather Report, insieme ad altri artisti quali Marcus Miller, Tribal Tech, Scott Kinsey, Jim Beards etc.

Dal 2009 al 2013 divide la sua residenza tra Roma e Parigi dove, dopo un’audizione, diventa il chitarrista stabile del gruppo funk-jazz-rock americano Defunkt, del leader newyorkese Joe Bowie, col quale partecipa a diversi tour e suonando nei più importanti festival jazz europei. Sempre a Parigi comincia a collaborare con grandissimi musicisti dell’area jazz-rock-afro come Linley Marthe, Francis Lassus, Chander Sardjoe, Paco Sery, Hadrien Feraud, Yassin Afrocut, Dedè Ceccarelli, suonando in vari festival jazz come quello di Tangeri (Marocco), Abidjan (Costa d’Avorio), La Villette (Parigi). Con questi musicisti sta terminando il suo nuovo disco solista che dovrebbe uscire per la fine del 2016.

Svolge dal 1990 un’intensa attività didattica presso alcune importanti scuole di musica romane ed italiane come l’Università della Musica ed il Saint Louis Music College e sta completando la produzione di un proprio Metodo di Chitarra Jazz Moderna in 4 volumi. Dal 2005 è docente esterno per i corsi di chitarra Jazz, Elettrica e Pop presso il Conservatorio di Bari e Frosinone, dal 2012 è titolare della cattedra di Chitarra Jazz nei Conservatori di Pescara e L’Aquila.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Perfezionamento
Musicologo - Corso di Analisi Jazz
25 €

Marcello Piras (Roma, 1957) è un musicologo noto in tutto il mondo per i suoi studi sul jazz e sulla storia delle musiche nere. Ha pubblicato un volume su John Coltrane, un Cd-Rom sul jazz e decine di saggi su enciclopedie, libri e riviste, e ha tradotto i fondamentali Early Jazz e The Swing Era di Gunther Schuller, rivedendoli con l’approvazione dell’autore. Ha stilato note di copertina per circa trenta Lp e Cd,  prodotto ristampe di James P. Johnson, Lennie Tristano, Charles Mingus e jazz italiano, e concepito la prima integrale della musica per piano di Scott Joplin su strumento d’epoca e con prassi esecutiva filologica (in attesa di pubblicazione). Di Louis Moreau Gottschalk ha scoperto e/o ricostruito varie pagine manoscritte e il libretto in castigliano di Escenas campestres (revisione di Richard Rosenberg, Cd Naxos).

Ha tenuto conferenze in Italia, Germania, Svizzera, Olanda, Usa, Canada, Messico e Brasile, in lingua italiana, inglese, francese e spagnola. Insegna dal 1978; pioniere nella didattica della musicologia jazz, ha elaborato un metodo innovativo per l’analisi delle forme, creando il primo corso di musicologia afro-americana in Italia.

Nel 1997-99 ha insegnato a fianco di Gunther Schuller, Bill Russo e Duško Gojković nel Corso europeo di orchestra jazz a Palermo. Ha ideato e fondato il Centro Studi “Arrigo Polillo” di Siena, dirigendolo fino al 1998. Nel 1992-2000 ha fondato e presieduto la Sisma (Società Italiana per lo Studio della Musica Afroamericana), dando vita a un bollettino, due riviste e un festival dedicato alla musica scritta di influenza nera dal Rinascimento a oggi.

Nel 2001-02 ha vissuto negli Usa, collaborando con il Center for Black Music Research (Chicago) e la University of Michigan, come direttore esecutivo della collana di edizioni critiche Musa (Music of the United States of America).

Ha poi fatto parte del comitato scientifico della rivista Jazz Perspectives e ha pubblicato per Current Research in Jazz e il Journal of Jazz Studies. Ha inoltre prodotto per la Fondazione CaRiChieti uno studio quinquennale sul grande pianista jazz Umberto Cesàri.

Dal 2006 vive a Puebla, dove studia l’influenza africana sul barocco messicano, ha prodotto un saggio per The Duke Ellington Companion (Cambridge University Press) e ha curato la prima edizione in spagnolo del Gabinetto Armonico di Filippo Bonanni (1723). Attualmente lavora a una storia afrocentrica della musica dal Paleolitico a oggi, in cui confluiscono paleontologia, evoluzionismo, filogenesi dell’encefalo, linguistica e archeologia.

Corso Biennale in Lingua Italiana

Livello di Insegnamento

Base Medio Avanzato Perfezionamento
Batteria Jazz
55 €

Batterista e Compositore

Nato ad  Atessa (CH) si trasferisce a Roma giovanissimo ed è proprio nella capitale che inizia ad affiancarsi ad artisti italiani e internazionali di grande profilo.

Negli anni ha collaborato con numerosi artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Tim Warfield, Emmanuel Bex, Kirk Lightsey, George Cables, Joanne Brakeen, Fabrizio Bosso, Massimo Urbani, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Flavio Boltro, Giovanni Tommaso, Mario Biondi, Daniele Scannapieco, Maurizio Giammarco, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Luca Mannutza, Salvatore Bonafede, Karima, Max Ionata, Ada Montellanico, Nicola Conte.

Il suo ultimo album si Intitola “SPARKLE” per Jando Music/Via Veneto jazz (Aprile 2016) con alcune stelle del jazz italiano: Flavio Boltro – tromba, Luca Mannutza – piano, Luca Fattorini – contrabbasso  e la partecipazione di Karima sul brano “E po che fa” di Pino Daniele.
Molti i suoi dischi di successo TRANETY  e  TRANETY live, quest’ ultimo uscito in allegato con la rivista JAZZIT con Claudio Filippini al piano e Luca Bulgarelli al contrabbasso, “DRUMPET”, disco realizzato in duo insieme a Fabrizio Bosso alla tromba, ricordiamo anche LUNAR, disco sperimentale per l’etichetta Schema Records in duo con Luca Mannutza al piano e tastiere, “DRUMONK” omaggio a Thelonius Monk, l’album d’esordio SWEET REVELATION del 2000 e recentemente  rimasterizzato in giappone per la Alborè jazz, SCHEMA SEXTET altro disco importantissimo con Petrella, Giuliani, Bosso, Lussu, PHIL WOODS meets the italian new generation con la partecipazione di Franco D’ Andrea, PARADOXA con Salvatore Bonafede etc

Nel 2009, Tucci raccoglie accanto a se vari amici e star del jazz italiano: da Gianluca Petrella a Daniele Scannapieco a Alice Ricciardi, Pietro Lussu, Luca Mannutza, Walter Ricci, Max Ionata, Fabrizio Bosso, Pietro Ciancaglini  e pubblica TOUCH, che oltre a essere il titolo dell’album è diventato lo pseudonimo di Tucci il cui tocco, appunto, riesce a essere tanto adrenalinico e coinvolgente quanto raccolto e suggestivo.

Lorenzo Tucci è  fondatore e cooleader insieme a Fabrizio Bosso e Daniele Scannapieco degli  HIGH FIVE quintet, considerati la migliore formazione jazz degli ultimi anni e ribattezzati “i Beatles del jazz” grazie alla presenza di stelle nazionali tra i quali oltre a Tucci e Bosso: Daniele Scannapieco al sax, Julian Mazzariello (nel Primo album) Luca Mannutza al piano, Pietro Ciancaglini e Tommaso Scannapieco  al contrabbasso, hanno all’attivo sei CD tra cui anche un live registrato al Blue Note di Tokyo, uno dei templi del jazz mondiale, oltre 30.000 copie vendute.
Proprio con gli High Five quintet  Tucci incontra Mario Biondi e insieme registrano l’album che lo trasforma in rivelazione del soul/jazz: Handful of Soul del 2006, oltre 500. 000 copie vendute e un grande successo di critica e pubblico
Negli anni Tucci infittisce le collaborazioni con Fabrizio Bosso facendo parte di innumerevoli formazione e tour mondiali realizzando con lui più di dieci album tra i quali You’ve Changed  (Blue note) e “Enchantment”, tributo a Nino Rota, realizzato con la London Symphony Orchestra, un altro disco degno di nota sarà TRUMPET LEGACY con Flavio Boltro e Fabrizio Bosso, proprio da questa collaborazione nasce il gruppo latin/jazz “Latin Mood ” con Javier Girotto,
e registrato due importanti album all’attivo: VAMOS e  SOL

Tra le preziose collaborazioni a lungo termine di Tucci troviamo anche quella con il sassofonista Rosario Giuliani con il quale nel 1996 vincono il primo premio come miglior gruppo europeo under 30 al “Europe Jazz Contest”, tenutosi a Bruxelles  e con il quale realizza ben cinque dischi, tra cui “LUGGAGE”, per la  prestigiosa Dreyfus Jazz e TENSION per la schema rec

Un’altra formazione di cui Lorenzo Tucci è  co-leader è l’ “LTC Trio” (Lussu, Tucci, Ciancaglini). Il trio ha inciso “HIKMET” (2005) con la straordinaria partecipazione del sassofonista newyorkese Mark Turner e “A DIFFERENT VIEW” (2007), che ha riscosso uno straordinario successo di pubblico e critica anche in Giappone.

Grazie alla sua versatilità, Lorenzo Tucci ha collaborato per anni con il deejay e produttore Nicola Conte, con cui ha inciso l’album d’esordio “Other Directions” (2005, Blue Note), “Spiritual” e “The modern sound of Nicola Conte” (per Schema Records), e con la cantante brasiliana Rosalia de Souza, con la quale realizza “Garota Moderna” e “D’ Improvviso”

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Canto Jazz - Impostazione e Tecnica Vocale
40 €

Nata in Sicilia, si avvicina alla musica sin da bambina e all’età di 14 anni inizia a studiare canto. Nel 2001 consegue la maturità liceale, si iscrive alla Facoltà di Filosofia presso l’Università di Catania e parallelamente frequenta il corso di Canto Lirico presso l’Istituto Musicale “V. Bellini” di Caltanissetta.

Ha studiato jazz, canto, pianoforte, canto barocco con importanti musicisti del panorama musicale nazionale, fra cui: Giovanni Mazzarino, Rosalba Bentivoglio, Salvatore Bonafede, Vito Giordano, Angela Bucci, Michael Aspinall, ecc. Nel corso della sua formazione ha seguito seminari con: Steve Swallow, Anthony Coleman, Maria Pia De Vito, Cinzia Spata, Huw Warren ecc.

Leader di diverse formazioni jazz, delle quali cura composizioni e arrangiamenti, è laureata in Canto Jazz con il massimo dei voti, Menzione e Bacio Accademico  presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo. Dal 2015 collabora con il pianista Giovanni Mazzarino in un progetto dal nome “Sikania”, dedicato alla Sicilia, con raffinate composizioni del pianista e liriche in siciliano da lei scritte.

Incisioni, Pubblicazioni: Nel 2013 ha inciso il suo primo disco da leader dal titolo “D/Birth”, insieme agli Urban Fabula, trio di giovani e talentuosi musicisti siciliani e a Max Ionata come special guest. Il disco, uscito nell’ aprile 2015 per l’etichetta romana “Alfa Music“, ha ricevuto numerosi consensi di pubblico e critica ed è stato premiato dalla prestigiosa rivista “JAZZIT” con il bollino “Likes it“, oltre ad essere inserito nella “100 Greatest Album 2015” della stessa rivista. Nel giugno 2016, l’album vince il “SoundCheck Airplay Music Awards 2015/2016” della nota trasmissione radiofonica “SoundCheck” di Radio 24, condotta da Gegè Telesforo, come “Best Italian Jazz“. Nel 2015, nell’ambito del Festival Musica Futura – Giovani Vincitori del Premio delle Arti (Pescara), viene pubblicato il live di parte del concerto eseguito per l’occasione con il No Game 5et. E’ autrice, insieme a Norma Winstone, dei testi del disco “Willow: a jazz suite”, lavoro filologico sulla musica di Steve Swallow, uscito nel marzo 2014 in allegato alla rivista “Musica Jazz”; nel disco suonano, oltre allo stesso Swallow, musicisti del calibro di Giovanni Mazzarino, Cinzia Roncelli, Adam Nussbaum, Stefano Bagnoli, Riccardo Fioravanti, Dino Rubino. Nel 2016 esce per Alfa Music “Shemà“, il disco del pianista pugliese Donatello D’Attoma, in cui Daniela Spalletta è special guest. Nel giugno 2016 esce in allegato a l’Espresso di Repubblica il disco “Janis“, omaggio a Janis Joplin, registrato live alla Casa del Jazz di Roma, insieme a tante jazziste italiane, a cura di Midj per la Collana “Jazz Italiano Live“, in cui Daniela Spalletta è vocalist e arrangiatrice dei brani da lei interpretati.

Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali: nel giugno 2008 è stata terza classificata al Concorso Nazionale “Vittoria Rotary Jazz Award“, diretto da F.Cafiso (Vittoria, RG). Nel luglio 2009 vince una Borsa di Studio come migliore studente al Festival “Piazza Jazz “, diretto da Giovanni Mazzarino (Piazza Armerina EN). Nel gennaio 2012 vince il Premio Enzo Randisi (Palermo); nel 2013 in aprile è stata vincitrice del Premio Nazionale delle Arti di Torino con il “No Game 5et” del Conservatorio “V.Bellini” di Palermo; in giugno è stata finalista Premio Internazionale Massimo Urbani (MC);in luglio è stata finalista del Jazz Live Award – Fara Music Festival (RI); del Conad Jazz Contest, con il suo progetto “D/Birth” selezionato fra più di 200 gruppi e del Baronissi Jazz (SA); nell’agosto 2014 è finalista al Barga Jazz Contest con il gruppo palermitano “Kids Garden”; in settembre è finalista al concorso “Scrivere in Jazz”(SS); in ottobre vince il Premio “Lucca Jazz Donna”, con il suo progetto inedito “D/Birth”, insieme agli Urban Fabula e contestualmente il Premio “LJD Ambassador”; sempre in ottobre è tra le Top 15 Finalist del “Sarah Vaughan International Jazz Vocal Competition” Newark (NJ, USA); in dicembre, vince il Premio Corrado Maranci (Siracusa). Nel maggio 2015, è Terza Classificata al “Premio Abbado” – Sezione Jazz, svoltosi a Roma, presso il Conservatorio “Santa Cecilia”. Nel luglio 2015 vince una borsa di studio “Full Tuition” per il master presso il Berklee College of Music di Valencia, oltre al concerto di apertura dell’Umbria Jazz Winter 2015 a Orvieto. Nell’agosto 2015 vince il Tony Scott Jazz Award (Campofelice di Roccella – PA). Nel luglio 2016 vince il Multiculturita Europe Contest (Capurso, BA), con il suo progetto D/Birth, insieme agli Urban Fabula.

Ha partecipato a numerosi festival nazionali e internazionali, fra i quali: Atelier Musicale XX Stagione (MI), Jazz al Piccolo (MI), Umbria Jazz (Perugia), Umbria Jazz Winter (Orvieto), Nettuno Suona Jazz (Messina), Rendez Vous De L’Erdre (Nantes), Suona Italiano (Nizza), Varese Jazz Club, Modica Jazz Fest (RG), Iseo Jazz (BS), Estate al Verdura (PA), Stagione Jazzistica dell’Orchestra Sinfonica Siciliana (PA), Jonio Jazz (TA), Catania Jazz, Piazza Jazz (EN), Musica Futura (PE) Django World Music Festival (Malta),Casa del Jazz (Roma), Vittoria Jazz Festival (RG), Messina Sea Jazz Festival, Palazzo Parisio (Malta), Blue Brass Jazz Club (Palermo), Bari in Jazz, etc.

Ha suonato con: Enrico Intra, Max Ionata, Fabrizio Bosso, Riccardo Fioravanti, Giovanni Mazzarino, Monica Mancini, Gregg Field, Dino Rubino, Israel Varela, Alessandro Marzi, Andrea Beneventano, Rosalba Bentivoglio, Chiara Civello, Giuseppe Bassi, Nicola Angelucci, Tony Arco, Marco Vaggi, Vito Giordano, Orazio Maugeri, Fabrizio Giambanco, Aldo Vigorito, Urban Fabula, etc.

Svolge un’ intensa attività didattica come docente di canto jazz e moderno, laboratorio corale e musica d’insieme. E’ docente di Canto jazz presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Arturo Toscanini” di Ribera (AG).

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato Perfezionamento
Pianoforte Jazz - Improvvisazione - Armonia
50 €

Nato a Milano nel 1977, inizia lo studio del pianoforte classico a 8 anni.

Scopre il jazz nell’adolescenza e studia con: Ray Santisi presso i seminari della Berklee School a Umbria Jazz nel 1994, Franco D’Andrea e Enrico Pieranunzi a Siena Jazz 1996, Enrico Intra e Roberto Pronzato presso i Civici Corsi di Jazz di Milano, dove ottiene il diploma nel 1999.

Nel 1995 entra a far parte della Big Band diretta da Enrico Intra con cui incide quattro CD: “Italian Club Graffiti” per la Erga-Peer Music, “Night Creature”, “New Perspectives” e “New Italian Graffiti” per la Soul Note e accompagna, tra gli altri: Dave Liebman, Max Roach, Bobby Watson, Bob Brookmeyer, David Murray, Eddie Daniels, David Raksin, Franco Cerri, Enrico Rava, Franco Ambrosetti, Giovanni Tommaso.

Nel 2000, ispirandosi alla musica del pianista Ahmad Jamal, fonda CUES Trio assieme a Lucio Terzano e Tony Arco, con cui incide nel 2001 “Introducing CUES trio” per la DDQ-SoulNote e nel 2002 “Cues trio meets David Liebman – FEEL” per la Abeat records.

Nel 2003 incontra in una jam session a New York James Cammack, contrabbassista da oltre vent’anni al fianco di Ahmad Jamal stesso, con cui tiene successivamente una serie di concerti in Italia e registra nel 2008 l’album “Rather Odd”, in trio, a nome del batterista Tony Arco.400-11

Nell’ottobre 2005 registra con il quartetto di Nat Su il CD “Volatile”, uscito per la TCB-Montreux. Nel Dicembre 2005 registra dal vivo con Dave Liebman nell’ambito di un tour italiano; da queste sessioni nascono due album: “Dream of Nite” e “Negative Space”, entrambi prodotti in Europa dalla Emarcy-Universal e usciti negli USA per la prestigiosa etichetta VERVE.

All’inizio del 2006 si trasferisce a New York per sei mesi, dove svolge un’intensa attività concertistica nei club e registra con la cantante Alice Ricciardi il CD “Comes Love”, uscito poco dopo per la Blue NoteEMI Music. Di questo periodo sono anche le registrazioni di “The Right place” (Emarcy-Universal) di Gaetano Partipilo, “13 Floors” e “Dig Deep” (Music Center) e “Locomotion” (SoundHills) con Franco Ambrosetti e Michele Bozza.

Di ritorno dagli Stati Uniti viene scelto assieme ad altri undici pianisti in tutto il mondo (tra cui Aaron Parks e Gerald Clayton) per partecipare al prestigioso “Thelonious Monk International Piano Competition”, esibendosi di fronte ad una giuria presieduta da Herbie Hancock e comprendente, tra gli altri, Danilo Perez e Andrew Hill.

Nel 2008 si trasferisce a Roma e inizia una intensissima attività concertistica al fianco di Stefano Di Battista e Rosario Giuliani, collaborando altresì con Roberto Gatto, Maurizio Giammarco, Dario Deidda, Fabio Zeppetella, Fabrizio Bosso, Max Ionata e praticamente tutti i migliori musicisti della scena italiana.

Compare nel 12° DVD “La grande storia del Jazz” in un progetto diretto da Massimo Nunzi.

Con Stefano Di Battista incide incide un disco per Casa del Jazz uscito nel 2009 nella collana del periodico L’Espresso e due dischi con la cantante Nicky Nicolai (“Più Sole” per la Emarcy-Universal e “Sophisticated Lady” per l’Espresso). Sempre nel 2009 escono “One Day I’ll Fly Away”, registrato in trio per la DejaVu, che riscuote un ottimo successo di vendite in Giappone, e “Night Walk” con il sassofonista Max Ionata, prodotto dalla stessa etichetta.

Nel 2010 realizza, assieme a Roberto Pistolesi, Pietro Ciancaglini, Stefano Di Battista e Dario Deidda: “Involving, evolving, revolving”, uscito per Alice Records a giugno 2011.

E’ del 2012 la registrazione del CD “Images” di Rosario Giuliani, effettuata a New York assieme a John Patitucci, Joe Locke e Joe LaBarbera. Registra parte delle musiche del film premio Oscar “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, uscito nel 2013 e suona in una serie di concerti con Gino Paoli.

Nel 2013 realizza il suo lavoro discografico “Other Digressions”, uscito di recente per Abeat Records.

Di recente uscita è il suo ultimo CD dal vivo “Trio Live”, con Dario Deidda e Roberto Pistolesi.

Attualmente è impegnato in tour europei ed italiani al fianco di Rosario Giuliani, Roberto Gatto (con la band Tributo a Miles Davis), oltre a collaborare stabilmente con Fabio Zeppetella, Pilàr e con il quintetto francese Equilibre de Nash.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di insegnamento:

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Contrabbasso Jazz
55

Nasce l´8 Dicembre 1957 a Riposto, cittadina di mare alle pendici dell’Etna. Non è un caso. L’energia esplosiva e trascinante del musicista è la stessa del magico vulcano.

Nel 1960, la famiglia Bonaccorso si trasferisce a Imperia, in Liguria, dove Rosario, all’età di sedici anni comincia a suonare il basso elettrico e a muovere i primi passi nell’ambiente musicale.
É in questa fase che matura il desiderio di suonare il contrabbasso e l’artista comincia a interessarsi alla musica jazz, di cui si innamora profondamente. Il momento è intenso e fertile, lo seducono gli stili di coloro che hanno tracciato l’evoluzione del linguaggio contrabbassistico contemporaneo: Ron Carter, Charles Mingus, Oscar Pettiford, Paul Chambers, Ray Brown, Charlie Haden.

Ma è la successiva maturità musicale che lo porta sviluppare il proprio stile: sulla scorta della tradizione dei grandi bassisti della musica afroamericana, Rosario Bonaccorso crea un nuovo modus artistico, personale, pervasivo che nasce non solo dalla rivisitazione dei classici ma anche dalla loro reinterpretazione attraverso una verve intellettuale e appassionata, al tempo stesso.

A conferma di tutto ciò, trentacinque anni di collaborazioni, incisioni e concerti sui palcoscenici di tutto il mondo al fianco di centinaia di artisti americani ed europei del calibro di Elvin Jones, Benny Golson, Billy Cobham, Pat Metheny, Michael Brecker, Stefano Bollani, Joe Lovano, Mark Turner, Gato Barbieri, James Moody, Lee Konitz, Steve Wilson, Ivan Lins, Dianne Reeves, Adrienne West, Clark Terry, Jon Faddis, Charles Tolliver, Franco Ambrosetti, Kenny Davern, Bob Wilber, Tony Scott, Slide Hampton, Kenny Barron, Jacky Terrason, Cedar Walton, George Cable, Ralph Sutton, Jimmy Cobb, Albert “Tootie“ Heath, Vernel Fournier, Naco, Aldo Romano, Dede Ceccarelli, Tommy Campbell, Sangoma Everett, Tullio de Piscopo, Luis Nash, Herlin Riley, Adam Nussbaum, Antonio Sanchez e molti altri artisti…

Innumerevoli le sue collaborazioni con artisti italiani; ne citiamo solo alcune, tra le più durature: dal 1997 al 2007 ha lavorato stabilmente nel Quartetto di Stefano di Battista suonando oltre cinquecento concerti in Europa e toccando mete prestigiose nel mondo come Parigi, New York, Tokyo, Montreal, Buenos Aires; per dieci anni ha suonato nei gruppi di Enrico Rava, oltre che nel progetto Un Incontro in Jazz con Gino Paoli, Rava, Boltro, Rea, Gatto; ed ancora nei gruppi di Eric Legnini, di Roberto Gatto, di Dado Moroni, di Francesco Cafiso

Questi sono alcuni dei grandi nomi con cui Rosario Bonaccorso è stato ed è tuttora impegnato, incidendo oltre sessanta CD per importanti case discografiche come: ECM, PMR, BLUE NOTE, VIA VENETOJAZZ, JANDO MUSIC, LABEL BLEU, VERVE, UNIVERSAL e suonando in prestigiosi palchi internazionali tra cui New York, Tokyo, Parigi, la Scala di Milano, L’Auditorium della Musica di Roma, la Statt Opera di Vienna.

Rosario Bonaccorso è apprezzato per il suo spirito musicale comunicativo, immediato, oltre che per una spiccata creatività e la sua solida conoscenza della tradizione. Qualità che traspaiono nella cifra specifica che sa imprimere alla sezione ritmica e che lo hanno fatto diventare nel tempo uno tra i più richiesti contrabbassisti. C’è poi il tratto di uno spirito d’improvvisazione originale che ha un vertice espressivo significativo nel connubio stilistico ed emotivo tra il suono della sua voce e quella del suo strumento.

Un’esperienza così ampia come “sideman” non poteva che concretizzarsi nella realizzazione dei propri progetti artistici grazie ai quali Rosario Bonaccorso ha cominciato a farsi conoscere come leader e compositore.

Con il suo gruppo, Travel Notes Quartet, ha dato alla luce nel 2009 al CD “TRAVEL NOTES” e nel novembre 2011 al CD “IN CAMMINO”. I due dischi, entusiasticamente accolti dalla critica, presentano una raccolta di brani ideati e maturati nell’arco di molti anni, suonando per il mondo.

Ogni partitura musicale è la fotografia di uno spaccato di vita tra palco e realtà, un percorso umano e musicale “autobiografico” in grado di raccontare l’artista sotto molti aspetti. I due CD sono stati prodotti dall’etichetta discografica Parco della Musica Records e distribuiti da EGEA.

Nel Novembre 2013 in allegato alla rivista Musica Jazz e con la coproduzione di Jando-Music è uscito l’ultimo lavoro del contrabbassista che si intitola “IN MEZZO C’E’ SOLO…IL MARE”
“… Una magnifica incisione in trio del contrabbassista Rosario Bonaccorso, in compagnia di Fabrizio Bosso alla tromba e Roberto Taufic alla chitarra. Un disco splendido, che parla dritto al cuore…”
(Luca Conti )

Marzo 2015 Esce il suo ultimo lavoro discografico “VIAGGIANDO”, prodotto da Jando Music e Via Veneto Jazz. Al suo fianco grandi nomi del jazz internazionale, l’italiano Fabrizio Bosso, l’argentino Javier Girotto e il brasiliano Roberto Hasbun Taufic. Una musica che viaggia tra i luoghi del mondo e i luoghi dell’Anima grazie all’innata forza della scrittura melodica e all’attraente forma canzone su cui da anni lavora, che continuano ad essere i punti di forza compositivi del contrabbassista Rosario Bonaccorso.

Di seguito le attuali formazioni a suo nome:

New Tour 2015-16 Viaggiando con Dino Rubino/Fabrizio Bosso (tp) Javier Girotto(sax) Roberto Taufic (gt)

Romantically Yours Quartet – Ballads and More
con Dino Rubino (tp), Enrico Zanisi (pn) Dedè Ceccarelli (dr)

Rosario Bonaccorso Travel Notes Quartet / Quintet
con Fabrizio Bosso/ alt. Flavio Boltro – Andrea PozzaNicola Angelucci
(su richiesta special guest Stefano di Battista)

NEW 2015 Rosario Bonaccorso “Follow The Ghost” new trio con Rita Marcutulli e Bebo Ferra

BO-BO Duo con Flavio Boltro / alt. Fabrizio Bosso

Dois .. Mais con Roberto Taufic (gt) e special Guest Mariapia De Vito (vc)

Rosario Bonaccorso Drums Ensemble – Un Viaggio in Musica –
con Javier Girotto (sax) – Roberto Taufic (gt) Marco Fadda – Gilson Silveira – Nicola Angelucci (perc)

Altre collaborazioni stabili con:

Un Incontro in Jazz
con Gino Paoli, Flavio Boltro, Danilo Rea, Roberto Gatto

Fabrizio Bosso Enchantment Quartet
con Fabrizio Bosso, Lorenzo Tucci, Claudio Filippini

Giovanni Mazzarino quartet “In Sicilia Una Suite“
Con Giovanni Mazzarino, Max Ionata, Nicola Angelucci

Francesco Cafiso “Blue Island Quartet”
Con Francesco Cafiso, Dino Rubino, Giovanni Mazzarino

A musical Tribute to the King, the Duke and the Count
(rielaborazioni musicali dedicate a Nat King Cole, Duke Ellington e Count Basie
con la partecipazione di Adrienne West, Dado Moroni

A musical Tribute to Nat King Cole
(dedicato a Nat King Cole)
con la partecipazione di Adrienne West, Dado Moroni, Alessio Menconi

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%
Austriaco
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Chitarra Elettrica - Acustica
40 €

Nasce a Monopoli nel maggio del 1975, a 19 anni, la musica gli cambia la vita.
Decide di trasferirsi a Roma e lì segue i corsi di chitarra multi stilistica presso l’Università della Musica e poi i corsi di specializzazione in chitarra Jazz presso la Percentomusica.
Di fondamentale importanza nella sua formazione e nella sua motivazione l’incontro con Massimo Moriconi, musicista di statura eccellente e umanità rara. Massimo diverrà suo riferimento primo e poi grande amico e sostenitore accanito. Da questa partenza un po’ funambolica la sua vita si assesta tra corsi, prima per imparare e poi per insegnare, e mille esperienze.
In pochi anni vanta una quantità notevole di collaborazioni, in ambito pop, jazz, folk, addirittura classico. Cinque anni di “militanza” nell’orchestra della RAI gli danno modo di sperimentarsi a tutto tondo e anche di fare incontri importanti.
La sua versatilità, dovuta all’incolmabile bisogno di mettersi alla prova, diventa la sua prima ricchezza. Come chitarrista, seppure Hendrixiano convinto, attinge non solo dal grande patrimonio del rock ma Jeff Beck, John Scofield, George Benson, Django Reinhardt, Scott Henderson si possono definire i suoi principali riferimenti. E’ comunque nell’arte dei grandi in generale che afferma trarre la propria forza, che siano Charlie Parker o Prince, Fabrizio De Andrè o Frank Zappa, fino a Chaplin e Totò.
Le sopracitate innumerevoli collaborazioni mantengono alcuni punti fermi come il MAMO trio di Massimo Moriconi, del quale è membro stabile, il duo anch’esso stabile con Antonello Salis, il suo Drifting Trio con cui porta in giro uno splendido lavoro di rivisitazione dei brani del grande Jimi Hendrix, i Three Steps power trio di contemporary blues, il gruppo Scaramanouche di Lucio Villani, L’stituzione Sinfonica Abruzzese, Teresa De Sio, la “Fidus Band” di Massimo Fedeli e infine con Annamaria Barbera in arte Sconsy. L’ultimo incontro fortunato, senza dimenticare quello con Fabrizio Bosso che è senza dubbio uno dei principali riferimenti attuali, è stato quello con il compositore/cantante/chitarrista Filippo Tirincanti.
Intensa è anche l’attività di studio, sia come arrangiatore che come strumentista. Partecipa alla ralizzazione di moltissimi progetti discografici, oltre ad un live con Dionne Warwick, il disco “tutto Cambia” di Teresa De Sio, due opere d el M° Stefano Fonzi “Angeli vs Demoni” e “Falcone e Borsellino”, Otherwise di Filippo Tirincanti, “Colours” e “No More Compromises” del Mamo trio, “Drifting In A Room Full Of Mirrors” uscito a suo nome e “Our Roots” dei Three Steps più innumerevoli altre collaborazioni.
In questo ultimo anno ha partecipato a due produzioni importanti, una per SKY, “Risollevante Comedy Tour” per la quale ha condotto il gruppo musicale e, sotto la direzione del M° Massimo Nunzi l’evento “C’era una volta a Roma” dedicata ai temi e alle colonne sonore italiane dei film degli anni 50′, 60′ e 70′ organizzato dalla Red Bull Music Academy.
in tour in tutta Italia con Fabrizio Bosso e Nina Zilli nel “We love you Tour” con grandi compagni di viaggio come Julian Oliver Mazzariello al Pianoforte e Rhodes, Marco Siniscalco al Basso ed Emanuele Smimmo alla Batteria. Collabora stabilmente sia live che in studio anche con la cantante Karima e il nuovo talento Walter Ricci.
Come docente insegna stabilmente presso la sede Romana del Percentomusica e privatamente.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato
Armonia Jazz
45 €

Nel 1989 consegue il diploma in Flauto traverso presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara con la votazione di 8/10 e nel 1994 consegue il diploma di Musica Jazz presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari con la votazione di 9,50/10.

Tra l’86 e l’88 collabora stabilmente con il M° Paolo Damiani, compositore e contrabbassista, con il quale incide alcuni dischi, partecipa a trasmissioni radiofoniche (RAI) e a molti Festival Internazionali (Roccella Jonica, Arezzo, Clusone, Milano, Roma, Atina, Pescara Grosseto).

In questo periodo suona con artisti quali Albert Mangelsdorf, Oliver Lake, Tony Oxley, Lauren Newton, Aldo Romano, Paolo Fresu, Tiziana Ghiglioni, Ettore Fioravanti.

Collabora nel 1987 come flautista, per una breve tournèe, con il compositore premio Oscar, Nicola Piovani.

Nel 1990 vince il Concorso Nazionale di Jazz di Forlì con il pianista Tony Pancella, con il quale incide due album e partecipa a diverse rassegne, suonando con musicisti importanti come Steve Turrè, Cameron Brown, Kim Parker, John Mosca, Flavio Boltro, Marco Tamburini, Roberto Rossi, Giulio Capiozzo.

Solista (1° sax alto) ed elemento di rilievo della formazione “Italian Big Band” diretta dal M° Marco Renzi, contribuisce sensibilmente alla creazione ed all’evoluzione di questo gruppo che dal 1994 ha intrapreso una notevole attività concertistica in Italia e all’estero, radiofonica (RAI), televisiva (RAI) e discografica.

Collabora stabilmente con il compositore Angelo Valori nella realizzazione di progetti nel campo teatrale, come “Rombi e Milonghe” con David Riondino e produzioni musicali e discografiche.

Dal 2000 al 2007 viene chiamato ad eseguire, come solista (sax soprano e contralto), l’opera “Passio et Resurrectio” del compositore Sergio Rendine eseguita dall’Orchestra del Teatro Marruccino.

Ha collaborato tra il ’99 e il 2000 con il “Dick Halligan Quartet” che comprendeva, oltre il sottoscritto ed il leader pianista e compositore americano, colonna del gruppo storico ” Blood Sweat & Tears “, premiato con numerosi Grammy Awards, il contrabbassista americano Cameron Brown e Giulio Capiozzo (concerti e festival a Pescara, Foggia, Bolzano, Ortona… ).

Nel Settembre 2001 partecipa alla realizzazione di un concerto e di una registrazione di un CD, con l’Orchestra Interamnia ed il sassofonista americano Bob Mintzer a Teramo Teatro Comunale.

Con il “Four In One” Quartet, da lui creato e diretto, ha tenuto i tradizionali concerti denominati “Jazz in Provincia” nell’ambito del Festival Jazz di Pescara del 2003, con la partecipazione del solista Marco Tamburini (trombettista del cantante Jovanotti).

Dal 2006 svolge un servizio nel Ministero della Musica e del Canto del Movimento Ecclesiale “Rinnovamento nello Spirito” con il quale partecipa alla Veglia di Pentecoste del 3/6/06 in P.zza S. Pietro suonando davanti a 500.000 persone in diretta televisiva RAI alla presenza del Santo Padre, nel 2007 incide il Cd “Mi Affido A Te”, 2008 il Cd “Parola d’Amore”, 2009 “IO Ti Seguirò” e nel 2010 “Mi Affido al tuo Amore”.

Nel 2007 incide il doppio Cd “Gli anni del buio” e il CD “The Lodger” di Angelo Valori.

Nel marzo 2008 incide il nuovo Cd di Angelo Valori “Dove Volano Gli Angeli”, che vede la partecipazione tra gli altri, di Fabrizio Bosso e di Bob Mintzer.

Accompagna il tenore Piero Mazzocchetti nel Tour 2007 e Tour 2008 e il 10 maggio 2009 si esibisce con lui in un concerto a Toronto in Canada, dove torna ancora a grande richiesta il 14 Novembre 2010.

Nell’ottobre 2007 collabora alla costituzione dell’ONIC Jazz Band (Orchestra Nazionale Insegnanti di Conservatorio di Jazz) con un concerto tenuto il 16/10 presso il Museo Nazionale di Roma e il 10/3/08 al Teatro Piccolo di Milano.

Nel 2010 dirige la “New Harmony Big Band” in tre concerti a Vacri, Ripa Teatina e a Pescara (porto turistico) e nel maggio 2011 a Chieti (super cinema) con l’ospite Andrea Giuffredi.

Il 19 maggio 2011 tiene un concerto presso l’Auditorium del Conservatorio di Pescara con un nuovo quartetto Jazz, con la partecipazione del pianista Michele Di Toro, il contrabbassista Nicola Di Camillo e il batterista Roberto Desiderio.

Il 18 Agosto 2011 per Abruzzo Jazz Live 2011 a Montesilvano (PE) suona con il quartetto del chitarrista Gianfranco Continenza, con la partecipazione del noto bassista americano Mark Egan.

Nel 2012 collabora allo svogimento del Pescara Jazz Workshop con i docenti del Columbia College di Chicago presso il Conservatorio di Pescara e partecipa al concerto in cartellone al Festival Jazz tenuto dalla Big Band del Conservatorio diretta da Dick Dunscomb.

Nel 2013 esegue come 1° sax alto il CONCERTO SACRO DI ELLINGTON con la Italian Big Band e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese presso i teatri di L’AQUILA, CHIETI e TERAMO.

Nel 2014 suona come ospite al concerto del duo Riccardo Ballerini/ Irio De Paula tenuto presso l’auditorium del Conservatorio di Pescara.

Nel 2014 dirige la Big Band del Conservatorio di Pescara al Teatro Flaiano per il PREMIO D. ALIGHIERI e a Piazza Salotto per Natale in Musica.

Nel Marzo del 2015 svolge il ruolo di assistente del Direttore del Columbia College, Dick Dunscomb, nell’ambito di una masterclass presso il Conservatorio di Pescara e partecipa al concerto con la Big Band presso l’auditorium dell’istituzione. Il 3 Luglio 2015 suona con la cantante/percussionista Noa in un concerto in Piazza S.Pietro, che vede la partecipazione di Andrea Bocelli.

IN AMBITO DIDATTICO

Nell’anno scolastico 1987/71988 insegna sassofono jazz e musica d’insieme nella scuola civica in collaborazione con l’ARCI di Perugia.

Dal 1993 è docente di Conservatorio del Corso di Musica Jazz. Nello stesso anno insegna anche Sassofono (6/12) presso la sede staccata di Rodi Garganico del Conservatorio di Foggia (A.S. 1993/1994).

Nel 2001 supera il concorso abilitante per l’insegnamento di Jazz nei conservatori (ex F540).

Nel 1997 ha insegnato sassofono jazz e musica d’insieme nei corsi estivi di Lanciano in collaborazione con la New Orleans University, diretta da Ellis Marsalis.

Con la stessa Università ha tenuto nel Luglio del 1998 dei corsi presso l’Accademia Musicale Pescarese, come docente/assistente e direttore artistico, su incarico dell’Ente Manifestazioni Pescaresi nell’ambito del Festival Jazz.

Nei tre anni successivi, 1999-2000-2001 ha svolto lo stesso incarico collaborando con il Columbia College di Chicago diretto da Bill Russo.

Nel 2007 viene nominato Consulente Esperto dal M.I.U.R. con l’incarico di valutare i programmi didattici dei Corsi Sperimentali di Specializzazione – Biennio di II° livello di alcuni Conservatori italiani.

Dal 2008 insegna sassofono jazz presso la Nuova Scuola di Musica del Comune di Montesilvano.

E’ titolare della cattedra di Composizione Jazz del Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara dal 2008.

DISCOGRAFIA

(come leader, sideman, sassofoni, flauto, composizione, arrangiamento)
  • 1988 “UNISONI” (PHRASES) di PaoloDamiani, con Albert Mangelsdorf, Umberto Fiorentino, Fulvio Maras.
  • 1989 “VOICES” ( NOWO ) di Paolo Damiani, Tiziana Ghiglioni e Lauren Newton, con Aldo Romano e Roberto Ottaviano.
  • 1990 ” DICE ” di Tony Pancella, con Mauro e Carlo Battisti.
  • 1991 ” TETRACOLORS ” di Pierpaolo Pecoriello e Tony Pancella, con Mauro e Carlo Battisti e Andrea Avena.
  • 1995 ” ITALIAN BIG BAND conductor M.° MARCO RENZI ” (FONE’) della Italian Big Band .
  • 1995 ” MUSICAL TEST JAZZ ” (FONE’) della Italian Big Band.
  • 1995 ” TOP AUDIO COLLECTION ”   (FONE’) AA.VV, con la Italian Big Band.
  • 1999 ” MIRADAS ” ( ECAM/LAB ) del Miradas Group .
  • 2001 “INTERAMNIA JAZZ ORCHESTRA MEETS BOB MINTZER” (WIDE SOUND)
  • 2007 “ANGELO VALORI – GLI ANNI DEL BUIO” (ECAM/LAB)
  • 2007 “ANGELO VALORI – THE LODGER” (ECAM/LAB)
  • 2007 “Mi Affido A Te” RnS
  • 2008 “Parola d’Amore” RnS
  • 2008 “ANGELO VALORI- DOVE VOLANO GLI ANGELI” Con la partecipazione del sottoscritto e, fra gli altri, Fabrizio Bosso e Bob Mintzer (wide sound)
  • 2009 “Io Ti Seguirò” RnS
  • 2010 “Mi Affido al tuo Amore” RnS
  • 2011 “Io Credo” RnS
  • 2012 “Grazie” RnS
  • 2013 “Il canto del tuo popolo” RnS
  • 2014 “Fuoco d’amore” RnS
  • 2015 “Luce” RnS

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato Perfezionamento
Batteria Jazz
50 €

Nato a Napoli nel 1985, inizia a suonare la batteria all’età di 6 anni sotto la guida del padre, suo primo maestro, che lo avvicina al jazz con l’ascolto dei grandi come Louis Armstrong, Max Roach, Sonny Payne, Billy Holiday, Count Basie, Duke Ellington.

A 12 anni comincia lo studio delle percussioni e della batteria jazz.. Nel 2008 vince il primo premio della rassegna “Incroci Sonori” del Moncalieri Jazz Festival.

Il 2010 vede il suo esordio discografico come sideman nell’album del pianista Andrea Rea ,“White Room” con Daniele Sorrentino (basso), solo il primo di una serie di lavori discografici.

Vanta collaborazioni con musicisti di fama nazionale e internazionale tra cui Benny Golson, Dario Deidda, Reuben Rogers, Stefano Di Battista, Antonio Faraò, Giovanni Amato, Daniele Scannapieco, Benito Gonzalez, Alfonso Deidda, Julian Oliver Mazzariello, Fabrizio Bosso, Rosario Giuliani, Rotam Sivan, Emanuele Cisi, Alessio Menconi, Sandro Deidda.

Attualmente suona stabilmente nel quartetto di Daniele Scannapieco

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
60%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato
Pianoforte Jazz e Teniche di Improvvisazione
44 €

Angelo Di Leonforte

Nasce a Leonforte il 2 luglio 1985.

Incomincia fin dalla più tenera età (all’età di 5 anni) a suonare il pianoforte da autodidatta, mostrando fin da subito un notevole talento musicale.

Dal 1995 al 2000 studia privatamente pianoforte e teoria musicale.

Nel 2001 comincia il suo lungo e proficuo percorso di studio con il maestro Giovanni Mazzarino con il quale sviluppa e matura la tipicità dell’improvvisazione e dell’armonia jazz.

Nel 2006 partecipa alla masterclass di Armonia e improvvisazione jazz tenuta da Dado Moroni.

Nel 2007 partecipa ad una masterclass di Armonia e improvvisazione Jazz tenuta dal Maestro Salvatore Bonafede e ad una masterclass sui linguaggi del jazz tenuta dal celebre sassofonista e arrangiatore Bob Mintzer.

Nel 2008 si diploma con il massimo dei voti presso il dipartimento di musica Jazz dell’Accademia Musicale Siciliana “Enzo Randisi” di Piazza Armerina sotto la guida del maestro Giovanni Mazzarino.

Nel 2009 consegue la laurea di primo livello in “Discipline delle Arti, della musica e dello spettacolo indirizzo musicale” con votazione 110/110 e lode.

Nello stesso anno partecipa ai workshops del festival internazionale di musica jazz “Piazza Jazz 2009” dove segue i corsi del pianista Huw Warren e di Mariapia De Vito.

Nel 2011 segue i corsi nell’ambito del festival internazionale di musica jazz “Piazza Jazz 2011 dove ha la possibilità di studiare con il celebre compositore americano Steve Swallow. Nello stesso anno prende parte come artista al prestigioso concorso di musica jazz “Vittoria Rotary Jazz Award” di Francesco Cafiso.

Nel 2012 partecipa ai workshops del festival internazionale di musica jazz “Piazza Jazz 2012” dove segue i corsi tenuti da Danilo Rea, Marco Tamburini e Mimmo Cafiero e si esibisce in concerto con il gruppo Enna Jazz Quintet; nell’estate del 2012 tiene un concerto in piano solo nella magnifica cornice della celebre Villa Romana del casale di Piazza Armerina, in occasione della sua riapertura al pubblico dopo i restauri.

Nel 2013-14 perfeziona la tecnica del piano solo sotto la guida del Maestro Riccardo Randisi e si dedica allo studio delle tecniche di orchestrazione e arrangiamento con il maestro Giuseppe Vasapolli con il quale affronta un approfondito studio sulla metodologia di orchestrazione per big band e grandi ensemble.

In questi anni svolge l’attività di pianista accompagnatore per le classi di canto jazz per conto del Conservatorio V.Bellini di Palermo collaborando con il maestro Flora Faja, il maestro Rosalba Bentivoglio, il maestro Lucia Garsia ed il maestro Gaetano Riccobono.

E’ proprio con il maestro Gaetano Riccobono, con il quale collaborerà per lungo tempo, che approfondisce lo studio dei voicings finalizzato all’accompagnamento dei cantanti secondo il metodo insegnato da Barry Harris e lo studio della trasposizione a prima vista.

Nell’aprile del 2013 ha l’onore di rappresentare, con la formazione Seven Steps, il conservatorio di Palermo in occasione del Premio Nazionale delle arti presso il Conservatorio di Musica G. Verdi di Torino. E’ tra i semifinalisti del Premio Enzo Randisi 2013.

In questi anni ha il piacere e l’onore di studiare e lavorare con il trombettista e compositore Vito Giordano che sarà un punto di riferimento nella sua formazione artistica e musicale.

Nel 2014 è il primo pianista in Sicilia a conseguire il Diploma accademico di II Livello in Pianoforte Jazz con votazione 110/110 lode e menzione d’onore presso il Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo sotto la guida del Maestro Riccardo Randisi e del Maestro Vito Giordano.

Nel dicembre 2014 vince con il suo trio il premio come miglior gruppo nell’ambito del Concorso Nazionale Pippo Ardini presso l’Auditorium Rai di Palermo, garantendosi così la partecipazione all’European Jazz Award 2015 di Tuscia Jazz a Bagnoreggio.

Nello stesso mese di dicembre apre la nuova stagione concertistica 2014/15 della fondazione The Brass group di Palermo con il Vito Giordano Jazz Quartet.

Nel gennaio 2014 si esibisce con la celebre cantante gospel americana Cheryl Porter;

nel giugno 2014 prende parte al prestigioso Contemporary Music Festival: Composers and Performers 2013/14 dove si esibisce con il suo trio e con il Giacomo Tantillo Quintet.

Nel 2014 e nel 2015 segue i corsi tenuti dal celebre pianista americano Barry Harris e perfeziona la pronuncia ed il linguaggio jazzistico seguendo i corsi del trombettista Stjepko Gut secondo il metodo di Clark Terry.

Nel 2015 è tra i finalisti del Concorso Nazionale Tony Scott Jazz Award 2015.

 

Attività didattica

 

Dal 2010 al 2011 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di musica Arsmusica di Enna.

Dal 2011 al 2014 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di musica Mousike di Enna.

Dal 2013 al 2014 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di musica Lizard di Palermo e presso la scuola di musica Artemusica di Caltagirone.

Dal 2013 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di musica Enpacs di Enna.

Nel 2015/16 è docente di pianoforte presso l’I.I.S G. Bertacchi di Lecco e presso la scuola di musica Laboratorio Musicale di Lecco.

 

Tra gli altri ha collaborato e suonato con: Cheryl Porter, Stjepko Gut, Vito Giordano, Giuseppe Costa, Carmen Avellone, Gianni Bertoncini, Giuseppe Costa, Jennifer Vargas, Guido Torelli, Leslie Sackey, Silvania Dos Santos, Giovanni Mazzarino, Riccardo Lo Bue, Gaetano Riccobono, Stefano di Grigoli, Massimiliano Castellana, Calogero Marrali, Emanuele Primavera, Antonella Catanese, Stefano India, Paolo Vicari, Carla Restivo, Cinzia Catania, Giuseppe Cucchiara, Francesco Patti, Antonio Leta, Daniela Spalletta, Francesca Caruso, Giacomo Tantillo, Angelo Cultreri, Gaetano Tucci, Antonio Fiore, Alessandro lo Chiano, Jossy Botte, Carmelo Venuto, Francesco Longo, Michele Territo, e altri.

 

 

…Angelo è un musicista che ha sempre mostrato un interesse colto nei confronti della Musica. Ha saputo, da un lato, approfondire con intelligenza lo studio della Musica e dall’altro ha filtrato le informazioni scientifico musicali esaltandone la loro importanza, rivolgendo tuttavia l’attenzione alla pratica del “fare musica”. L’esigenza della Composizione Musicale, quale atto creativo, costituisce priorità artistica e intellettuale oltre che al tempo stesso finalità ultima per un musicista… Angelo ha ben chiaro tutto ciò…

 

Giovanni Mazzarino Novembre 2016

…nelle sue esecuzioni il linguaggio jazzistico sgorga fluido e scorrevole.
Il suo pianismo pur risultando moderno, presenta, sotto forma di nuovo e ricco concentrato, elementi improvvisativi ed espressivi appartenuti ai vari stili storici del jazz. Non è pertanto casuale che Angelo abbia ottenuto già importanti riconoscimenti; ciò rappresenta una conferma di quanto abbia le carte in regola per divenire una realtà significativa del panorama jazzistico nazionale…

Vito Giordano Dicembre 2014

…questo suo modo di assorbire e rielaborare qual si voglia materiale musicale lo trasferisce nella sua attività di musicista rendendolo pianista sensibile completo e versatile in tutte le situazioni.Piacevole e imprevedibile come solista, sicuro ed elegante come accompagnatore ė davvero un piacere collaborare con lui, e conoscerlo umanamente…

Riccardo Randisi  Aprile 2015

…un musicista colto e sensibile, un pianista raffinato e sensuale, un essere umano speciale…

Daniela Spalletta Settembre 2015

…He gives me hope for the future of jazz, the future of jazz in general and jazz in Italy. It is fantastic to see someone so young and talented living his dream, continuing to draw from the wisdom of jazz masters as well as his own sense of aesthetics.

Since meeting him I have learned that he is a sharing, nurturing person and those are wonderful qualities to have, but as a musician, composer, and teacher, I think it makes him that much more special. Not everyone shares their knowledge, not everyone is eager to spend their time or attention on others, not everyone sees or listens to the larger story, but I believe he does.I have to say that Angelo is aptly name because I do believe he is an “angel”. In my life he arrived on the wings of jazz and I am lucky to know him and I have already begun working on another project especially for him, so I feel heavenly about that too…

Laurie Early 29 Novembre 2015

…Angelo ha sempre lavorato per eccellere e dare il meglio di sé…Aldilà delle sue notevoli abilità musicali, è stato uno studente modello con approfondite conoscenze della materia e con una grande musicalità.
Sono certo che avrà una carriera professionale di grande livello…

Giuseppe Vasapolli

 

 

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Pianoforte Jazz
24 €

Musicista e pianista fiorentino, autore e compositore iscritto alla Siae dal 2004. Diplomato al Conservatorio “Cherubini” di Firenze con specializzazione in jazz, approfondisce anche gli studi e le conoscenze della musica applicata al computer e il mixing live. Nel ‘ 99 porta a termine un corso di studi di pianoforte e tastiere presso la Scuola di Musica “Modern Academy” di Firenze. Nel 2000 ottiene una Borsa di studio per l’Irlanda del Nord nell’ ambito del progetto “Leonardo” della Cee e nel 2001 frequenta i clinics Berklee a Perugia in occasione di Umbriajazz. Nel corso degli anni affina le conoscenze sullo strumento prendendo lezioni privatamente dai pianisti Leonardo Pieri, Michele Papadia, Lele Fontana. Svolge attività di insegnamento dal 2007 presso le Scuole di Musica di Firenze tra cui l’Athenaeum Musicale Fiorentino, l’Accademia Musicale, la Scuola di Musica di Scandicci e la Sound Scuola Comunale di Musica di Firenze, Dicomano, Pelago, Pontassieve. Svolge questa attività anche privatamente. A livello professionale registra in Irlanda le parti di tastiera per un gruppo rock nel 2000, incide col gruppo fiorentino “Funk Planet” un cd di inediti e cover nel 2001, incide il disco “In ogni senso” col gruppo fiorentino “Naima” nel 2003 partecipando anche a vari eventi tra cui il “Montecarlo Rock Festival”. Nel 2005 nasce il progetto inedito “Abranera” che vanta ad oggi una buona attività live, partecipazioni alle fasi finali di festival per musica emergenti importanti come “Sanremo Rock”, “Bologna Music Festival”, “City Music Lab”, “Tour Music Festival”, l’apertura al Concerto di Gianna Nannini in occasione del “Rock Anima”, attività in studio con demo cd e l’uscita del brano inedito “La lezione di vita” nel circuito radiofonico nazionale.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio
Sax Moderno - Jazz - Pop
49 €

Nato a Riola Di Vergato, in provincia di Bologna, si avvicina alla musica grazie al padre trombettista e allo zio fisarmonicista. All’età di nove anni inizia a suonare la tromba per poi preferire il sassofono all’età di dieci anni.

Dopo vari anni di studi classici si appassiona alla musica Jazz e ne approfondisce lo studio prima sotto la guida di Giorgio Baiocco poi sotto quella di Sal Nistico e Steve Grossman.

Inizia la sua carriera artistica suonando sia come leader che come sideman con diverse formazioni italiane e straniere con le quali ha fatto tour in Italia, Francia, Germania, Grecia, Finlandia, Canada, Giappone, Belgio, Lussemburgo, USA, etc.

Ha partecipando a moltissime trasmissioni televisive come nel 1986 con l’orchestra “Hamburgher Serenade” diretta da Giovanni Tommaso nell’omonima trasmissione con la regia di Pupi Avati e Pavarotti & Friends.

Nel 1990 vince il premio Four Roses a Umbria Jazz con il gruppo Nuovo Sestetto Italiano.

Nel 1992 fonda insieme a Pietro Tonolo, Marco Tamburini e Roberto Rossi la gap band e partecipa con la stessa formazione al”Festival del cinema”di Savona presentando un progetto dedicato alle musiche di Nino Rota. Con la stessa formazione incide alcuni anni più tardi un cd dedicato a Domenico Modugno “Notte di luna calante” con ospite Lucio Dalla interprete del brano omonimo.

Nel corso della sua carriera artistica ha collaborato con musicisti di fama mondiale come Cedar Walton, George Cables, Eumir Deodato, Diane Schuur, Curtis Fuller, Cyrus Chestnut, Billy Higgins, Slide Hampton, Eddie Henderson, Ben Riley, Jimmy Cobb, Sal Nistico, Steve Grossman, Red Rodney, Jack Walrath, Lee Konitz, Joe Lovano, Steve Lacy, Billy Hart, Dee Dee Bridgewater, Peter Bernstein, Jack McDuff, Mingus Big Band, Vincent Herring, Joey Di Francesco, One For All, John Hicks, Alvin Queen, Ronnie Mathews, Antonio Faraò, Enrico Pieranunzi, Massimo Urbani, Roberto Gatto, Danilo Rea, Larry Nocella, Tullio De Piscopo … Si è esibito nelle principali città degli Stati Uniti (New York, Boston, Philadelphia…) È stato spesso invitato a partecipare ai più importanti festival jazz europei: Umbria Jazz, Orvieto (Umbria Jazz Winter), Gran Parade du Jazz di Nizza, Pori Jazz Festival, Festival Jazz di Salonicco, Nord Sea Jazz e molti altri… Ha inoltre suonato varie volte in “storici” Jazz Club come il Ronnie Scott’s a Londra, il New Morning ed il Sunset a Parigi

Nel panorama della musica pop ha inciso e suonato in tour con Lucio Dalla, Gianni Morandi, Biagio Antonacci, Luciano Pavarotti, Jovanotti, Vinicio Capossela, Rossana Casale, Gloria Gaynor, George Michael, Grace Jones, Tiziano Ferro, Ornella Vanoni e molti altri.

Ha registrato a New York nell’autunno 2011 il suo ultimo Cd prodotto dal leggendario pianista Cedar Walton dal titolo Cedar Walton presents “Piero Odorici with the Cedar Walton Trio” per l’etichetta discografica Savant e distribuito dalla WEA Warner’s in tutto il mondo dal 27 Marzo 2012.

Ha partecipato più volte tra i più importanti Festival Europei come Umbria Jazz, Umbria Jazz Winter, Gran Parade du Jazz di Nizza, Pori Jazz festival, Festival Jazz di Salonicco, North Sea Jazz Festival, Bologna Jazz Festival e moltissimi altri.

Ha suonato negli stati uniti a New York, Boston, Philadelphia etc. con George Cables, Ray Mantilla etc.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato Perfezionamento
Percussioni Classiche - Batteria Moderna e Jazz
20 €

Francesco Vitagliani nasce ad Avezzano il 30/06/1995. Attualmente studente di strumenti a percussione presso il conservatorio di musica “A.Casella” di L’Aquila, ha tenuto concerti in ambito classico e non. Ha collaborato con l’Orchestra Giovanile della Diocesi dei Marsi (Mons. Marco Frisina e M.De Foglio direttori), con la Symphonic Band (Marcello Bufalini direttore) e l’orchestra sinfonica del conservatorio “A.Casella” (con la quale ha preso parte al “Concerto per il Giubileo”, presso l’aula Paolo VI di Città del Vaticano), con la Società Aquilana dei Concerti “B.Barattelli”, con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese (collaborando in tal caso con direttori quali A.Cadario, C.Boccadoro; voce recitante Milena Vukotic). Nel 2012, in qualità di percussionista solista, partecipa alla prima esecuzione assoluta della composizione “Open, Air” del noto compositore Andrea Molino. Inoltre, nel settembre 2016, in qualità di vibrafonista-percussionista, prende parte alla realizzazione del requiem “Les Ritals” di L.Bellini presso il Palazzo delle Belle Arti di Charleroi (Belgio).
Partecipa poi a vari masterclasses e corsi di perfezionamento con i famosissimi vibrafonisti jazz M. Bianchi e Andrea Dulbecco (2014), Ed Saindon (nonchè attuale insegnante di vibrafono jazz della rinomata scuola “Berklee” di Boston, 2016); con il timpanista dell’orchestra della Rai Claudio Romano (2015) e il batterista-didatta E. Mancini (2012).
Svolge inoltre concerti in ambito jazzistico, prevalentemente con i gruppi “New Rant Quartet” (in qualità di vibrafonista e marimbista) ed “Apeiron Quartet” (in qualità di percussionista).

Livelli di Insegnamento:

Base Medio
Chitarra Jazz - Armonia Jazz
40 €

BIOGRAFIA: Musicista e compositore, educatore musicale, ha conseguito la Laurea di I e II livello (specialistica) in musica e chitarra Jazz presso il Conservatorio L. Marenzio di Brescia. Pubblicazioni:Ha pubblicato a suo nome quattro dischi contenenti tutti composizioni originali: LINNAS (Enthropya records – 2006), NASCIRI (Dodicilune records – 2008), RADICI (Dodicilune records – 2010), QUATTRO ELEMENTI  (Indipendente – 2012) THREE BRANCHES  (El Gallo Rojo – 2016) e come sideman, PROVVISORIO  (Splasc(h) records – 2004).  Collaborazioni:Ha collaborato con numerosi musicisti appartenenti sia all’area jazz contemporanea sia a quella classica contemporanea e dell’improvvisazione tra cui Stefano Battaglia, Oscar Del Barba, Paolo Damiani, Aya Shimura, Achille Succi, Markus Stohckausen, Butch Morris, Pietro Ballestrero, Bebo Ferra, Marc Ducret, Franco D’andrea, Gianluigi Trovesi, Christian Thoma, Giulio Corini, Simone Guiducci, Tony Scott, Dominique Mollet, Joel Laforet, Andrea Ruggeri, Chiara Liuzzi, Francesco Ganassin, Martina Stecherova, Eliana Sanna, Paolo Bacchetta, Fabrizio Saiu, Pierangelo Taboni, Daniele Richiedei, Giacomo Papetti, Guido Bombardieri, Robindro Nikolic.Massimiliano Milesi, emanuele Maniscalco.Festival, Premi, Programmi tv:E’ stato ospite come leader nei festival di Nuoro jazz, European Jazz Expò, Moncalieri jazz, Sarteano Jazz, Piacenza jazz, Time in Jazz, La Rocca in Jazz, JazzOntheRoad, Roccella Jonica Jazz, Eddie Lang Jazz, Young Jazz in Town, Villacidro in Jazz, Alta Valle Jazz, Festival Librando, Festival Musica e Immagini, Un’isola in Festival, Microeditoria Festival, Di-Segni Festival, Roma Jazz Festival, Premio Nazionale Dessi, Festival della Storia Iglesias, Festival letterario di Mantova, Festival Di Gavoi, Jazz in Miniera, Festival di Musica nelle Grotte, Concerti per due Continenti, Jazz nei Conservatori Festival, Stagione Estiva città di Mantova, Jazz a Clermont Ferrand, Celebrazioni Deleddiane, Premio Campiello con Michela Murgia, Camera della Musica su Brescia Tv, Festival Mari e Miniere, Dedalo Festival, Val Camonica Festival Musicale, Concertiamo, Rassegna concertistica presso il Conservatorio di Brescia, Concertiamo, Festival delle arti a Frosinone, Festival Nazionale Conservatori Italiani. L’interesse per le più diverse forme d’arte lo hanno portato ad esibirsi nei contesti più insoliti, collaborando in performance musicali e improvvisative con scrittori, poeti, pittori, con la danza e il teatro. E’ stato per più anni ospite al Premio Letterario Nazionale G. Dessì (CA, e ha partecipato come musicista al Festival della Storia (CA), alle Celebrazioni del Premio Nobel Grazia Deledda, al Festival della transumanza a Capo di Ponte, al Festival Librando, al Ciclo di Concerti per due Continenti che lo hanno portato in Belgio, Olanda, Francia, Svizzera.Premi, Concorsi, Master Class:E’ stato finalista come Miglior Nuovo Talento Jazz (festival per chitarristi) all’Eddie Lang jazz Festival (2000) e al Concorso Nuovi Talenti Jazz under 30 del Piacenza jazz Festival (2003). Ha vinto il III° premio al Moncalieri jazz Festival (Incroci sonori jazz) con il Francesco Saiu Trio (2002). Ha vinto la borsa di studio come Miglio Allievo a Nuoro Jazz nel 2000, e una Borsa di Studio conferita dal Saint Louis College of Music nel 2001. Ha ottenuto la borsa di studio annuale presso il Conservatorio di Brescia nell’anno 2013 con il massimo dei punteggi. Ha conseguito il Diploma di Partecipazione alle Master Class con alcuni tra i musicisti più interessanti dell’area jazzistica e improvvisativa Nazionale e Internazionale tra i quali  Jim Hall, Mike Stern, Pat Metheny, John Stowell, Bebo Ferra, Pietro Tonolo, Stefano Battaglia, Tony Scott, Butch Morris, Joe Lovano, Gianluigi Trovesi, Markus Stockhausen, Miroslav Vitous, Franco D’Andrea, Garrison Fewell, John Taylor, Marc Ducret, Loìc Mallié, Paolino Dalla Porta, John Surman, Celso Machado, Egberto Gismonti, Nelson Veras, Eve Wolf, Gabriella Dall’ Olio, Marc Ribot, John Surman.Recensioni, Articoli, Incisioni:Sue composizioni sono state utilizzate per la realizzazione del Dvd VIAGGIO IN CILE (video reportage edito da motion pixel anno 2007). I suoi dischi-concerti sono stati recensiti dalle più importanti riviste specializzate in musica e chitarra jazz e contemporanea e quotidiani,  tra le quali: Suono, Jazz-it, Musica Jazz, Jazzitalia, Fedeltà del suono, Audiophil Sound, Chitarre, AllAboutJazz, Mondojazz, Axe, Seicorde, Jazz Engine, Jazz Convention, A proposito di Jazz, Brescia Oggi, Il resto Del Carlino, La Nuova Sardegna, L’unità, La voce, L’eco di Bergamo, Il gazzettino del Medio Campidano, il Corriere Della Sera, Il giornale.Concerti:E’ stato ospite come concertista nelle stagioni dei Conservatori di Milano, Parma (jazz in Conservatorio), Brescia (Stagione Concertistica 2012) e Mantova (stagione estiva 2012) con il Minus Duet, con il quale ha registrato l’ultimo lavoro discografico in duo con il pianista Oscar Del Barba. Si è esibito in numerosissimi Festival Di Musica jazz in tutta Italia, e come Chitarrista Improvvisatore in numerosi festival d’arte contemporanea, e di arti visive. Con la Famiglia d’ Arte Medas ha tenuto numerosi concerti in tutti I teatri del Nord Italia, occupandosi della parte musicale improvvisativa delle performance. Nel 2012 è stato ospite della trasmissione la Camera della musica di Brescia Tv, durante la quale ha proposto sue composizioni originali arrangiate per quartetto e per sola di chitarra.  Sue composizioni, e interi concerti/performance sono state trasmesse da Radio e Tv Regionali, quali Videolina, Sardegna Uno, Brescia Tv, Telelombardia, Radio Rai 3, Radio SNJ Records (Programma Anima Jazz)Didattica, Workshop, Seminari:Dal 2006 è docente di Chitarra jazz presso l’ Accademia Musicale Zerootto di Cellatica (Bs)Dal 2007 è docente di Chitarra jazz presso l’ Accademia Musicale Pasini di Nigoline Franciacorta (Bs)2014/2015 docente di Chitarra all’Istituto Comprensivo Statale “A. Toscanini” di Chiari (Bs)2015/2016 docente di Educazione Musicale all’Istituto Comprensivo Statale Darfo I di Darfo Boario Terme (Bs)Pubblicazioni:2013- I Colori della Musica – Evy De Marco – Map Edizioni (di cui ha scritto l’appendice jazz e curato la parte riguardante l’armonia su O. Messiaen e B. Bartok). LINK UTILI:

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato
Canto Moderno e Jazz
39 €

Federica Lipuma sin dalla tenera età si approccia alla musica e all’età di 12 anni si dedica allo studio del canto dapprima Pop e poi Jazz. Si laurea al Triennio in “Canto Jazz” sotto la direzione di Carla Marcotulli presso il “Conservatorio L.Refice” di Frosinone e si specializza al Biennio “Jazz” presso il “Conservatorio S. Cecilia” di Roma con 110 e lode. Ha studiato con Johnny O’Neall, Dado Moroni, Roberta Gambarini, Susanna Stivali, Justin Robinson, Roy Hargrove, Aaron Goldberg, , Bob Stoloff , Maria Pia De Vito, Paolo Damiani e Carla Marcotulli.

Partecipa a numerosi concorsi nazionali alcuni dei quali: il FESTIVAL di Vallelunga, selezionata per il “Festival di Saint Vincent”(2003); FESTIVAL “Kantestate”,vincitrice del 1° premio(2007); FESTIVAL “StizzaMusic”, vincitrice del 1° premio(2007); TIM, Torneo Internazionale di Musica, Diploma d’Onore in tutte le categorie(2008); “My Way Festival”, dedicato a Frank Sinatra vincitrice del 2° premio(2009); VITTORIA ROTARY JAZZ AWARD, direzione artistica Francesco Cafiso, qualificandosi tra i 6 finalisti(2010); finalista al Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi”(2016). Debutta al Teatro Pirandello di Agrigento con l’opera musicale “CLEOPATRA, L’ALBA SI FA TRAMONTO” (2007) e con “I COLORI DEL MUSICAL” (2009) con la partecipazione di Simona Patitucci (doppiatrice della sirenetta nella versione italiana).
Ha suonato al “Music Inn” e all’ “Alexanderplatz”(Roma), a Forlimpopoli, a Piacenza, al “Teatro Eliseo”(Roma), al Teatro Civico di Varallo (TO), a Napoli, alle “Terme di Diocleziano” in occasione dei “Musei in Musica”(Roma 2014), RAI RADIO 2 “Social Club”(2014), a Pietrelcina (Jazz sotto le stelle 2015), all’ “Auditorium del Massimo” e alla “Casa del Jazz” (Roma) con la big band del Felt Music, all’“Urbino Jazz Plays” festival(2016), , a Gubbio, a Marsala (apertura del “Roy Hargrove 5et”, 2015) . In occasione della “Giornata Internazionale del Jazz”, viene invitata assieme al pianista Enrico Zanisi per tenere dei concerti in Tel Aviv e Gerusalemme(2014). Viene invitata anche dall’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona per tenere un concerto a Lisbona in occasione della “Giornata Internazionale della Musica”, suona col fisarmonicista portoghese Pedro Santos e il contrabbassista Massimo Cavalli (2016).

Ha avuto l’onore di suonare con Rosario Giuliani, Enrico Bracco, Paolo Damiani, Pedro Santos, Vincenzo Florio, Maria Pia De Vito, Vincenzo Florio, Slhomi Goldenberg, Enrico Zanisi, Massimo Cavalli e molti altri.

Le sue collaborazioni attuali sono in duo col pianista Enrico Zanisi, in trio con Daniele Cordisco e Jacopo Ferrazza, con il pianista Giuseppe Vasapolli e il contrabbassista Alberto Fidone, con Paolo Damiani e Massimo Giuseppe Bianchi e con un coro Gospel “The sweet sound gospel choir” in veste di solista e corista.
Ha lavorato presso l’ ”Associazione Musicale Eschilo” di Roma, presso l’Istituto di istruzione secondaria di I° Alessandro Magno (Roma). Attualmente si dedica alla composizione di musiche originali e insegna canto moderno e jazz alla Roxy Music di Roma.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio
Pianoforte Moderno Pop Jazz - Accompagnamento Pianoforte Moderno - Songwriting - Arrangiamento e Composizione - Armonia
55 €
Pianista – Tastierista – Compositore – Arrangiatore.

Nato a Torino, è diplomato in pianoforte e composizione al conservatorio A. Casella (Aq) e in pianoforte jazz alla Berklee School di Boston.

Ha inoltre studiato jazz con Enrico Pieranunzi, Franco D’Andrea e altri stimati insegnanti.

Ha registrato in studio e suonato in numerosi concerti live con Renato Zero, Lucio Dalla, Milva, Massimo Ranieri, Ornella Vanoni, Franco Battiato, Alice, Enzo Jannacci.

Ha scritto la musica di tredici brani cantati da Renato Zero, tra i quali “Nei giardini che nessuno sa (incisa anche da Laura Pausini) e ha fatto parte dell’orchestra del festival di Sanremo e in altre orchestre in programmi televisivi Rai e Mediaset, accompagnando artisti come Mariah Carey, Phil Collins ed altri.

Ha collaborato con Pino Donaggio e con il M° Natale Massara firmando diverse colonne sonore per il cinema e per la televisione. Negli ultimi anni compone soprattutto musiche e sigle per varie prestigiose trasmissioni televisive della Rai e per altri progetti discografici strumentali.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di insegnamento:

Medio Avanzato Perfezionamento
Sax Moderno e Jazz
40 €

Si diploma in sassofono con il massimo dei voti presso il conservatorio di Frosinone sotto la guida del M° Bettazzi , successivamente frequenta i corsi al C.P.M. di Siena jazz sotto la guida dei Maestri Klauss Lessmann e Mauro Grossi e presso l’U.M (Universita’ della musica) di Roma. Da sempre attivissimo nel campo concertistico, vanta collaborazioni con illustri esponenti della scena jazzistica nazionale ed internazionale quali: Paolo Fresu, Enrico Rava, Roberto Gatto, Danilo Rea, Renato Sellani, Gabriele Mirabassi, Tullio de Piscopo, Stefano di Battista, Franco e Dino Piana, Giancarlo Schiaffini, Gianni Coscia, Gianni Basso, Enrico Pierannunzi, Maurizio Giammarco, Eugenio Colombo, PMJO, Massimo Nunzi, Maria pia De Vito, Ada Montellanico, Petra Magoni, Massimo Moriconi, Gegè Munari, Giorgio e Dario Rosciglione.
Ha partecipato ai più prestigiosi festival jazz in Italia ed all’estero: “Umbria jazz” “Jazz &Image (villa celimontana), Mosciano S.Angelo (con Benny Golson), “Atina jazz”, “Festival di Roseto degli abbruzzi”, Festival jazz di Bogota’-Medellin-Cali-Barranquilla (Colombia) con lo “Ialsax quartet”, “Festival di Baronissi” . Nel campo della musica pop ha effettuato tourneè con nomi di rilievo quali Mario Biondi, Grazia di Michele, Roberto Pregadio, Jimmy Holden e molti altri.
Ha collaborato con i maestri Ennio Morricone, Peppe Vessicchio, Gianfranco Lombardi, Pippo Caruso e tenuto concerti con Ornella Vanoni, Gino Paoli, Giorgia, Neri per caso, Dolcenera, Mario Biondi nell’ambito del festival “Musica per i borghi”, Armando Trovajoli , Renato Serio e M°Natale. Ha inciso dischi con Mario Biondi, Loredana Bertè, Mango e, più di recente, l’album “Soho nights” presso i prestigiosi “Abbey Road Studios” di Londra.

Svolge al contempo un’intensa attività teatrale :”Cinecitta’” con Christian de Sica “La Cage aux folles” con Massimo Ghini e Cesare Bocci -“Io Anna e Napoli” con Carlo Delle Piane -“Signora Stone” con Carla Fracci – “Lady Day” con Amii Stewart – “Full Monty” con Giampiero Ingrassia e Rodolfo Laganà – “Un americano a Parigi” con Christian de Sica – “Sonata a Kreutzer” con Massimo Venturiello oltre a vari Recital con Massimo Wertmuller, Tosca, Antonio Maiello.

Moltissimi i programmi televisivi a cui ha preso parte, tra cui ricordiamo “I Raccomandati”, “Domenica in” , “Panariello sotto l’albero” , “Amici” , “Casa Rai 1”, “Piazza Grande” , “Telethon” , “La notte dei campioni” , “Festa italiana”.

Alessandro Tomei suona: Sax alto- Tenore- Soprano- Baritono- Flauto in do- flauto in sol- Ottavino-
Clarinetto . Ha all’ attivo quattro dischi a proprio nome :”Playground” “Subzero” ” Lavori in sorso” e “Tre
Sogni”.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Pianoforte Jazz
50 €

Francesca Tandoi inizia giovanissima, a Roma, la sua vita artistica. All’età di otto anni intraprende lo studio del pianoforte classico e già adolescente inizia a sviluppare un interesse per il jazz, diventando una grande fan di Oscar Peterson ed altri virtuosi pianisti swing della sua generazione.

Nel 2009 si trasferisce in Olanda dove nel 2013 si diploma in pianoforte con menzione speciale al Royal Conservatory of The Hague.

Nel 2015 conclude i suoi studi accademici conseguendo un Master diploma al conservatorio Codarts di Rotterdam.

Grazie alla sua riconosciuta bravura, si inserisce da subito nel panorama jazzistico nord europeo collaborando con alcuni fra i più grandi artisti olandesi ed internazionali.

Contestualmente alla sua intensa attivita di “sideman” sviluppa un suo percorso artistico dando vita ad alcune formazioni a suo nome, presentandosi al pubblico oltre che come virtuosa pianista anche nelle vesti di ottima cantante.

Il suo tocco elegante e lo swing innato, fanno sì che pianisti famosi come Tamir Hendelman e Monty Alexander rimangano piacevolmente impressionati delle sue qualità musicali.

Monty Alexander scive di lei: “Francesca Tandoi is a supremely tastefully swinging pianist – she can play! Her vocals are esquisite, her unique accent add to the charm of the interpretations. I believe she’ll be making beautifull sounds for a long time …”.

Con il suo trio si è esibita su alcuni fra i più prestigiosi palchi d’Europa, Asia e America, portando la sua musica in Italia, Olanda, Svizzera, Germania, Belgio, Francia, Repubblica Ceca, Ucraina, Grecia, India, Indonesia, Giappone, USA (New York, Saint Louis, San Francisco).

Ha collaborato e collabora con alcuni fra i maggiori esponenti del jazz tradizionale dei giorni nostri come Joe Cohn, Scott Hamilton, Leah Kline, Madeline Bell e molti altri.

Per l’importante etichetta giapponese Atelier Sawano pubblica tre CDs (con all’attivo oltre 10.000 copie vendute) alla testa del trio Con Frits Landesbergen alla batteria e Frans van Geest al contrabbasso.

Nel 2015 esce il suo ultimo lavoro discografico “Triple Threat” in trio con la cantante americana Leah Kline e il leggendario sassofonista Scott Hamilton.

La rivista giapponese “Jazz Life” l’ha definita nel 2015 uno dei più grandi talenti emergenti del jazz Europeo.

Tra i suoi progetti attuali:

Francesca Tandoi European trio (con Frits Landesbergen e Frans van Geest)

Francesca Tandoi trio (con Lorenzo Tucci e Francesco Puglisi)

 

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato
Pianoforte Moderno - Tastiere
20 €

Pianista e Tastierista, seppur giovanissimo vanta già diverse esperienze musicali nell’ambito della musica Pop e Jazz. Nel 2011 entra nella Avezzano Young Pop Orchestra, orchestra giovanile di musica Pop ideata dal M° Stefano Fonzi. Nel corso di questi anni si è esibito con artisti del panorama Pop italiano quali Gino Paoli, Ron, Fabio Concato, Piero Mazzocchetti, Audio 2 e con i musicisti Jazz Fabrizio Bosso e Rosario Bonaccorso. Nel 2014 prende parte al Tour “Come to me” del cantante italiano Scialpi e nel 2015 nel Tour della cantante Fiordaliso. E’ attualmente impegnato nel “FriKandò Tour 2016” di Fiordaliso in qualità di pianista e tastierista. E’ diplomando presso il Conservatorio “A.Casella” di L’Aquila in Pianoforte Jazz. Nel corso degli studi è seguito da Mestri del calibro di Michele Papadia, Andrea Beneventano, Poalo Di Sabatino, Luca Bragalini e Vittorio Mezza.

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Chitarra Elettrica, Acustica, Solfeggio
20 €
Nato a Roma l’11/05/1991, inizia a suonare all’età di 7 anni la chitarra classica. Qualche anno più tardi, intraprende gli studi con Dario Parente e Walter Cianciusi la chitarra blues e rock. Nel 2011 entra a far parte dell’AYPO (Avezzano Young Pop Orchestra) con la quale accompagna artisti del calibro di Gino Paoli, Ron, Fabio Concato, Fabrizio Bosso, Audio 2. Inizia a studiare presso il ” Conservatorio di Santa Cecilia” di Roma, ottenendo la Laurea in Chitarra Jazz con votazione 110/110.
Ha fatto parte dell’orchestra delle 100 chitarre di Michele Tadini, diretta dal M° Tonino Di Battista (chitarra solista Stef Burns).
Attualmente lavora come session man (molto attivo nei live e in studio) ed è un insegnante qualificato YAMAHA.

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Canto Jazz e Moderno
30 €

Nata a Bologna Mariangela Cofone si avvicina alla musica sin da giovanissima studiando pianoforte classico e chitarra moderna. All’età di 15 anni comincia ad appassionarsi al canto dedicandosi allo studio della tecnica vocale. Si esibisce con numerose band del bolognese, avendo la possibilità di approcciarsi a vari generi: soul, funky, reggae, rock. A 18 anni collabora con la band Bolognese GEM BOY come corista nel brano “Cotton Fiock” inciso per l’etichetta Harmony Sound. Nel 2008 collaborando con il gruppo MOTOWN MOTION arriva a calcare il palco del *Porretta Soul Festival*. Dopo il diploma di laurea in Scienze Politiche e un Master in Relazioni Internazionali (2006), nel 2009 comincia la formazione presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna iscrivendosi al corso di diploma in *Musica Jazz *e diplomandosi successivamente in Canto Jazz con voto 109/110 sotto la guida degli insegnanti Diana Torto, Tomaso Lama, Stefano Zenni, Aurelio Zarrelli. Nel frattempo frequenta i seminari di *Nuoro Jazz* e *Tuscia in Jazz, *approfondisce le tecniche di improvvisazione con Tiziana Ghiglioni, Luisa Cottifogli, Maria Pia De Vito, Elisabetta Antonini, Shawn Monteiro, Bob Stoloff, Dena De Rose, Kevin Mahogany. Nel 2011 è vincitrice del concorso *ANZOLA JAZZ CLUB HENGHEL GUALDI *organizzato da Anzola Jazz Club (Bologna) . Nel 2012 si esibisce presso il Teatro Manzoni di Bologna con L’Orchestra Vocale diretta da Luisa Cottifogli e la ETNO JAZZ PAN ORCHESTRA diretta dal M° Giorgio Zagnoni per lo spettacolo *Le Radici Dell’Europa*. Nel 2013 si esibisce con il suo quartetto al *Ronciglione Jazz Festival* e al *Tuscia in Jazz Winter Festival*, l’anno seguente con il progetto originale “A Song for Billie Holiday” al Festival *La Violenza Illustrata* tenutosi a Bologna. Il 2015 si apre con la partecipazione alla rassegna *Jazz at Metusco* per Budrio in Jazz e alla rassegna* Indue Jazz IV* a Bologna. Nell’estate dello stesso anno, assieme al trio GIAMPIERO MARTIRANI GIPSY SWING, apre il concerto del cantautore livornese BOBO RONDELLI. Il 2016 si apre con un progetto musicale curato per la mostra su Edward Hopper tenutasi presso Palazzo Fava a Bologna e commissionato da Genus Bononiae. Insegna canto moderno presso il proprio studio a Bologna, è nel corpo docenti della Scuola di Musica *Fra Le Quinte *a Cento (Ferrara), insegna canto presso la *Scuola di Musica, Arte e Spettacolo G. Torelli*, Sasso Marconi (Bologna), tiene corsi e laboratori di canto presso *NovArteScenica Impresa di Doppiaggio Cinematografico e Produzioni Audiovisive *(Bologna), e continua ad esibirsi con le proprie formazioni musicali.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Pianoforte Jazz
40 €

Inizia gli studi musicali nel 1981 con il Clarinetto per passare successivamente al Pianoforte. Prosegue e completa gli studi sotto la guida del M° Mauro Nadir Matteucci diplomandosi al Conservatorio di Musica di Perugia all’eta di ventidue anni con il massimo dei voti e la lode in qualità di privatista. Vince in trio il Concorso Nazionale “Città di Campomorone” (GE), in duo i Concorsi Internazionali “A.Gori” Sarteano (SI) e “Guido Monaco World Competition” (AR) nel quale partecipa anche come solista nella sezione jazz aggiudicandosi il primo premio assoluto. Partecipa inoltre al Concorso “La Fenice” a Venezia nel 1998 riservato ai migliori diplomati nei Conservatori Italiani e vanta ottimi risultati in altri concorsi e manifestazioni nazionali ed internazionali.

Ha frequentato corsi di perfezionamento con il M° Carlo Alberto Neri e con il M° Riccardo Risaliti nell’ambito del “Festival delle Nazioni” che annualmente si svolge a Città di Castello (PG). Conoscitore ed appassionato di jazz, ne consegue il diploma nel 2005 con il massimo dei voti sotto la guida del M° Paolo Di Sabatino ed approfondisce parallelamente le proprie conoscenze con Ramberto Ciammarughi noto pianista e compositore del panorama jazzistico europeo. Frequenta inoltre corsi di perfezionamento e concerti con Massimo Moriconi, Fabio Zeppetella, Umberto Fiorentino e John Arnold. Studia composizione ed arrangiamento jazz con Giovanni Tommaso e Roberto Spadoni.

Nel 2007 fonda “Marco Marconi Trio” formazione nata dall’esigenza di eseguire composizioni originali scritte ed arrangiate in origine per piano solo. Con questa formazione partecipa a due fra i piu’ prestigiosi concorsi in Italia; il primo nel Luglio 2009 è Mediterrano Jazz Contest (Isola d’Elba) dove si colloca fra i tre finalisti ed il secondo Agosto 2010 è Barga Jazz Contest (LU) dove arriva secondo. Nel settembre 2009 esce il loro primo disco dal titolo “Keep the way clear”.

Nell’Aprile 2008 consegue la Laurea in Discipline Musicali (Jazz) discutendo la Tesi “Amedeo Tommasi Pianista e Compositore Jazz” ed esegue per l’occasione “Seven Friends”, Jazz Suite originale interamente composta ed arrangiata per quintetto d’ottoni e ritmica, riscuotendo plateale consenso a seguito del quale premiato all’unanimità con la votazione di 110/110.

Vincitore nel 2002 del concorso per collaboratore didattico al Conservatorio di Musica di Perugia, ricopre tale carica in veste di pianista fino al 2006. Annovera numerosissimi concerti sia in ambito classico che jazzistico. Intensa ne è l’attività che lo vede impegnato in veste di solista ma anche in formazioni dall’organico più ampio. Non ultimi i due concerti in piano solo tenuti nel Maggio 2009 al Cheltenham Jazz Fringe Festival in Inghilterra dove ha l’onore di suonare con il batterista Jack De Johnette.

Nel Giugno 2010 partecipa alla prima edizione del Musicintour Festival 2010 a Spoleto (PG) dove si esibisce in piano solo eseguendo brani inediti di propria composizione. Nello stesso mese registra il suo secondo disco in Piano Solo dal titolo “ Mosaico” presso la prestigiosissima sala da concerto Fazioli Concert Hall.

Nel 2012 si trasferisce stabilmente in Inghilterra dove il Suo trio si arricchisce di due musicisti formidabili gia’ molto importanti sia nella scena jazzistica londinese che in quella internazionale; al Contrabbasso Andrea Di Biase ed alla batteria Enzo Zirilli. Con questa formazione il Trio e’ in tour nell’Ottobre 2013 e si esibisce in clubs e sale da concerto importanti fra le quali si segnalano: The Chapel, The Stables, Parr Jazz, Matt & Phreds, St. Laurence Chapel, Mill Hill Jazz Club e Soundcellar, Pizza Express.

Nel Settembre 2013 Marco firma un contratto discografico con la leggendaria label inglese Candid Records con la quale rilancia e distribuisce in tutto il mondo Mosaico e registra il secondo album in Trio dal titolo “Nordik” anch’esso nella prestigiosa Fazioli Concert Hall in Sacile; il disco per l’occasione viene registrato e mixato da Stefano Amerio (ECM) ed esce nell’Autunno 2014.

Nordik e’ rilasciato e distribuito dal produttore Paul Jolly di 33jazz label.

Nello stesso anno conosce John Krueger (Olanda) ed Anthea Redmond (USA) con i quali instaura un rapporto di lavoro importante grazie al quale si esibisce a Rotterdam, Amsterdam, Düsseldorf, New Orleans e New York.

Discografia: “The Day Before”              (Piano Solo)                          Agosto 2006

                        “Keep the Way Clear”       (Marco Marconi Trio)        Settembre 2009

“Mosaico”                           (Piano Solo)                          Giugno 2010

“Nordik”                                (Marco Marconi Trio)     Novembre 2014

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Contrabbasso Jazz - Moderno
40 €

Nato a Monopoli (Bari), comincia a studiare musica in tenera età, dedicandosi all’Oboe e al Pianoforte, quindi al Basso elettrico e al Contrabbasso. Frequenta la classe di Pianoforte del Maestro Giovanni Saponara presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli, giungendo fino al quarto anno di corso.
Nel 1998 passa nella classe di Contrabbasso sotto la guida del Maestro Michele Cellaro, con il quale si diploma, con votazione di 10/10, nel 2006. Frequenta nel contempo i corsi di perfezionamento dei Maestri Franco Petracchi, Stefano Scodanibbio ed Ermanno Ferrari.
Parallelamente agli studi classici conduce gli studi di Basso elettrico, Armonia Moderna e Arrangiamento presso le scuole romane Università della Musica e Percentomusica, sotto la guida di Massimo Moriconi, Luca Pirozzi, Gianfranco Gullotto, Marco Siniscalco, Andrea Avena, Michelle Audisso, Massimo Fedeli, conseguendovi il diploma del corso quinquennale nel Giugno 2002.
Nel 2006 si trasferisce in Olanda per specializzarsi in Jazz presso il Royal Conservatory de L’Aia , dove ha studiato Contrabbasso jazz con Hein Van de Geyn (Chet Baker, Lee Konitz, ecc.) e Frans Van der Hoeven (Jack De Jonnette, Tom Harrell, ecc.) , Contrabbasso classico con Roelof Meijer (Residentie Orchestra), Improvvisazione col sassofonista americano John Ruocco e col pianista Rob Van Bavel e Arrangiamento con Henk Huzinga, diplomandosi nel 2009 (voto: 9,50/10 con menzione speciale).

Nel Maggio del 2011 consegue il titolo di Master Degree (Diploma di II livello) (votazione 9/10) presso il medesimo Conservatorio olandese, presentando una tesi sulla Didattica del Jazz. Frequenta inoltre le lezioni di John Patitucci, Dave Liebman, Dave Holland, Barry Harris, Alain Caron, Mike Manieri, Harvie S., Jerry Bergonzi, Aaron Parks, Miguel Zenon, Paul Jeffrey e altri.

Non poche volte è stato vincitore di premi internazionali cui ha partecipato, fra cui il il Baronissi Jazz 2001 (Primo premio nella categoria emergenti). Da anni si va esibendo in alcuni fra più rinomati Jazz Festivals e Clubs in Italia, Olanda, Germania, Francia, Belgio, Danimarca, Inghilterra, Lettonia, Lituania, Polonia, India, Svizzera, Austria, Scozia, Finlandia, Turchia, Svizzera, Etiopia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Grecia, Irlanda, Serbia, Montenegro, Repubblica Ceca. Fra i Festivals sono da annoverare, fra gli altri: North Sea Jazz Festival (Rotterdam, Olanda), Copenaghen Jazz Festival (Danimarca), Pure Jazz Festival (Den Haag, Olanda), The Hague Jazz (Den Haag, Olanda), Oxford Jazz Festival (Oxford, Inghilterra), Aarhus Jazz Festival (Aarhus-Danimarca), Helsinki Jazz Espa (Helsinki, Finlandia), Karelia Jazz (Finlandia), ME-BA Jazz Festival 2011(Sczecin-Polonia), Festival Villa Celimontana (Roma), Bari in Jazz, Brazilian Festival (Koln/ Stutgard-Germania), Munich Lange Nakt of Musik Festival (Germania), Arnhem Jazz Festival (Arnhem-Olanda), Talos Festival (Ruvo di Puglia-BA), Utrecht Jazz Festival (Utrecht-Olanda), Vodige Jazz Festival (Vodige- Croazia ), Rodi in jazz (Rodi Garganico – FG), Labin Jazz Festival (Labin- Croazia), Brac na Bol Jazz (Brac- Croazia), Mali Losjni Jazz and Blues Festival (Malj Losinj- Croazia), Ankara Jazz Festival (Turchia), Notti di Stelle (Bari), Kaunas Jazz Festival (Lituania), Festival della Cultura Italiana di Banja Luka (Bosnia Erzegovina), Petrovac Jazz Festival (Montenegro), Bologna Jazz Festival, Latina Jazz Festival, Locomotive Jazz Festival (Lecce), VDU Jazz (Kaunas- Lituania), Young Talent Jazz in Town (Foligno-PG), Roccella Jonica Jazz Festival (RC), Lamezia Jazz , Musica Sulle Bocche Festival (S. Teresa di Gallura-OL), Sovrano Festival (Alberobello-BA), Lecce Jazz Festival (Lecce), Reggio in Jazz (Reggio Calabria), Prudnik Jazz Festival (Prudnik- Repubblica Ceca), Jazz in the Ruins (Gliwice-Polonia), ecc.

Fra i teatri e jazz clubs nei quali si è esibito sono da annoverare: Teatro San Carlo (Napoli), Bimhuis (Amsterdam), Teatro dell’Opera di Ankara (Turchia), Jazz Club Sunset- Sunside (Parigi), Jazz Club Charles Wright International (Londra), Teatro Marcello (Roma, Auditorium Parco della Musica (Roma), Teatro dell’Ambasciata Italiana di Marsiglia (Francia), Teatro Lantaren Vestern (Rotterdam, Olanda), The Jazz Bar (Edimburgo, Scozia), Pavlov jazz Café (Den Haag, Olanda), Cristhiania Jazz Club (Copenaghen, Danimarca), Jazz Club Badcuyp (Amsterdam), Teatro dell’Istituto di Cultura Italiano di Adiss Abeba (Etiopia), Teatro Banski Dvor (Banja Luka- Bosnia- Erzegovina), Auditorium della Rai di Torino, Torino Jazz Club, Teatro Piccinni (Bari), Casa del Jazz (Roma), Alexander Platz Jazz Club (Roma), Teatro Filarmonika Kaunas (Lituania), Jazz Land Club (Vienna), Teatro dell’Ambasciata Giapponese a Berna (Svizzera), Teatro Lauro Rossi (Macerata), Auditorium della Radio Nazionale Polacca (Varsavia, Polonia), Hipnoza Jazz Club (Katowice), Teatro Mancinelli (Orvieto-PG), Royal Jazz Club (Szczecin Polonia), Fluxus Ministeria (Vilnius), Teatro dell’Ambasciata Americana di Turchia (Izmir), Dizzy Jazz Cafè (Rotterdam), Artelis Jazz Club (Riga- Lettonia), Teatro del Museo Van Goog (Amsterdam), Teatro Politeama Siracusa (Reggio Calabria), Teatro Paesello (Lecce), Le cantine dell’Arena (Verona), Chet Baker (Bologna), Statgarten (Koln – Germania), Zapada (Stutgart – Germania),Cantina Bentivoglio (Bologna), Harris Piano Jazz Club (Cracovia- Polonia)), Barometer (Varsavia- Polonia), Salumeria della Musica (Milano), Bravo Caffè (Bologna), Take Five Jazz Club, (Bologna), e tantissimi altri.

Vanta numerose collaborazioni, principalmente nell’ambito della musica jazz e della musica improvvisata.
In ambito jazzistico, si ricordano quelle con Benny Golson, Jim Mc Nelly, Steve Grossman, Mike Manieri, Toninho Horta, Teddy Charles, Philip Harper, Victor Lewis, Tommy Smith, John Ruocco, Billy Hart, Emanuele Cisi, Fabrizio Bosso, Billy Harper, Rachel Gould, Joe Cohn, John Betsch, Keith Tippet, John Escreet, Dusko Goykovich, Newman Taylor Baker, Roberto Gatto, Steve Potts, Tom Kirkpatrick, Ernst Reijeseger, Francesco Bearzatti, Pietro Tonolo, Gianluigi Trovesi, Louis Moholo, Stefano Battaglia, Bruno Tommaso, Michele Hendricks, Renato Chicco, Reggie Moore, Fabrizio Sferra, Sakis Papadimitriou, Makoto Kuriya, Fabio Zeppetella, Tom McClung, Giovanni Amato, Marco Tamburini, Max Ionata, Maurizio Giammarco, Javier Girotto, Peter Beets, Piotr Wojtasik, Ettore Fioravanti, Daniele Scannapieco, Erik Ineke, Antonio Onorato, Sebastian de Krom, Steve Mc Craven, Bebo Ferra, Howard Curtis, Nicola Andrioli, Walter Wolff, Eric Allen, Piero Odorici, Jimmy Villotti, Rembrandt Frerichs, Pino Iodice, Anders Bergrantz, Vladimir Kostadinovic, Andrea Pozza, Nicola Angelucci, Andreas Fryland, Gaetano Partipilo, Pino Minafra, Roberto Ottaviano, Domenico Caliri, e tantissimi altri.

Ha inciso circa 30 dischi per etichette internazionali fra cui: Challenge Records, Ambiences Magnetiques, O.A.P. Records, Jazz Engine, Anakrousis, Splash, Your Favourite Records, Alpha Music, A beat Records, Dodicilune, Four Records, ecc. È co-leader di un progetto chiamato Alice-Live (www.alicealive.it) inseme alla sorella Giorgia Angiuli, esponente di spicco della musica elettronica europea. Il progetto è basato sulla fusione della musica elettronica con l’improvvisazione. Oltre all’attività concertistica, svolge intensa attività didattica, essendo spesso invitato a tenere workshops in diversi Conservatori e Accademie Internazionali fra cui: Conservatorio di Adiss Abeba (Etiopia), Conservatorio di Vilnius (Lituania), Yasaar University di Izmir (Turchia), Università VDU di Kaunas (Lituania), International Campus Musica di Polignano a Mare (BA), Sualkrasti Jazz Festival Summer Camp (Lettonia), Conservatorio Stzuki di Szczecin (Polonia) e altri. E’ docente di Tecnica di Improvvisazione e Musica d’Insieme presso il Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia. Ha collaborato come docente di strumento (Contrabbasso e Basso elettrico) e di Tecniche di improvvisazione presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, il Conservatorio Nino Rota” di Monopoli, il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia e il Conservatorio “Egidio Duni” di Matera. Ha pubblicato il testo “Giri di Jazz, esperienze ed itinerari didattici” per la Florestano Editore. Diverse volte è stato, in formazione, ospite di trasmissioni televisive e radiotelevisive nazionali e internazionali (Rai 1, Rai 3, Radio 6 Amsterdam, ecc.)

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%
Olandese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Percussioni Latine
55 €
Percussionista, musicista e cantante professionista dall’ ’81; artista partenopeo tra i maggiori esperti del patrimonio afrocubano da cui sincretizza la propria struttura di riferimento musicale, culturale e religioso ( è santero “obailù”, iniziato alla “regla de osha”e di “ifà” ed è”omoalàña”, sacerdote del tamburo “batà”).
Attualmente è in tour  con Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana, collabora e ha collaborato come session man o ospite negli anni con : Issac Delgado, Gregorio ”Goyo” Hernandez, Lazaro Ros, Conjunto Folklorico Nacional de Cuba, Muñequitos de Matanzas, Rumberos de Cuba, Irian Lopez ”Los Chinitos” e Abbilona, Sunlightsquare Project, Mystic Diversions, Ray Charles, El Chispa y su Complices, John Zorn, Tullio De  Piscopo, Tony Esposito, Mina, Riccardo Cocciante, Andrea Bocelli, Renato Zero, Lucio Dalla, Eros Ramazzotti, Eugenio Bennato, Nino D’Angelo, Giorgia, Tosca, Cusito Damian Peñalver, Renato Carosone, Raices Profunda, Chico Buarque de Hollanda, Richie Havens, Fariñas, Paco De Lucia, con Juan “Chan” y Geovani di Yorubandabo.
Affascinato dalla pratica compositiva di  “musica istantanea”(basata sull’ispirazione e concetto di improvvisazione afrocubana, partenopea, etnica, jazzistica, sciamanica) con questo “concept” ritiene indispensabile il duo, condiviso con : Pino Jodice, Mats Dedberg ( in Stockholm Vs Napoli), Pippo Matino (con “Chesto va pe chello”), Pierpaolo Bisogno ( con “Face to face”), Rocco Zifarelli, Marco Siniscalco, Stefano Scartocci, Aldo Bassi.

Dall’ ’84 insegna ritmi e strumenti afrocubani e da 20 anni al Saint Louis College of Music di Roma.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato Perfezionamento
Pianoforte Jazz e Pop
30 €

Inizia a suonare il pianoforte a 12 anni studiando i primi rudimenti con Alba Masciopinto.

Si dedica subito agli studi classici studiando per svariati anni con il maestro Flavio Peconio presso il conservatorio “Piccinni” di Bari (pianoforte, solfeggio, armonia, teoria).
Forma giovanissimo i primi gruppi musicali con cui si esibirà in vari contesti. Questa
esperienza lo avvicina alla musica moderna e al jazz e per questo si iscrive alla scuola di
musica ” Il Pentagramma” a Bari in cui studia, con Davide Santorsola e Nico Marziliano,
piano moderno, jazz, armonia, arrangiamento e composizione.
Partecipa a numerosi seminari con Claudio Fasoli, Mario Raja, Stefano Battaglia, Fabrizio
Sferra e Paolino Dallaporta. Nel 1996 partecipa ai “Seminari intenazionali di musica jazz”
a Siena dove studia con Enrico Pieranunzi, Franco D’Andrea e Ettore Fioravanti.
Intensa è la sua attività concertistica che lo porta a suonare, come leader, free lance o in
diversi gruppi, in tutta Italia (Roma, Milano, Genova, Modena, R. Emilia, R. Calabria, Sardegna etc…), in Svizzera, in Austria, in Slovenia,
in Cina a Pechino all’interno di una Fiera
Internazionale “CHic 2005” e in vari contesti: eventi, mostre, teatri, club, festival (Onyx
jazz festival, Beat on to jazz, Besana Open Jazz Festival, Apriljazz, Blue Note di Milano
etc.).
Numerose sono le collaborazioni con artisti del calibro di: Fabrizio Bosso, Francesco
Bearzatti, Gianluca Petrella, Roberto Ottaviano, Nicola Conte, Toni Arco, Ferdinando Faraò, Marco Vaggi, Michele Carrabba, Agostino Marangolo, Karl Potter, Ronnie Jones, Franco Cerri, Marco Gotti, Mario Biondi, Maxx Furian, Alessio Menconi, Gianni Cazzola, Paolo Tomelleri.
Incide vari cd sia come solista che come sideman.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio
Pianoforte Jazz e Moderno
50 €

Si appassiona  alla musica sin dall’età scolare e la studia regolarmente prima sotto la guida di maestri locali, poi frequentando il Conservatorio conseguendo il diploma in pianoforte. Pianista, compositore, polistrumentista ed arrangiatore ha collaborato con artisti locali e nazionali tra i quali: Nino Buonocore, Francesca Schiavo, Daniele Sepe, con cui ha suonato sui palchi più importanti d’Italia e d’Europa, Marco Zurzolo, Stefano Di Battista, Giovanni Amato, Markus Stockhausen, Isabella Ferrari, Martux_m crew, Gianluigi Trovesi, Pietro Condorelli, Maurizio Giammarco, Lutte Berg, Pino Minafra, Antonio Onorato, Enrico del Gaudio, Pericle Odierna, Antonio Jasevoli, Roberto Schiano, Sandro Deidda, Gianfranco Campagnoli, Alberto D’Anna, Francesco Sansalone, Massimo Ferrante, Aldo Vigorito, Giulio Martino, Lino Volpe, Luca Aquino,  Marzouk Mejri, Karl Potter, Micrologus, Gino Rivieccio, Patrizio Rispo, Rosaria De Cicco, Gianfranco Gallo,Vittorio De Scalzi(New Trolls), Fabrizio Frizzi, Leonardo Quadrini, il Prof. Piergiorgio Odifreddi ed altri ancora. Ha poi  collaborato con il prestigioso tenore Pino De Vittorio esibendosi nell’ambito della  stagione concertistica dell’associazione Alessandro Scarlatti di Napoli nel novembre del 2008, nella rassegna “Leuciana Festival” nel luglio 2009, nella rassegna “I MAGNIFICI SETTE” nel dicembre 2009, nella rassegna “L’ARTE DEGLI OZIOSI” tenutasi a Minori (SA) nel luglio 2010, nella rassegna “Un’estate al Madre” svoltasi al museo Madre di Napoli nel settembre 2010, nella rassegna “SORRENTO JAZZ” con la direzione artistica di Tullio De Piscopo nel gennaio 2011, si è esibito nell’ambito della rassegna “Nick La Rocca Jazz Festival” in collaborazione con Lino Volpe nell’ottobre 2010, nella rassegna “Napoli Jazz Festival 2011″ con Gianluigi Trovesi e Markus Stockhausen, nella rassegna ” Atina jazz festival ” nel 2014, nella rassegna “ Luglio in jazz 2015 “ al centro Campania di Caserta aprendo il concerto del noto cantante statunitense Al Jarreau, ed ha inoltre collaborato con il noto trombettista americano Andy Gravish. Nel 2012 ha pubblicato il suo primo lavoro discografico  intitolato ” NON VOLO (CANZONI) ” con l’etichetta discografica Ultrasoundrecords.  Uscite televisive: San Remo rock su RAI UNO, Tim Tour su ITALIA UNO (COLLABORAZIONI POP)  e concerto di Daniele Sepe su RAI TRE. Numerose sono le sue collaborazioni in CD come sideman: ” Truffe & Other Sturiellet ” CD di Daniele Sepe 2004 edizioni Polosud, ” Nia Maro ” CD di Daniele Sepe 2005 edizioni Il Manifesto, ” Una banda di pezzenti ” CD di Daniele Sepe 2006 edizioni RaiTrade, ” Biancofiore ” CD di Enrico Del Gaudio 2006 edizioni Il Manifesto, ” Ricuordi ” CD di Massimo Ferrante 2006 edizioni Felmay, ” lI Delirio di Ulisse ” CD di Francesco Sansalone 2007,  ed altre ancora. Ha collaborato alla composizione e registrazione delle musiche per un documentario di Marco Paolini andato in onda su la 7. Nel 2016 ha pubblicato il disco “ Musical Stories “ con la nota etichetta di jazz “ Dodicilune.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio
Chitarra Acustica, Classica, Elettrica, Ukulele
25 €
Andrea Dardari nato a Parma il 01/04/79. Inizia gli studi della chitarra all’età di undici anni, sotto la
guida del Maestro fisarmonicista Luigi Biavati , nella vecchia sede dell’HIFI-MUSIC-CENTER
DAVOLI di via Dante. Da lì a poco tempo entra in contatto con il pianista Ivo Gabbi, il quale gli
consiglia di intraprendere lo studio sotto la guida del chitarrista leccese Claudio Tuma, con cui
incomincia ad approfondire lo studio dell’armonia jazz e dell’improvisazione blues.. Iniziano così le
prime esperienze con gruppi e band locali, per citarne alcune Hells( con alla voce Matteo Papini e
Federico Barigazzi, entrambi futuri Hidea),Cinque Perfetto, Noname five,Pura
Vida,Sofresh,Teresinè….nelle quali incomincia a lavorare alla stesura di arrangiamenti e allo sviluppo di
brani inediti propri. Nel frattempo incomincia a coltivare una passione verso la chitarra acustica new-
age, nella quale riesce a trovare la propria dimensione e alle cui composizioni, di lì a qualche anno,
deciderà di dedicarsi completamente. Continuando a fare ricerca sonora , incomincia ad entrare in
contatto con la musica classica e sceglie proprio la chitarra classica come mezzo
d’espressione,abbandonando per qualche tempo l’idea di avere band o di collaborare con musicisti.
Decide quindi di tentare l’esame di ammissione al conservatorio A.Boito di Parma , grazie ai cui esiti
positivi viene ammesso, sotto la guida del Maestro Tagliavini Enrico, con il quale sostiene l’esame del
quinto anno di chitarra classica. Nel frattempo incomincia a frequentare master class con i seguenti
chitarristi Maurizio Colonna, Frank Gambale,Pietro Nobile,Eduardo Isac, ed entra in contatto con
svariati musicisti come Flaco Biondini, Alex Britti, Paolo Giordano, Giorgio Buttazzo,Virginia
Splendore, Italo Iovane , dai quali otterrà consigli preziosi. Andrea nel 2008consegue il diploma in
chitarra classica presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma sotto la guida del Maestro Francesco
Romano.
Nello stesso anno inizia il progetto ICHINEN DUO, con alla voce Giorgia Bartoli, con cui si esibisce in
locations prestigiose come: Teatro Regio, Piazza Garibaldi a Parma (prima della performance di Roy
Paci) , Sacile (PN), in occasione di un importante festival musicale vintage, ed altri Teatri e spazi-
performance in tutto il nord Italia, dove ha occasione di accompagnare presentazioni di libri, mostre
fotografiche, progetti interculturali e di promozione musicale (come per la comunità di Bedonia) recital
teatrali ed altri eventi musicali, collaborando con Victor Poletti, Robi Bonardi, Pietro Cantarelli (gia
produttore di Ivano Fossati, con il quale lavora alla stesura di alcuni brani).
Con il Duo, grazie anche all’ esperienza accademica, mette a frutto la sua sensibilità ed apertura
musicale, contaminando svariati generi e tecniche,dal rock alternativo, al fingerpicking per il repertorio
prettamente acustico, sino alle atmosfere swing jazz che caratterizzano il duo Ichinen, di cui è la mente
e il motore pulsante. Ricercato, nell’ambiente parmigiano e non, per la sua poliedrica originalità e
raffinatezza di arrangiatore

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio
Batteria Jazz
50 €

Nato a Napoli il 5 Marzo 1989, Francesco Ciniglio ha iniziato a studiare la batteria con il Maestro Sergio Di Natale all’eta’ di 6 anni. Nel 2010 si e’ trasferito a New York con una student visa, iscritto al Jazz Department del City College of New York. Qui ha avuto la possibilita’ di studiare con John Patitucci, Fred Hersch, Mike Holober, Dan Carillo e Scott Reeves, e ha studiato batteria privatamente con Gregory Hutchinson.

Nel Gennaio 2015, un anno dopo essersi laureato, Francesco si e’ trasferito a Roma e a Marzo 2015 ha registrato il suo primo album con Aaron Parks al piano e Joe Sanders al contrabbasso. L’album, registrato al Bunker Studios a Brooklyn, e pubblicato dalla prestigiosa etichetta catalana Fresh Sound New Talent, è composto da alcuni brani originali di Francesco, insieme a jazz standars e alcune free improvisations.

Fin da quando Francesco ha iniziato a lavorare con la musica a livello professionale, ha avuto la possibilita’ di condividere il palcoscenico con alcuni dei musicisti piu’ attivi sul panorama jazzistico internazionale.

Nel Marzo 2015 e’ stato in tour con “Little Big”, il nuovo progetto del pianista Aaron Parks, insieme al chitarrista Charles Altura e al bassista elettrico Anders Christensen. Il 15 Maggio 2015 ha suonato con “Infinity” il gruppo del contrabbastista Americano Joe Sanders al Duc Des Lombards a Parigi, insieme a Logan Richardson al sax alto e Laurent Coq al piano.

Il 5 Novembre 2015 ha suonato con il trio del pianista Shai Maestro al Blues and Jazz Festival in Bangladesh con Jorge Roeder al contrabbasso. Inoltre ha suonato in jazz club importanti a New York, come Smalls Jazz Club, Dizzy’s Club Coca Cola, Blue Note, Jazz Gallery, Jazz Standard, Birdland, Minton’s, Bar Next Door, 55 Bar; poi Bimhuis (Amsterdam), Duc Des Lombards e Sunset–Sunside (Paris), Jamboree (Barcellona), Gregory’s (Roma) e altri.

Altre collaborazioni importanti sono: Dayna Stephens, Joel Frahm, Donny McCaslin, John Ellis, Scott Colley, Sheila Jordan, Nir Felder, Peter Slavov, Mark Sherman, Vincent Gardner, Wayne Tucker, Melissa Aldana, Jure Pukl, Dida Pelled, Alex Claffy, Marco Panascia, Alan Hampton, Harish Raghavan, Ari Roland, Mike Karn, Cyrille Aimee, Stefano di Battista, Rosario Giuliani, Alessandro Presti, Alessandro Lanzoni, Gabriele Evangelista, Giuseppe Bassi e Daniele Tittarelli, per citarne alcuni.

Ora Francesco e’ un touring musician con base a Roma. Un freelance jazz drummer, punto di riferimento per world touring artists.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Saxofono Jazz
50 €
Nato a Campagna nel 1970,figlio d’arte, cresce a contatto con l’ambiente jazz prima campano e poi italiano ed europeo.
Nel 1990, completa gli studi classici, conseguendo il diploma in clarinetto al Conservatorio di Salerno.
Del periodo, collaborazioni con musicisti quali: Pietro Condorelli, Alfredo Golino, Maria Pia De Vito, i fratelli Deidda,etc.,etc..
Il 1991 è l’anno del trasferimento a Roma dova inizia a collaborare con quelli che sono considerati tra i musicisti di jazz più rappresentativi in Italia: Roberto Gatto, Stefano Sabatini, Stefano Di Battista, Giovanni Tommaso, Tony Scott, Umberto Fiorentino, Enzo Pietropaoli, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Dino Piana, Franco Piana, Flavio Boltro, Danilo Rea, Fabrizo Sferra, Dado Moroni.
Numerose le collaborazioni con artisti stranieri quali: Henri Salvador, Joe Lovano, H. Ruiz, Gregory Hutchinson, Ed Reed, Joe Locke, I.Coleman, Dee Dee Bridgewater.
Intensa è l’attività live.
Infatti, Scannapieco, è presente nelle programmazioni di jazz della maggior parte dei clubs e dei festivals in Italia e all’estero.
Importante, professionalmente, i tre anni di tournè mondiale con la famosa cantante Dee Dee Bridgewater, che lo hanno visto esibirsi nei teatri più prestigiosi del mondo.
Successivamente, Daniele è co-leader (insieme a Fabrizio Bosso) e fondatore di un quintetto che
ha riscosso notevoli consensi di critica e pubblico: High Five 5et (con Lorenzo Tucci, Tommaso Scannapieco e Luca Mannutza) che ha all’attivo diversi dischi (“Jazz formore…”;”Jazz desire”) prodotti dall’etichetta Via Veneto Jazz. distribuzione EMI, e ben tre dischi registrati per la prestigiosa Blue Note/EMI,di cui uno registrato dal vivo al Blue Note di Tokyo.
Duratura, è stata, anche la collaborazione con Nicola Conte con il quale ha suonato nei principali festivals d’Europa e inciso una serie di dischi.
Scannapieco ha registrato un disco dal titolo omonimo, con l’etichetta francese Night and Day che include musicisti del calibro di Andrè Ceccarelli, Eric Legnini, Stefano DiBattista, Fabrizio Bosso.
Pubblicato (disp.da settembre’04) il secondo album, da leader, intitolato “Never more” (VVJ,distr.EMI), registrato con Greg Hutchinson, Ira Coleman, Dado Moroni, Fabrizio Bosso e archi.
Del 2008 è l’album “Lifetime”,vincitore del premio “Italian Jazz Awards” nella sezione: miglior album.
Rilevante è anche la collaborazione con il cantante Mario Biondi, con cui Daniele ha registrato tutti i dischi e fatto i tours dal 2006, anno della consacrazione di Biondi con l’album “Handful of soul
Classificato secondo per due anni consecutivi al Top Jazz(2002 e 2003), sondaggio indetto dalla rivista Musica Jazz, nella sezione “nuovo talento”, Scannapieco ha vinto nel 2003 il famoso premio europeo “Django d’or” (miglior giovane) e il premio Positano (miglior musicista campano). Successivamente si è anche aggiudicato il premio “A.Balsamo” a Campobasso, quale miglior sassofonista emergente.
Inoltre, ha partecipato a diversi concerti organizzati da Umbria Jazz a New York ed a Porto Rico, in qualità di rappresentante del jazz italiano, alla spedizione in Australia per suonare al festival jazz di
Melbourne. Tappa preceduta da una serie di concerti in Messico organizzati dall’Istituto di Cultura Italiano. Il tutto patrocinato dall’associazione ”Umbria Jazz” che è stato ancora a New York dal 27 marzo
’06. Scannapieco,infatti, ha suonato allo storico “Birdland”con il 4et di G.Tommaso. Poi, in Cina con
Roberto Gatto special 5et.
Numerosi sono i concerti in Giappone.
Ricca anche la discografia di Scannapieco, impegnato in
incisioni importanti, da Henri Salvador a Dee Dee Bridgewater, da Paco Sery a Gatto, Boltro, Giovanni
Tommaso (Apogeo) e tanti altri.
Conoscenza della tradizione e del linguaggio moderno fanno di Scannapieco un musicista eclettico, che riesce ad esprimere concetti musicali talvolta articolati e complessi sempre in modo semplice e di grande
comunicazione con gli ascoltatori.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Avanzato Alto Perfezionamento
Chitarra Jazz
40 €

Nato ad Assisi il 22/09/1974 inizia lo studio della chitarra da auto-didatta dopo aver conseguito il diploma in lingue nel 1993.

Suona in diverse band locali Rock,Blues e Pop.

Nel 1998 studia teoria e armonia con Gabriele Mirabassi e scopre la passione per il jazz e la musica improvvisata,iscrivendosi subito dopo ai seminari estivi del Berklee College of Music dove studia con Jim Kelly e Mark White.

In questo periodo Simone è coinvolto nelle prime esperienze jazzistiche in duo e con il Quintetto stabile di Rieti,formazione composta da giovani musicisti che si esibirà,nel 1999,al Rieti Jazz Festival al fianco di Enrico Pieranunzi e Irio De Paula.

Suona nella Perujazz Big Band.L’orchestra ha all’attivo numerose presenze in ambito nazionale,in festival(Duke Jazz Fest) e rassegne di cinema e poesia.

L’anno successivo,vista l’amicizia con Jim Kelly,decide di passare un periodo a Boston per approfondire il proprio linguaggio jazzistico.

Suona con Jim Kelly e studia con Jon Damian,a sua volta maestro di Mike Stern e Bill Frisell.Sviluppa la propria propensione alla composizione.

Tornato in Italia,nel 2002 frequenta i seminari estivi di Siena Jazz dove studia con Pietro Condorelli.

Nel 2003 vince una borsa di studio per il Guitar Institute of Technology di Los Angeles dove ha il grande privilegio di incontrare il suo grande amico e grande educatore Sid Jacobs.Suona e studia con lui.

Grazie a Sid,Simone suona con Joe Diorio.

Collabora stabilmente con Peter Erskine,Adam Nussbaum,Jay Anderson,Joe La Barbera,Ari Hoenig,Martin Taylor,Alison Burns,Jasper Somsen ed Italia in varie fromazioni sia dcome leader che come sideman con Paolo Franciscone,Davide Liberti,Gianmarco Scaglia,Walter Calloni,Fabio Zeppetella,Massimo Manzi.

Ha suonato a Terni Jazz Festival,Duke Fest,Rieti Jazz Festival,Macerata Jazz Festival,Peperoncino Jazz Festival,Valdarno Jazz Festival e in molti club in Italia e Stati Uniti.

Simone è molto attivo anche come didatta e oltre a condurre diversi workshops in Olanda,Argentina ed Italia,è stato assistente di Joe Diorio alla USC di Los Angeles.

E’ docente presso il Pentagramma di Perugia ed il Newsic Lab, sia per i corsi preaccademici di jazz sia per seminari di perfezionamento durante tutto l’anno.

 

 

Discografia:

 

Simykyo (2004)

-Tracce di Eoni (2005)

-Terni Jazz Orchestra (2005)

-Essenza (2007)

-The Hammond Trio (2009)

-Promise to my friend (2012)

-Resilience (2015)

 

 

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato
Pianoforte Moderno e Jazz - Accompagnamento Pianistico Pop e Jazz - Fisarmonica Moderna e Jazz
40 €

Virginio Aiello, pianista, compositore, autore, fisarmonicista, didatta, ha una formazione musicale di estrazione classica iniziata a soli 6 anni con lo studio della fisarmonica e del pianoforte, e convertitasi più tardi in un forte interesse per la musica improvvisata. Consegue con il massimo dei voti il diploma in Pianoforte e Musica Jazz presso il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza e successivamente la Laurea di Secondo Livello ad indirizzo “Composizione Jazz”. Ha vinto numerosi concorsi tra cui il I° premio al Concorso pianistico “Città di Castellaneta” e il secondo premio nei concorsi pianistici “AMA Calabria” e “Città di Terzo (AL)”. Nel suo percorso di studi ha partecipato a seminari e stage con: Roberto Spadoni, Luigi Giannatempo, G.Gazzani (arrangiamento); Pietro Condorelli, Tino Tracanna, Riccardo Fassi, Ettore Fioravanti, Attilio Zanchi, Nicola Pisani (improvvisazione e musica d’insieme); S.Battaglia, F. D’Andrea, E. Pieranunzi (pianoforte e improvvisazione); Nino De Rose (head arrangement); Marcello Piras, Stefano Zenni (storia del jazz). Da oltre vent’anni suona con vari musicisti jazz in Italia, quali Sandro Satta, Nicola Pisani, Tino Tracanna, Ettore Fioravanti, Roberto Ottaviano, Marco Sannini, Attilio Zanchi, Sandor Kem, Tanya Schapp, Nino De Rose, Giancarlo Maurino, Gaetano Partipilo, Ivano Biscardi, Corrado Aloise, Massimo Garritano, Carlo Cimino, lavorando ai seguenti progetti musicali “Birdland Duo” – “Louisiana Dixieland Band” – “Calabria Logos” – “Quartetto Saudade” – “Sertango Quartet” – “Or che Strana” – “Nicola Pisani Sextet” – “Midnight Jazz Quartet” – “Radici Quartet” – “Big Band del Conservatorio di Cosenza” – “Ellington Jazz Combo” – “Tango Extremo Quartet” – “Piazzolla Project Quintet” – “Virginio Aiello Jazz Trio”. Si è esibito in numerosi festival quali: Festival Roccella Jazz 2014,2015,2016 – Altomonte Divino Jazz 2015,2016 – Ravello Concert Society 2015,2016,2017 – Festival Delle Serre, Cerisano 2016 – Torre in Jazz 2012 Torre Padia Acri (CS) – Tabularasa Festival 2012,2015,2016, Reggio Calabria – Altomonte “Notte bianca” 2009,2011,2015 – Guardia Piemontese (CS) Zolfo e Malie 2010-2011 – “Jazz in time” Roggiano Gravina (CS) 2011 – Cosenza Festival “Nonfermarti” 2010 – Università della Calabria C.A.M.S. 2010 – Franz Teatro 2009,2011,2015 – “Festa della musica” Biblioteca Nazionale (CS) 2006 – Settembre Rendese 2007, -Il Castello Dei Destini Incrociati Con La Jazz Orchestra (In Collaborazione Con La Fondazione Petruzzelli di Bari) – Percorso tra architettura Federiciana, Improvvisazione e Letteratura – (Bari e Castel Del Monte), 2007.- Aspettando il Settembre Rendese 2006 – Corigliano Jazz 2006 con Nicola Pisani SINE LOCO, (Corigliano – CS). – Festival delle Invasioni 2005 con la Jazz Orchestra del Conservatorio di Cosenza, (Cosenza) – Belvedere in Jazz 2005 con la Jazz Orchestra del Conservatorio di Cosenza – Catanzaro Jazz Fest 2005 – Scalea Jazz Fest. 2004 (Scalea – CS).- Catanzaro Jazz Fest. 2001 – (Catanzaro), Fondazione Odyssea – Crotone 2015, Radio Swiss Jazz 2015, Battiti Rai Radio Tre, Istituto Musicale F.Chopin – Corigliano 2015, Radio Tango – Velours Parigi 2015, Rotary Club Florense 2015, Associazione Amantea Musica – 2005, Festival Leoncavallo, Montalto Uffugo – 2005. Nel 2015 pubblica con il quartetto Sertango il lavoro discografico “El Barrio” composto di brani originali e classici del Tango Nuevo, ottenendo ottimi apprezzamenti sia pubblico sia di critica e ottenendo la menzione dalla rivista “Musica Jazz” come una delle migliori proposte discografiche dell’anno 2015. Insegna pianoforte jazz complementare presso il Conservatorio di Musica di Cosenza ed è docente di pianoforte presso le Scuole Secondarie di Primo Grado a Indirizzo Musicale. Ha pubblicato i seguenti volumi “Metodo Pratico Di Pianoforte Jazz Complementare” per M.A.P. Editions; “Metodo Completo Di Fisarmonica Moderna”, Edizioni Musicali M.A.P. – Milano 2015; Piano Works Vol.1 per Gde Edizioni Musicali – Roma (2016); “Tecnica Moderna Per Pianoforte (Pop & Jazz) ” con Lulu Enterprises (2016). Scrive sulle riviste musicali: Musicheria, Composers & Musicians, Jazzit, InJazz, Strumenti & Musica.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Batteria Moderna - Batteria Jazz
25 €

All’età di 10 anni ha cominciato a studiare con diversi insegnanti del posto e ad esibirsi nei primi contest e locali. Tra il 2006 e il 2007 vince due contest per gruppi emergenti, registra tre demo ed in seguito si trasferisce a Roma. Nel 2008 vince il premio “miglior esecutore” come solista e il premio della critica con la band al concorso “Natale in città” a Campobasso; collabora come insegnante di batteria con l’accademia di musica “Lanaro”. Nel 2009 si iscrive al “Saint Louis College of Music” al corso di batteria jazz dove studia con Claudio Mastracci e Daniele Chiantese.

Nel 2012 è socio e organizzatore di eventi musicali presso il circolo culturale “Kundalini” di Ferrazzano.

Più volte incontra lungo il suo percorso di studi Pier Paolo Ferroni, partecipa ad una sua masterclass, si appassiona al metodo “Gary Chaffee” e diventa suo allievo.

Nel 2015 ottiene il primo posto in graduatoria all’esame d’ammissione al corso triennale superiore di batteria e percussioni jazz presso il conservatorio “L. Perosi” di Campobasso.

Nel 2016 registra il disco sperimentale “The deadly yellow snow” in duo chitarra e batteria con Gianluca Vergalito; collabora con Ernesto Vitolo, Daniela Terreri, l’orchestra da camera di Fondi, Fabrizio Mandolini, Stefano Fonzi, Jam Street Band di Peppe Maisto.

In questi anni partecipa a numerose clinic e masterclass tra cui quelle di Dave Weckl, Steve Smith, Agostino Marangolo, Roberto Gatto, Antonio Sanchez, Alfredo Golino, Benny Greb, Jojo Meyer, Giovanni Giorgi, Alex Battini de barreiro, Peter Erskine, Mariano Barba, Claudio Romano, Christian Meyer, Keith Carlock, Roberto Mameli, Dennis Chambers.

Oggi suona in festival e locali con diverse formazioni, impartisce lezioni private, presso l’accademia “Open art” a Campobasso e nelle scuole civiche di Santa Croce di Magliano, San Giuliano del Sannio. Tiene un corso di musica per anziani al centro senile “L’abbraccio” a Ferrazzano e un laboratorio musicale in alcuni istituti di scuola primaria e secondaria.

Altri insegnanti: Alex Battini de barreiro, Francesco Ciniglio, Luca Santaniello, Donato Cimaglia, Davide Piscopo, Giampiero Sciandra.

Altre collaborazioni: Leo Quartieri, Sergio Casale, Peppe Maisto, Nicola Cordisco, Ivano Sabatini, Simone Sala, Luisa Nicotera, Marco Borghetti, Antonio Armanetti, Renata Marano, Musicomp, etc…

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento:

Base Medio Avanzato
Saxofono Moderno
45 €

Nel 1989 consegue il diploma in Flauto traverso presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara con la votazione di 8/10 e nel 1994 consegue il diploma di Musica Jazz presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari con la votazione di 9,50/10.

Tra l’86 e l’88 collabora stabilmente con il M° Paolo Damiani, compositore e contrabbassista, con il quale incide alcuni dischi, partecipa a trasmissioni radiofoniche (RAI) e a molti Festival Internazionali (Roccella Jonica, Arezzo, Clusone, Milano, Roma, Atina, Pescara Grosseto).

In questo periodo suona con artisti quali Albert Mangelsdorf, Oliver Lake, Tony Oxley, Lauren Newton, Aldo Romano, Paolo Fresu, Tiziana Ghiglioni, Ettore Fioravanti.

Collabora nel 1987 come flautista, per una breve tournèe, con il compositore premio Oscar, Nicola Piovani.

Nel 1990 vince il Concorso Nazionale di Jazz di Forlì con il pianista Tony Pancella, con il quale incide due album e partecipa a diverse rassegne, suonando con musicisti importanti come Steve Turrè, Cameron Brown, Kim Parker, John Mosca, Flavio Boltro, Marco Tamburini, Roberto Rossi, Giulio Capiozzo.

Solista (1° sax alto) ed elemento di rilievo della formazione “Italian Big Band” diretta dal M° Marco Renzi, contribuisce sensibilmente alla creazione ed all’evoluzione di questo gruppo che dal 1994 ha intrapreso una notevole attività concertistica in Italia e all’estero, radiofonica (RAI), televisiva (RAI) e discografica.

Collabora stabilmente con il compositore Angelo Valori nella realizzazione di progetti nel campo teatrale, come “Rombi e Milonghe” con David Riondino e produzioni musicali e discografiche.

Dal 2000 al 2007 viene chiamato ad eseguire, come solista (sax soprano e contralto), l’opera “Passio et Resurrectio” del compositore Sergio Rendine eseguita dall’Orchestra del Teatro Marruccino.

Ha collaborato tra il ’99 e il 2000 con il “Dick Halligan Quartet” che comprendeva, oltre il sottoscritto ed il leader pianista e compositore americano, colonna del gruppo storico ” Blood Sweat & Tears “, premiato con numerosi Grammy Awards, il contrabbassista americano Cameron Brown e Giulio Capiozzo (concerti e festival a Pescara, Foggia, Bolzano, Ortona… ).

Nel Settembre 2001 partecipa alla realizzazione di un concerto e di una registrazione di un CD, con l’Orchestra Interamnia ed il sassofonista americano Bob Mintzer a Teramo Teatro Comunale.

Con il “Four In One” Quartet, da lui creato e diretto, ha tenuto i tradizionali concerti denominati “Jazz in Provincia” nell’ambito del Festival Jazz di Pescara del 2003, con la partecipazione del solista Marco Tamburini (trombettista del cantante Jovanotti).

Dal 2006 svolge un servizio nel Ministero della Musica e del Canto del Movimento Ecclesiale “Rinnovamento nello Spirito” con il quale partecipa alla Veglia di Pentecoste del 3/6/06 in P.zza S. Pietro suonando davanti a 500.000 persone in diretta televisiva RAI alla presenza del Santo Padre, nel 2007 incide il Cd “Mi Affido A Te”, 2008 il Cd “Parola d’Amore”, 2009 “IO Ti Seguirò” e nel 2010 “Mi Affido al tuo Amore”.

Nel 2007 incide il doppio Cd “Gli anni del buio” e il CD “The Lodger” di Angelo Valori.

Nel marzo 2008 incide il nuovo Cd di Angelo Valori “Dove Volano Gli Angeli”, che vede la partecipazione tra gli altri, di Fabrizio Bosso e di Bob Mintzer.

Accompagna il tenore Piero Mazzocchetti nel Tour 2007 e Tour 2008 e il 10 maggio 2009 si esibisce con lui in un concerto a Toronto in Canada, dove torna ancora a grande richiesta il 14 Novembre 2010.

Nell’ottobre 2007 collabora alla costituzione dell’ONIC Jazz Band (Orchestra Nazionale Insegnanti di Conservatorio di Jazz) con un concerto tenuto il 16/10 presso il Museo Nazionale di Roma e il 10/3/08 al Teatro Piccolo di Milano.

Nel 2010 dirige la “New Harmony Big Band” in tre concerti a Vacri, Ripa Teatina e a Pescara (porto turistico) e nel maggio 2011 a Chieti (super cinema) con l’ospite Andrea Giuffredi.

Il 19 maggio 2011 tiene un concerto presso l’Auditorium del Conservatorio di Pescara con un nuovo quartetto Jazz, con la partecipazione del pianista Michele Di Toro, il contrabbassista Nicola Di Camillo e il batterista Roberto Desiderio.

Il 18 Agosto 2011 per Abruzzo Jazz Live 2011 a Montesilvano (PE) suona con il quartetto del chitarrista Gianfranco Continenza, con la partecipazione del noto bassista americano Mark Egan.

Nel 2012 collabora allo svogimento del Pescara Jazz Workshop con i docenti del Columbia College di Chicago presso il Conservatorio di Pescara e partecipa al concerto in cartellone al Festival Jazz tenuto dalla Big Band del Conservatorio diretta da Dick Dunscomb.

Nel 2013 esegue come 1° sax alto il CONCERTO SACRO DI ELLINGTON con la Italian Big Band e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese presso i teatri di L’AQUILA, CHIETI e TERAMO.

Nel 2014 suona come ospite al concerto del duo Riccardo Ballerini/ Irio De Paula tenuto presso l’auditorium del Conservatorio di Pescara.

Nel 2014 dirige la Big Band del Conservatorio di Pescara al Teatro Flaiano per il PREMIO D. ALIGHIERI e a Piazza Salotto per Natale in Musica.

Nel Marzo del 2015 svolge il ruolo di assistente del Direttore del Columbia College, Dick Dunscomb, nell’ambito di una masterclass presso il Conservatorio di Pescara e partecipa al concerto con la Big Band presso l’auditorium dell’istituzione. Il 3 Luglio 2015 suona con la cantante/percussionista Noa in un concerto in Piazza S.Pietro, che vede la partecipazione di Andrea Bocelli.

 

IN AMBITO DIDATTICO

Nell’anno scolastico 1987/71988 insegna sassofono jazz e musica d’insieme nella scuola civica in collaborazione con l’ARCI di Perugia.

Dal 1993 è docente di Conservatorio del Corso di Musica Jazz. Nello stesso anno insegna anche Sassofono (6/12) presso la sede staccata di Rodi Garganico del Conservatorio di Foggia (A.S. 1993/1994).

Nel 2001 supera il concorso abilitante per l’insegnamento di Jazz nei conservatori (ex F540).

Nel 1997 ha insegnato sassofono jazz e musica d’insieme nei corsi estivi di Lanciano in collaborazione con la New Orleans University, diretta da Ellis Marsalis.

Con la stessa Università ha tenuto nel Luglio del 1998 dei corsi presso l’Accademia Musicale Pescarese, come docente/assistente e direttore artistico, su incarico dell’Ente Manifestazioni Pescaresi nell’ambito del Festival Jazz.

Nei tre anni successivi, 1999-2000-2001 ha svolto lo stesso incarico collaborando con il Columbia College di Chicago diretto da Bill Russo.

Nel 2007 viene nominato Consulente Esperto dal M.I.U.R. con l’incarico di valutare i programmi didattici dei Corsi Sperimentali di Specializzazione – Biennio di II° livello di alcuni Conservatori italiani.

Dal 2008 insegna sassofono jazz presso la Nuova Scuola di Musica del Comune di Montesilvano.

E’ titolare della cattedra di Composizione Jazz del Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara dal 2008.

 

DISCOGRAFIA

(come leader, sideman, sassofoni, flauto, composizione, arrangiamento)
  • 1988 “UNISONI” (PHRASES) di PaoloDamiani, con Albert Mangelsdorf, Umberto Fiorentino, Fulvio Maras.
  • 1989 “VOICES” ( NOWO ) di Paolo Damiani, Tiziana Ghiglioni e Lauren Newton, con Aldo Romano e Roberto Ottaviano.
  • 1990 ” DICE ” di Tony Pancella, con Mauro e Carlo Battisti.
  • 1991 ” TETRACOLORS ” di Pierpaolo Pecoriello e Tony Pancella, con Mauro e Carlo Battisti e Andrea Avena.
  • 1995 ” ITALIAN BIG BAND conductor M.° MARCO RENZI ” (FONE’) della Italian Big Band .
  • 1995 ” MUSICAL TEST JAZZ ” (FONE’) della Italian Big Band.
  • 1995 ” TOP AUDIO COLLECTION ”   (FONE’) AA.VV, con la Italian Big Band.
  • 1999 ” MIRADAS ” ( ECAM/LAB ) del Miradas Group .
  • 2001 “INTERAMNIA JAZZ ORCHESTRA MEETS BOB MINTZER” (WIDE SOUND)
  • 2007 “ANGELO VALORI – GLI ANNI DEL BUIO” (ECAM/LAB)
  • 2007 “ANGELO VALORI – THE LODGER” (ECAM/LAB)
  • 2007 “Mi Affido A Te” RnS
  • 2008 “Parola d’Amore” RnS
  • 2008 “ANGELO VALORI- DOVE VOLANO GLI ANGELI” Con la partecipazione del sottoscritto e, fra gli altri, Fabrizio Bosso e Bob Mintzer (wide sound)
  • 2009 “Io Ti Seguirò” RnS
  • 2010 “Mi Affido al tuo Amore” RnS
  • 2011 “Io Credo” RnS
  • 2012 “Grazie” RnS
  • 2013 “Il canto del tuo popolo” RnS
  • 2014 “Fuoco d’amore” RnS
  • 2015 “Luce” RnS

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato
Arrangiamento - Orchestrazione - Computer Music - Musica da Film - Musica per il Teatro - Armonia
40 €
Diplomato in percussioni al Conservatorio di S. Cecilia in Roma, ha successivamente conseguito un master breve in Musiche da Film presso il Berklee College of Music di Boston.

Nel 2013 ha orchestrato la musica di Danilo Rea per la colonna sonora del docufilm “Quando c’era Berlinguer” con la regia di Walter Veltroni, uscito nelle sale cinematografiche a marzo 2014 e successivamente distribuito da Sky Cinema.

Ha lavorato e lavora come arrangiatore per Gino Paoli, Dee Dee Bridgewater, Nina Zilli, Fabio Concato, Ron, Giò Di Tonno, Simona Molinari e altri. Ha partecipato alla 64° edizione del Festival della Canzone Italiana a Sanremo in veste di arrangiatore e direttore d’orchestra accompagnando due ospiti d’eccezione: Gino Paoli e Danilo Rea.

Nella veste di compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, ha inciso nel 2011 “Enchantment” con Fabrizio Bosso e la London Symphony Orchestra, un CD dedicato alla musica di Nino Rota, per il quale ha avuto anche la commissione esclusiva della Sugar di Caterina Caselli ad elaborare e arrangiare un brano inedito tratto da “Ragazzo di borgata”, sempre dello stesso Nino Rota. Con “Enchantment” è in tour in Italia e all’estero già da agosto 2011.

Autore delle colonne sonore dei film The set up di Boanerges Centeno e La città invisibile di Giuseppe Tandoi, ha inoltre composto le sigle di Radio Rai Gr Parlamento, dello spot Televisivo e Radiofonico dell’UNICEF, e di quello della Ricciarelli sapori in onda sulle reti nazionali, con il quale ha vinto il premio mediakey, un importante riconoscimento nel settore televisivo. La sua musica è utilizzata in diverse trasmissioni televisive, tra cui: La vita in diretta; Uno Mattina; La storia siamo noi; La grande storia; Sulla via di Damasco; Timbuctu; Gaia Files; Un mondo a colori; Otto e mezzo; Cominciamo Bene; compare in molti DVD, in commercio e in abbinamento editoriale con le più importanti testate giornalistiche nazionali (La Repubblica, Il Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport).

Le sue composizioni sono eseguite in numerosi teatri italiani ed esteri, riscuotendo notevole successo di critica e pubblico, tanto da essere stato definito dalla rivista Guitar Club: “[…] il vero erede musicale di Ennio Morricone[…]”.

Nella duplice veste di compositore e direttore d’orchestra ha inoltre inciso, nel 2006 Angeli Vs Demoni (edizioni Rai Trade), commissionato da Rai Trade; nel 2007 Falcone e Borsellino – Il coraggio della solitudine, (edizioni Rai Trade), commissionato dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese; nel 2008 Padre Pio – La voce di un Uomo (edizioni Icarus).

Ha tenuto concerti presso: Royal Albert Hall, Apollo Theatre (Londra), Radio City Hall, Palazzo di vetro dell’ONU (New York), Palazzo dei Congressi (Parigi), International Forum Center (Tokyo), Teatro Erode Attico (Acropoli di Atene), Henry Crown Symphony Hall (Gerusalemme), Radio Nazionale Austriaca (Vienna), Arena di Verona, Parco della Musica (Roma), Aula Paolo VI (Vaticano), Mazda Palace (Milano).

Disponibilità e competenze nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%

Livelli di Insegnamento

Medio Avanzato Alto Perfezionamento
Pianoforte Classico - Moderno - Pop-Jazz
50 €
Nato a Napoli il 13 marzo 1980, Alberto Pizzo inizia a studiare pianoforte fin da giovanissimo, nel 2004 si diploma al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e partecipa a vari Concorsi pianistici Nazionali ed Internazionali. Nel 2006 consegue la Laurea di Secondo Livello in Pianoforte da Concerto, nello stessoConservatorio di Napoli.
Nel febbraio 2007, come pianista solista, esegue per Rai International le musiche per un programma su Vincenzo Bellini e nello stesso anno è autore ed esecutore di musiche per il programma GEO & GEO di RaiTre. Nel 2009 tiene un concerto in Giappone nella sede della Borsa di Tokyo, esibendosi sia da solista che accompagnando il soprano Yuki Sunami.
Nel 2010 entra a fare parte degli artisti rappresentati dalla Palco Reale di Gianni Sergio.
Nel 2011 si trasferisce a New York, esibendosi nei locali jazz di Manhattan.
Nel 2012 Alberto Pizzo realizza Funambulistper la Cinevox Record. Il disco contiene alcune rivisitazioni di celebri colonne sonore da Ennio Morricone a Goblin, brani della tradizione napoletana e inediti. Al cd
partecipa come special guest il sassofonista Francesco Cafiso.
A novembre dello stesso anno, nell ambito del Cabarete Jazz Festival conosce il chitarrista e produttore
Fabrizio Sotti, con il quale co-produce On The Way. Partecipano al progetto discografico, registrato nella
primavera del 2013 dal vivo al Bunker Studios di New York, oltre a Fabrizio Sotti, musicisti quali Mino
Cinelu, Renzo Arbore, Toquinho e David Knopfler, con il quale realizza un brano inedito registrato a Londra nell’ottobre 2013: il titolo del brano è This ship has sailed, il testo è scritto e cantato da Knopfler, la musica è di Pizzo, che suona al piano con Martin Ditcham (batterista dei Rolling Stones, Sade, Elton John), Pete Shaw (bassista anche degli U2), Harry Bogdanovs (chitarrista di Elthon John, Westernhagen, John Farnham).
Il 9 agosto 2013 Alberto Pizzo si esibisce al Festival di Ravello durante lo spettacolo Canzoni dal Secolo
Breve, evento inaugurale della mostra C.A. Bixio.
Musica e parole nel 900 italiano presentato da Pippo Baudo.
Il 5 ottobre prende parte al Piano City Napoli, festival svoltosi con oltre cento concerti in due giorni a Napoli.
Nel 2014 il tour promozionale di On The Way continua con vari concerti in Italia ed internazionali:
l’8 maggio al Bellini di Napoli, dove Pizzo improvvisa insieme a Chick Corea, New York il 4 giugno all’Highline Ballroom come unico artista italiano per il Blue Note Jazz Festival, poi in Agosto con diversi concerti inGiappone.
Il 4 settembre si esibisce a Ravello in un concerto di piano solo nell’ambito del Ravello Festival,
mentre il 13 settembre per la 30ª edizione del Premio Sele d’Oro, con l’orchestra sinfonica diretta dal maestro Luis Bacalov.
A novembre 2014 lavora come direttore musicale e pianista al Teatro Diana di Napoli, nello spettacolo
La sciantosa con Serena Autieri.
Il 12 gennaio 2015, al Teatro Diana di Napoli, è protagonista del nuovo progetto musicale 3 Piano Generations (3 pianos on the stage) con Luis Bacalov e Danilo Rea.
A febbraio 2015 il suo brano Mediterraneo viene scelto e pubblicato dalla Sony Music in una raccolta dei
migliori artisti esibitosi nell anno 2014 sul Palco Smeraldo di Eataly di Milano. A marzo, ad Amburgo è
Official Artist Yamaha imponente al mondo di pianoforti. Recente il suoi clamorosi successi negli eventi 3 PIANO GENERATIONS
3 pianos on stage,
tenutosi presso l’Auditorium del Porto Antico di Genova il 10 aprile suonando in trio con Luis Bacalov e
Stefano Bollani e il 29 giugno al Teatro Romano di Spoleto nell’ambito del Festival dei 2Mondi in trio con Luis Bacalov e Rita Marcotulli.
Fra i vari impegni dell’estate 2015 il concerto alla sala Edison di Milano nell’ambito di Piano City Milano, il ritorno in Giappone con un mini tour di tre concerti (Kurashiki 2 agosto Matsuyama 4 agosto, Tokyo 6 agosto) e il 15 agosto con il maestro Bacalov all’Ohrid Summer Festival a St. Sophia Church in Macedonia.
Nel novembre 2015 Alberto è entrato a far parte della rosa degli artisti Sony Classical che lancerà il suo
terzo album agli inizi del 2016.

Disponibilità e competenza nel tenere lezioni nelle seguenti lingue:

Italiano
100%
Inglese
100%

Livelli di Insegnamento:

Medio Avanzato